UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Porto - Chelsea: precedenti e statistiche

Antiche rivali in UEFA Champions League, Porto e Chelsea si ritrovano nuovamente per provare a raggiungere una semifinale dopo tanti anni.

Diego Costa e Iker Casillas durante la sfida del 2015 a Londra
Diego Costa e Iker Casillas durante la sfida del 2015 a Londra AFP via Getty Images

Porto e Chelsea si sono affrontati molte volte negli ultimi 20 anni in UEFA Champions League e vogliono tornare in semifinale dopo tanto tempo.

• La formazione portoghese non vince un quarto di finale da 17 anni, quando si è aggiudicata la Coppa dei Campioni sotto la guida di José Mourinho, futuro tecnico del Chelsea. Il Porto è ai quarti per la seconda volta in tre stagioni ma spera in un risultato migliore rispetto all'ultima partecipazione, terminata con una sconfitta pesante contro avversari inglesi. Il suo bilancio è di tre eliminazioni su tre in questa fase contro le formazioni di Premier.

• Il Chelsea ha una tradizione positiva ai quarti di finale di UEFA Champions League, sebbene la sua ultima apparizione in questa fase risalga al 2014.

• La partita di andata si disputerà allo stadio Ramón Sánchez-Pizjuán di Siviglia, dove si giocherà anche il ritorno.

Guarda la vittoria del Chelsea contro il Porto nel 2007
Guarda la vittoria del Chelsea contro il Porto nel 2007

Precedenti
• Il Chelsea ha vinto cinque degli otto precedenti tra le due squadre, tutti in UEFA Champions League. L'ultimo incrocio risale alla fase a gironi 2015/16, quando entrambe le squadre hanno vinto in casa.

• Nella gara d'andata in Portogallo alla seconda giornata, Maicon (51') ha regalato i tre punti al Porto dopo il vantaggio di André André (39') e il pareggio di Willian (45'+2'). Nel ritorno alla sesta giornata, gli inglesi hanno vinto 2-0 a Stamford Bridge grazie all'autogol di Iván Marcano (12') e alla rete di Willian al 7' della ripresa. Il Chelsea ha vinto il Gruppo G mentre il Porto è arrivato terzo.

• Quella è stata la quarta vittoria del Chelsea nelle ultime cinque partite contro il Porto che aveva affrontato nella fase a gironi 2009/10 quando il Chelsea aveva vinto 1-0 in casa e in trasferta, grazie ai gol nel secondo tempo in entrambe le gare di Nicolas Anelka.

• Tre stagioni prima, negli ottavi di finale, il Chelsea aveva pareggiato 1-1 in Portogallo prima di vincere 2-1 in casa.

• Nella fase a gironi 2004/05, la prima stagione di Mourinho col Chelsea dopo aver condotto il Porto alla vittoria nella UEFA Champions League del 2004, il Chelsea ha vinto 3-1 a Stamford Bridge mentre il Porto si è imposto 2-1 in casa.

Guarda lo splendido gol di Diego in Porto - Chelsea
Guarda lo splendido gol di Diego in Porto - Chelsea

Stato di forma
 Porto
• Il bilancio del Porto ai quarti in Coppa dei Campioni è Q2 E6:
2018/19 Liverpool S 1-6 (0-2 t, 1-4 c)
2014/15 Bayern München S 4-7 (3-1 c, 1-6 t)
2008/09 Manchester United S 2-3 (2-2 t, 0-1 c)
2003/04 Lyon V 4-2 (2-0 c, 2-2 t)
1999/2000 Bayern München S 2-3 (1-1 c, 1-2 t)
1996/97 Manchester United S 0-4 (0-4 t, 0-0 c)
1990/91 Bayern München S 1-3 (1-1 t, 0-2 c)
1986/87 Brøndby V 2-1 (1-0 c, 1-1 t)

• Il Porto è alla ricerca della sua prima semifinale dopo il 2003/04, quando ha sollevato il trofeo sotto la guida di Mourinho. Gli unici due successi in sette precedenti quarti di finale sono arrivati in quella stagione, culminata col trionfo in finale.

• La striscia del Porto di sei partite senza sconfitte in questa UEFA Champions League è stata interrotta dalla sconfitta per 3-2 ai supplementari in casa della Juventus nel ritorno degli ottavi, anche se il risultato non ha compromesso la qualificazione arrivata per i gol in trasferta dopo la vittoria per 2-1 in casa.

• Questa è stata la prima sconfitta del Porto nella competizione dal 3-1 della prima giornata in casa del Manchester City. I portoghesi hanno infatti vinto le tre partite successive – contro Olympiacos (2-0 c) e Marseille (3-0 c, 2-0 t) – e poi pareggiato 0-0 contro il City in Portogallo assicurandosi il secondo posto nel Gruppo C. Alla sesta giornata ha ottenuto il quinto clean sheet consecutivo in UEFA Champions League vincendo 2-0 in casa dell'Olympiacos. La rete subita nell'andata degli ottavi contro la Juve è stata la prima subita dal Porto in Europa dopo 549 minuti.

