Manchester City - Real Madrid: storia della partita

Con il 2-1 in rimonta dell'andata, il Manchester City ha ipotecato il passaggio del turno contro il Real Madrid in attesa della sfida in Inghilterra.

Il Manchester City ha ipotecato la qualificazione ai quarti di UEFA Champions League contro i 13 volte campioni del Real Madrid dopo l'andata in Spagna.

• Nella gara del 26 febbraio al Santiago Bernabéu, la squadra di casa è passata in vantaggio verso l'ora di gioco con Isco ma gli ospiti hanno ribaltato il risultato sul finale della gara. Gabriel Jesus ha realizzato di testa il gol del pari prima del raddoppio di Kevin De Bruyne si rigore dopo un fallo su Raheem Sterling. A rendere più pesante la sconfitta - la 100esima in Coppa dei Campioni per le Merengues - l'espulsione sul finale del capitano Sergio Ramos

• Mentre il Madrid è la squadra più titolata in Coppa dei Campioni e ha raggiunto quattro delle ultime sei finali, il City fino a ora è arrivato in semifinale solo nel 2015/16, uscendo proprio contro il Real che avrebbe poi vinto il suo 11esimo titolo.

Precedenti
• Le semifinali di UEFA Champions League 2015/16 tra le due squadre sono state decise da un solo gol. Dopo uno 0-0 a Manchester, un autogol di Fernando al Santiago Bernabéu ha portato in finale il Real, che ha battuto l'Atlético ai rigori.

• Le uniche altre sfide ufficiali risalgono alla fase a gironi 2012/13, con la vittoria casalinga Real Madrid per 3-2 in rimonta alla prima giornata. Il City si è portato avanti con Edin Džeko (68') e Aleksandar Kolarov (85'), ma il Madrid ha pareggiato prima con Marcelo (76') e poi con Karim Benzema (87') e si è imposto con un gol di Cristiano Ronaldo al 90'.

• La sfida a Manchester è terminata 1-1, con gol di Benzema al 10' e pareggio di Sergio Agüero su rigore. Il Real ha chiuso la gara in 10 uomini perché Álvaro Arbeloa ha rimediato la seconda ammonizione atterrando Agüero in area.

• I quattro punti contro il City hanno permesso al Real di José Mourinho di arrivare secondo nel Gruppo D dietro il Borussia Dortmund; il City di Roberto Mancini è invece arrivato ultimo con tre punti senza vittorie.

Forma
Manchester City
• Il City ha totalizzato 14 punti nel Gruppo C, arrivando primo con sette lunghezze di vantaggio. In casa ha battuto Dinamo Zagreb (2-0) e Atalanta (5-1) e ha interrotto la striscia di sei vittorie cosecutive interne in UEFA Champions League alla quinta giornata con l'1-1 contro lo Shakhtar.

• Il City ha segnato 32 gol nelle ultime 11 gare di UEFA Champions League. Dopo la sconfitta casalinga contro il Lione alla prima giornata della scorsa edizione (1-2) ha totalizzato 12 vittorie, tre pareggi e una sconfitta, con 47 gol segnati e 15 subiti.

• I Citizens sono alla nona partecipazione in UEFA Champions League, la settima consecutiva agli ottavi.

• Nel 2018/19, il City ha travolto lo Schalke con un 10-2 complessivo agli ottavi, vincendo 3-2 in Germania e 7-0 in casa (la sua vittoria record nelle competizioni UEFA per club). La squadra inglese ha un bilancio di tre passaggi del turno (due nelle ultime due partecipazioni) e tre eliminazioni agli ottavi.

• Nel 2018/19, il City è uscito contro una squadra inglese ai quarti per il secondo anno consecutivo. Ad avere la meglio è stato il Tottenham, vincitore ai gol in trasferta dopo un rocambolesco 4-4 (0-1 t, 4-3 c). Essendo stato eliminato dal Liverpool nel 2017/18 (0-3 t, 1-2 c), il City non esce contro una squadra non inglese dal 2016/17 contro il Monaco agli ottavi di finale (5-3 c, 1-3 t).

• Il City in casa ha vinto le ultime partite a eliminazione diretta in UEFA Champions League - e tre delle ultime cinque (S2) - ma complessivamente a Manchester ha vinto appena quattro delle dieci partite a eliminazione diretta nella competizione (P2 S4). Agli ottavi invece il suo bilancio in casa è V2 P1 S3.

• Il bilancio del City contro le squadre spagnole nelle sfide eliminazione diretta è di un passaggio del turno e quattro eliminazioni (tutte nelle ultime quattro occasioni). La squadra è uscita due volte contro il Barcellona agli ottavi di UEFA Champions League 2013/14 (1-4 tot.) e 2014/15 (1-3 tot.).

