Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

La prima volta del Maccabi

Maccabi Tel-Aviv FC - PAOK FC 1-0 (And:3-0)
Non era mai successo che il club israeliano si qualificasse per la fase a gironi della Champions.

di Ofer Ronen-Abels, stadio Bloomfield

Il Maccabi Tel-Aviv FC si è qualificato alla fase a gironi di UEFA Champions League per la prima volta nella sua storia. Con l’1-0 sui greci del PAOK FC, la squadra israeliana ha bissato la vittoria dell’andata.

Andata a tavolino
All’andata in realtà la squadra israeliana aveva vinto 2-1 in Grecia ma la vittoria era stata cambiata a tavolino in un 3-0. Il PAOK, infatti, aveva fatto scendere in campo un giocatore che non poteva essere schierato in Champions League. Malgrado il rassicurante risultato a tavolino dell’andata, il Maccabi inizia subito bene, chiudendo i conti già al 7’.

Gol di Cohen
Erez Mesika, autore del secondo gol a Salionika, crossa perfettamente dalla sinistra per Liran Cohen. La giovane ala, già autore del gol della vittoria contro l’HJK Helsinki nel secondo turno preliminare, batte il portiere Elias Atmatsidis. Adesso, la squadra greca dovrebbe segnare cinque reti adesso per passare.

Gran tifo
Una possibilità remota, per la gioia dei 12.000 spettatori presenti, capaci di tifare per tutta la partita. Nella bolgia di casa, Tamir Cohen manca una facile occasione per il raddoppio.

Le parate di Strauber
Il PAOK cerca di scuotersi dopo lo svantaggio ma il primo tempo si chiude sull’1-0. Nella ripresa i greci sembrano crederci e Liran Strauber, portiere e capitano del Maccabi, deve esibirsi in due belle parate sugli attaccanti del PAOK, prima su Nikolaos Skarmoutsos e poi su Georgios Theodoridis.

Siam espulso
Nonostante il vantaggio più che rassicurante, la partita si conclude con una nota negativa per i padroni di casa. Il giovane terzino sinistro Salem Abu Siam riceve il secondo cartellino giallo e viene espulso a metà del secondo tempo. Ma alla fine nulla può fermare i festeggiamenti di giocatori e tifosi per il grande risultato conseguito.

In alto