• Il Porto partecipa alla UEFA Champions League per la 24ª volta ed è preceduto solo da Real Madrid e Barcelona (25). I portoghesi si sono qualificati alla fase a eliminazione diretta in ciascuna delle ultime quattro partecipazioni alla fase a gironi.

• La UEFA Champions League 2019/20 del Porto è durata appena due partite e si è conclusa con la sconfitta contro il Krasnodar per i gol in trasferta al terzo turno preliminare (1-0 t, 2-3 c). In UEFA Europa League, la squadra è arrivata prima nel girone davanti a Rangers, Young Boys e Feyenoord ma è uscita ai sedicesimi contro il Bayer Leverkusen 32 (1-2 t, 1-3 c).

• Il Porto ha perso cinque delle ultime 12 partite del tabellone principale di UEFA Champions League (V6 P1) ma solo tre delle ultime dieci gare interne in Europa (V5 S2).

• Nel 2019/20, la squadra di Sérgio Conceição ha vinto i due trofei nazionali per l'ottava volta, conquistando il 29º titolo in campionato e la 17ª Coppa del Portogallo.

• Il pareggio alla quinta giornata in casa contro il City ha interrotto la striscia di tre sconfitte consecutive contro avversari inglesi. Tuttavia il Porto ha perso quattro delle ultime sei partite contro club di Premier League non vincendo nemmeno una volta.

• Il bilancio complessivo in casa contro club inglesi è V8 P7 S5; le cinque sconfitte sono arrivate nelle ultime nove partite, compresa la sconfitta per 4-1 contro i futuri campioni del Liverpool nel ritorno dei quarti di finale 2018/19.

• Questa sarà la prima partita del Porto in Spagna dopo il 2-0 sull'Athletic Club nella fase a gironi di UEFA Champions League 2014/15, in virtù del quale ha un bilancio in Spagna di V7 P2 S14. Al Ramón Sánchez-Pizjuán, i lusitani hanno battuto il Siviglia 2-1 all'andata dei sedicesimi di UEFA Europa League 2010/11 (e hanno poi vinto il torneo) e hanno perso 4-1 contro gli stessi avversari al ritorno dei quarti di Europa League tre anni dopo.

• A Siviglia, il Porto ha anche vinto la finale di Coppa UEFA 2003 con un 3-2 contro il Celtic.

• Il bilancio del Porto in doppi confronti contro avversari inglesi è Q3 E9. I portoghesi sono stati eliminati nelle ultime sei occasioni, più recentemente contro il Liverpool nei quarti di due stagioni fa. Il Porto non batte un avversario inglese nella fase a eliminazione diretta dalla vittoria negli ottavi di UEFA Champions League 2003/04 sotto la guida di Mourinho (2-1 c, 1-1 t).

Vítor Baía su Porto-Chelsea
Vítor Baía su Porto-Chelsea

Chelsea
• Il bilancio del Chelsea ai quarti di finale di Coppa dei Campioni è Q7 E2:
2013/14 Paris Saint-Germain V 3-3 gol in trasferta (1-3 t, 2-0 c)
2011/12 Benfica V 3-1 (1-0 t, 2-1 c)
2010/11 Manchester United S 1-3 (0-1 c, 1-2 t)
2008/09 Liverpool V 7-5 (3-1 t, 4-4 c)
2007/08 Fenerbahçe V 3-2 (1-2 t, 2-0 c)
2006/07 Valencia V 3-2 (1-1 c, 2-1 t)
2004/05 Bayern München V 6-5 (4-2 c, 2-3 t)
2003/04 Arsenal V 3-2 (1-1 c, 2-1 t)
1999/00 Barcelona S 4-6 (3-1 c, 1-5 t dts)

• Il Chelsea ha superato il Gruppo E in tranquillità vincendo tutte e tre le gare esterne e perdendo punti solo alla prima e all'ultima giornata in casa contro Sevilla (0-0) e Krasnodar (1-1). Dopo un 3-0 sul Rennes a Stamford Bridge, ha battuto Krasnodar (4-0), Rennes (2-1) e Sevilla (4-0); quest'ultimo risultato gli ha garantito il primo posto nel girone. Inoltre, Olivier Giroud è diventato il primo giocatore del Chelsea a segnare quattro gol in una partita di Coppa dei Campioni, nonché il più anziano autore di una tripletta nella storia della UEFA Champions League (34 anni e 63 giorni).

• Con Thomas Tuchel in panchina al posto di Frank Lampard, il Chelsea ha superato l'Atlético de Madrid, capolista della Liga, agli ottavi di finale vincendo 1-0 a Bucarest prima di imporsi 2-0 in casa.

• Quarto classificato in Premier League nel 2019/20, il Chelsea partecipa per la diciassettesima volta alla UEFA Champions League, la terza in quattro anni. L'unica eccezione risale al 2018/19, quando però ha vinto la UEFA Europa League con Maurizio Sarri.