• I Citizens hanno vinto la loro prima partita a eliminazione diretta in casa contro avversari spagnoli battendo l'Athletic Club 3-0 (6-3 complessivo) nel ritorno del primo turno di Coppa delle Coppe 1969/70 ma non hanno più vinto nelle quattro partite successive (P2 S2). La vittoria di Madrid è stata loro seconda appena in gare della fase a eliminazione diretta contro avversari spagnoli, in casa e in trasferta (P3 S6).

• La formazione allenata da Josep Guardiola ha vinto 13 delle ultime 22 partite europee (in casa e fuori casa), perdendone sei.

• Campione d'Inghilterra per la seconda stagione consecutiva (la sesta in totale, con quattro titoli negli ultimi otto anni), il City ha anche vinto FA Cup e Coppa di Lega nel 2018/19, diventando la prima squadra inglese a vincere tutti e tre i titoli nazionali in una stagione.

• Il City non ha mai mancato la qualificazione in Europa dopo aver vinto l'andata in trasferta. Gli è capitato dieci volte, la più recente contro lo Schalke agli ottavi della passata edizione (3-2 t, 7-0 c). Nel dettaglio i Citizens hanno vinto due volte 2-1 l'andata in trasferta - contro l'Omonia nel primo turno di Coppa UEFA 2008/09 (2-1 c) e col Porto nei sedicesimi 2010/11 di UEFA Europa League (4-0 c).

• Il bilancio del City ai calci di rigore in competizioni UEFA è V2 S0:
4-2 contro Midtjylland, secondo turno qualificazione Coppa UEFA 2008/09 
4-3 contro Aalborg, ottavi di finale Coppa UEFA 2008/09. 

Real Madrid
• In questa fase a gironi, la squadra di Zinédine Zidane ha collezionato 11 punti ed è arrivata seconda nel Gruppo B dietro il Paris Saint-Germain, vincitore per 3-0 nel confronto diretto in Francia alla prima giornata. Nelle altre trasferte ha vinto contro Galatasaray (1-0) e Club Brugge (3-1).

• La tripletta di Rodrygo contro il Galatasaray alla quarta giornata è stata la 12esima segnata da un giocatore del Real Madrid nella competizione, una in meno del Barcellona primatista. A 18 anni e 301 giorni, Rodrygo è stato il secondo giocatore più giovane a realizzare una tripletta per le merengues dopo Raúl González, che aveva 18 anni 113 giorni quando ha segnato tre reti contro il Ferencváros nel 1995/96.

• Il Real è arrivato secondo nel girone per tre volte in quattro stagioni.

• La scorsa edizione, il Madrid ha vinto il girone ma è uscito agli ottavi contro l'Ajax. Dopo una vittoria esterna per 2-1, la squadra di Santiago Solari è stata battuta 4-1 in casa (5-3 complessivo)

• Dopo l'edizione 2009/10, il Madrid era sempre arrivato almeno in semifinale. Il suo bilancio attuale agli ottavi è di nove passaggi del turno e sette eliminazioni. Dal 2005 al 2010 era stato eliminato cinque volte consecutive agli ottavi, ma prima di uscire contro l'Ajax era reduce da otto successi.

• Il Real ha vinto le ultime sette trasferte agli ottavi di finale dall'1-1 in casa del CSKA Moskva nel 2011/12 e in questa striscia di sette vittorie ha segnato 19 gol subendone cinque. L'ultima sconfitta agli ottavi nonché la quarta consecutiva, è stata contro il Lyon nel 2009/10 (0-1).

• Il Madrid ha vinto 16 delle ultime 25 trasferte europee, perdendone cinque.

• Le merengues sono alla 50ª partecipazione in Coppa dei Campioni, più di qualsiasi altra squadra.

• Terzo classificato in Spagna nel 2018/19, il Madrid è alla 24ª partecipazione in UEFA Champions League e detiene il record di presenze con il Barcellona. Ha sempre superato la fase a gironi, altro primato nella competizione.

• Il bilancio del Madrid nelle sfide a eliminazione diretta contro le squadre inglesi è di otto passaggi del turno e quattro eliminazioni. Ha avuto la meglio nelle ultime tre occasioni, la più recente delle quali nel 2016 contro il City.

• L'ultima partita del Real Madrid contro una squadra inglese prima dell'andata è stata la finale di UEFA Champions League 2018 vinta 3-1 contro il Liverpool a Kiev, con doppietta di Gareth Bale entrato a partita in corso dopo la rete di apertura di Karim Benzema.

