Il Napoli stende il Genk e vola agli ottavi

Il Napoli supera 4-0 il Genk al San Paolo e ottiene la qualificazione agli ottavi di finale di UEFA Champions League.

Highlights: Napoli 4-0 Genk
Highlights: Napoli 4-0 Genk

Missione compiuta. Il SSC Napoli ritrova la vittoria contro il KRC Genk e stacca il pass per gli ottavi di finale di UEFA Champions League. È la quarta volta per gli azzurri tra le sedici squadre più forti d’Europa,

Al Napoli serviva una vittoria per blindare la qualificazione dopo il bel pari di Liverpool. E vittoria è stata. Larga, larghissima, mai in discussione. Merito soprattutto di Arkadiusz Milik, di nuovo titolare dopo l’infortunio e capace di segnare tre gol nei primi 38 minuti. 

Pronti via e il Napoli è subito avanti: è il redivivo bomber polacco a scacciare via i fantasmi approfittando dello svarione di Maarten Vandevoordt, 17 anni e nove mesi, il più giovane portiere nella storia della Champions. L’errore di Vandevoordt sul pressing di Dries Mertens è evidente, Milik deve solo spingere in rete e sciogliere il ghiaccio: è il primo gol europeo di Arek dall’inizio della stagione. Non si fermerà più. 

Gioca bene il Napoli, complice anche la resistenza molle del Genk. Così, dopo un pallonetto fuori misura di Mertens, al 26’ arriva il raddoppio di Milik: bello il lancio di Allan a premiare lo scatto di Giovanni Di Lorenzo sulla destra, bello il cross basso, bella ed efficace la volèe di Arek che buca Vandevoordt per la seconda volta. 

Il 2-0 esalta il San Paolo e gli azzurri divertono e si divertono. E al 38’ raddoppiano: la firma è ancora quella di Milik, che trasforma il calcio di rigore concesso dall’arbitro per l’uscita scomposta di Vandevoordt su José Callejón.

Al riposo sul 3-0, il Napoli controlla il match nella ripresa, ritmi bassi e rare sortite offensive. Ancelotti concede minuti di gloria a Gianluca Gaetano, che a 19 anni debutta in Champions League, e Mertens si prende un altro po’ di gloria scippando a Milik il rigore del 4-0. Minuto 75’: fallo di mani di Casper De Norre sul tiro di Callejón e Mertens cala il poker con un cucchiaio dal dischetto. 

Finisce 4-0, il Napoli è secondo nel girone alle spalle del Liverpool FC. Quanto basta per far festa.