• La scorsa stagione, l'undici di Frank Lampard ha reagito alla sconfitta casalinga contro il Valencia alla prima giornata (0-1) classificandosi secondo nel Gruppo H con 11 punti e cedendo il posto alla formazione spagnola per inferiorità negli scontri diretti. Quindi, è uscito agli ottavi contro i futuri campioni del Bayern (0-3 c, 1-4 t).

• La sconfitta a Monaco nel ritorno degli ottavi della scorsa stagione è l'unica del Chelsea in 15 trasferte europee (V11 P3).

• Con le sei vittorie di questa stagione, il Chelsea ha vinto nove delle ultime 15 partite di UEFA Champions League (P4 S2).

• Campione d'Europa nel 2012 dopo il secondo posto di quattro anni prima, il Chelsea ha vinto il girone di UEFA Champions League 12 volte, anche se prima di quest'anno aveva collezionato due secondi posti nelle due precedenti partecipazioni.

• Il bilancio del Chelsea contro avversari portoghesi è V10 P1 S2. La sfida più recente risale al 2015/16 proprio contro il Porto. I blues avevano vinto otto partite di fila prima di quella sconfitta per 2-1 in casa del Porto a settembre 2015, risultato che ha portato il bilancio in Portogallo a V3 P1 S2.

• I Blues hanno battuto il Benfica nella finale di UEFA Europa League del 2013 giocata ad Amsterdam, grazie alla rete del 2-1 di Branislav Ivanović nei minuti di recupero. A parte la vittoria del 2006/07 contro il Porto, l'altro unico precedente doppio confronto a eliminazione diretta contro una portoghese risale ai quarti di finale di UEFA Champions League 2011/12 contro il Benfica, battuto 1-0 in trasferta e 2-1 in casa.

• La finale del 2013 contro il Benfica è l'unica gara disputata dalla squadra inglese contro una portoghese in campo neutro.

Čech sulla sfida tra Chelsea e Porto
Čech sulla sfida tra Chelsea e Porto

Collegamenti e curiosità
• Malang Sarr è in prestito al Porto dal Chelsea dopo aver firmato per il club inglese dal Nice nell'agosto 2020. Sarr si è trasferito in Portogallo il 6 ottobre.

• Thiago Silva ha giocato per un breve periodo al Porto nel 2004/05, disputando 14 partite con la squadra B.

• Hanno giocato in Inghilterra:
Chancel Mbemba (Newcastle 2015–18)
Marko Grujić (Liverpool 2016–17, Cardiff prestito 2018)
Felipe Anderson (West Ham 2018–20)
Toni Martínez (West Ham 2016–19, Oxford prestito 2017)

• Hanno giocato insieme:
Pepe e Marcos Alonso (Real Madrid 2009/10)
Pepe e Mateo Kovačić (Real Madrid 2015–17)
Felipe Anderson e Emerson Palmieri (Santos 2011–13)
Jesús Corona e Hakim Ziyech (Twente 2014–16)

• Felipe Anderson ed Emerson Palmieri provengono entrambi dalle giovanili del Santos dove hanno giocato a livello U17 e U19 prima di passare in prima squadra.

• Pepe e Marcos Alonso sono stati al Real Madrid dal 2007 al 2010; lo spagnolo ha giocato nella formazione Under 19 e riserve mentre il portoghese giocava in prima squadra. I due si sono solo incrociati per un breve periodo nel 2009/10.

Highlights finale Youth League 2019: Porto - Chelsea 3-1
Highlights finale Youth League 2019: Porto - Chelsea 3-1

• Compagni di nazionale:
Felipe Anderson e Thiago Silva (Brasile)
Mamadou Loum e Edouard Mendy (Senegal)

• Il Portogallo di Pepe ha battuto la Francia di Olivier Giroud per 1-0 dopo i supplementari allo Stade de France nella finale di UEFA EURO 2016.

• Kai Havertz ha segnato ad Agustìn Marchesìn il suo primo gol con la nazionale maggiore nel 2-2 tra Germania e Argentina in un'amichevole del 2019.

• Havertz ha segnato nuovamente a Marchesín nelle due sfide degli ottavi di UEFA Europa League 2019/20 che il Bayern Leverkusen ha vinto contro il Porto (2-1 c, 3-1 t).

• Emerson Palmeiri è stato espulso nella sconfitta per 3-0 della Roma contro il Porto nel ritorno degli spareggi della UEFA Champions League 2016/17 (1-4 tot.). Jesús Corona ha segnato l'ultimo gol del Porto mentre Otávio ha fatto un assist.

• Fábio Vieira ha segnato nel 3-1 del Porto contro il Chelsea nella finale 2018/19 di UEFA Youth League. In quella partita Romário Baró ha fatto un assist mentre Diogo Leite ha giocato 90 minuti.