Il Bayern spera nel miracolo

Per Lucio e Claudio Pizarro il Bayern può battere il Chelsea, ma non da solo...

di Fernando Duarte e Ben Lyttleton

Il difensore dell'FC Bayern München Lucio ammette che stasera i tedeschi avranno bisogno di un miracolo all'Olympiastadion per capovolgere il 4-2 subito all'andata ad opera del Chelsea FC. Per raggiungere le semifinali di UEFA Champions League la capolista della Bundesliga dovrà sconfiggere la formidabile squadra di José Mourinho con almeno due gol di scarto, cosa mai riuscita a nessuno degli avversari dei Blues in questa stagione.

Intervento divino
Il nazionale brasiliano Lucio, che la scorsa settimana allo Stamford Bridge ha deviato un tiro di Joe Cole al 5' mandando la palla nella propria rete, è più che consapevole della difficoltà del compito che attende la sua squadra. Ha dichiarato a uefa.com: "Forse dovremo affidarci all'aiuto divino all'Olympiastadion. Così potremmo riuscire a battere il Chelsea e guadagnare un posto in semifinale".

Due sviste
"Non sarà facile, ma è tutt'altro che impossibile - ha aggiunto -. E' difficile battere il Bayern a Monaco. Penso che abbiamo giocato con determinazione a Londra e abbiamo dato loro del filo da torcere. La differenza l'ha fatta la nostra scarsa concentrazione in due momenti chiave dell'incontro, e Frank Lampard ha segnato due gol approfittando di queste sviste".

Commenti duri
Michael Ballack ha tenuto vive le speranze dei tedeschi con un rigore trasformato negli sgoccioli dell'incontro d'andata, dopo essere finito a terra per un contrasto con Ricardo Carvalho. L'episodio ha spinto un furioso John Terry, capitano del Chelsea, a definire Ballack un "tuffatore professionista" nelle interviste dopo la partita. Ma Lucio sostiene che i commenti di Terry sono ingiusti. "Alcuni giocatori tedeschi fingono spesso il fallo, ma nel caso di Michael le accuse di Terry sono ingiuste. Ballack è un combattente e una delle persone più competitive che io conosca".

Duo fenomenale
"In campo sono rimasto molto impressionato da Terry e Lampard - ha proseguito Lucio -. Tutti sanno che sono stati i due migliori giocatori d'Inghilterra in questa stagione. E' troppo presto per dire se il Chelsea vincerà la Champions League, ma la squadra ha dimostrato grandi qualità e può giustamente essere considerata come una delle favorite. Sono fantastici nel contropiede e giocano con grande determinazione".

Promessa di Pizarro
L'allenatore del Bayern Felix Magath ha ricevuto due ottime notizie alla vigilia della partita di stasera: il capocannoniere Roy Makaay e l'attaccante peruviano Claudio Pizarro potranno scendere in campo come titolari nell'incontro di ritorno. Pizarro, che ha segnato due gol contro l'Arsenal FC nel turno precedente, fa capire che crede in un'ottima prestazione della propria squadra sul terreno di casa.

Minaccia per Cech
"Se il Chelsea può segnare quattro gol, noi possiamo segnarne di più - ha dichiarato a uefa.com -. Spero che il loro portiere Petr Cech non sia troppo bravo o fortunato stasera. Tutti gli attaccanti del Bayern hanno discusso di Cech: io, Ballack, Roy Makaay e tutti gli altri, incluso Zé Roberto. Abbiamo anche condotto un allenamento specifico sugli schemi di attacco".

Informazioni utili
"Il Chelsea è estremamente forte in attacco, ma non crediamo che Frank Lampard, Didier Drogba e Eidur Gudjohnsen siano migliori di noi - ha aggiunto Pizarro -. Abbiamo raccolto molte informazioni sul Chelsea negli ultimi due o tre mesi, mentre ci preparavamo per affrontare molti avversari nel nostro cammino. Tutti sono pericolosi, ma anche noi lo siamo. Non ho paura di loro".

Potenza formidabile
Nonostante il suo ottimismo, Pizarro ammette che il Chelsea è una potenza formidabile nel calcio europeo. "Mi piace guardarli giocare e hanno raggiunto un ottimo equilibrio tra i tanti campioni della squadra. Scenderemo in campo con grande rispetto, ma non sono imbattibili", ha concluso il peruviano.

In alto