 • L'ultima trasferta delle Merengues contro una squadra inglese è stata una sconfitta per 3-1 col Tottenham nella fase a gironi 2017/18 che ha interrotto una striscia di imbattibilità di 12 partite contro squadre di Premier League (V8 P4). Quella è stata la prima sconfitta contro un avversario inglese dal 4-0 in casa del Liverpool nel ritorno degli ottavi di UEFA Champions League 2008/09 - sconfitta più pesante in UEFA Champions League.

• Il bilancio del Madrid in trasferta contro avversari inglesi è V6 P4 S6. Gli spagnoli erano imbattuti da cinque trasferte in Inghilterra (V3 S2) prima di perdere in casa del Tottenham.

• Il Real ha perso una gara d'andata sei volte in competizioni UEFA e passato il turno solo una volta rimontando l'1-0 dell'andata con un 2-0 in casa del Wacker Innsbruck nel secondo turno di Coppa delle Coppe 1970/71. Più recentemente ha perso col Barcellona nella semifinale di UEFA Champions League 2010/11 (0-2 c, 3-1 t). Non aveva mai perso l'andata in casa 1-2.

• Solo cinque volte nell'era della UEFA Champions League una squadra ha passato il turno dopo aver perso l'andata in casa, sebbene tre di queste si siano verificate nel 2018/19; Il Tottenham contro l'Ajax in semifinale (0-1 c, 3-2 t), agli ottavi il Manchester United contro il Paris Saint-Germain (0-2 c, 3-1 t), e l'Ajax proprio contro il Madrid (1-2 c, 4-1 t).

• Il bilancio del Real ai calci di rigore in competizioni UEFA è V2 S2:
5-6 contro Crvena zvezda, quarti di finale Coppa delle Coppe 1974/75
3-1 contro Juventus, secondo turno Coppa dei Campioni 1986/87
1-3 contro Bayern München, semifinale UEFA Champions League 2011/12
5-3 contro Atlético Madrid, finale UEFA Champions League 2015/16

Curiosità e incroci
• Brahim Díaz ha collezionato cinque presenze da subentrato in Premier League nel 2017/18, vincendo il titolo con il City. Arrivato a Manchester nel 2013, ha anche totalizzato tre presenze in UEFA Champions League nel 2017/18, ma a gennaio 2019 ha firmato per il Real.

• Dal 2008 al 2012, Guardiola ha vinto 14 trofei sulla panchina del Barcellona, tra cui due Champions League (2009 e 2011, eliminando il Real Madrid in semifinale nel 2011) e tre campionati consecutivi (2009–11). Da allenatore ha affrontato 15 volte il Real Madrid, con un bilancio di nove vittorie, quattro pareggi e due sconfitte e un punteggio complessivo di 33-15. Da giocatore ha totalizzato sei vittorie, cinque pareggi e tre sconfitte.

• Quando allenava il Bayern Monaco, Guardiola è uscito in semifinale di UEFA Champions League 2013/14 contro il Real Madrid con un 5-0 complessivo (0-1 t, 0-4 c).

• Hanno giocato in Inghilterra:
Luka Modrić (Tottenham 2008–12)
Gareth Bale (Tottenham 2007–13)
Thibaut Courtois (Chelsea 2014–18)
Eden Hazard (Chelsea 2012–19) 

• Hanno giocato in Spagna:
Claudio Bravo (Real Sociedad 2006–14, Barcelona 2014–16)
Aymeric Laporte (Athletic Club 2012–18)
Nicolás Otamendi (Valencia 2014/15)
Rodri (Villarreal 2016–18, Atlético Madrid 2018/19)
David Silva (Valencia 2000–10, Eibar 2004/05 (prestito), Celta Vigo 2005/06 (prestito))
Sergio Agüero (Atlético Madrid 2006–11)

• Compagni di nazionale:
Ederson, Gabriel Jesus, Fernandinho e Éder Militão, Rodrygo, Vinícius Júnior, Marcelo, Casemiro (Brasile)
Kevin De Bruyne e Eden Hazard, Thibaut Courtois (Belgio)
Benjamin Mendy e Alphonse Areola, Raphäel Varane, Ferland Mendy (Francia)
Leroy Sané, İlkay Gündoğan e Toni Kroos (Germania)
Rodri e Sergio Ramos, Nacho, Dani Carvajal, Isco, Marco Asensio (Spagna)

• A ottobre 2018, l'Inghilterra ha battuto la Spagna per 3-2 in UEFA Nations League (doppietta di Raheem Sterling e gol di Sergio Ramos). Le furie rosse schieravano anche Nacho e Marco Asensio, mentre Rodri è rimasto in panchina.

In alto