Verso la fase finale

Trentanove squadre hanno disputato la fase qualificatoria della settima Coppa delle Regioni UEFA, alla quale partecipano solo dilettanti. I portoghesi del Braga ospiteranno la fase finale.

La squadra della Castilla y León festeggia la vittoria nel 2009
©Sportsfile

Jim Boyce, primo vicepresidente del Comitato Calcio Giovanile e Amatoriale UEFA, è da sempre un appassionato sostenitore di quella che è forse la meno conosciuta tra le competizioni UEFA: "La Coppa delle Regioni è stata una grande innovazione da parte della UEFA. È pensata per i giocatori che non avrebbero mai sognato di disputare una competizione europea. È la loro Coppa del Mondo".

In totale, 39 squadre hanno disputato la fase qualificatoria della settima Coppa delle Regioni, alla quale partecipano solo dilettanti. La squadra portoghese del Braga – sconfitta in finale nel 2001 - è stata scelta per ospitare la fase finale del torneo dopo aver superato quella intermedia. L'Ankara è stata l'unica formazione a raggiungere la fase finale da quella preliminare e ha consentito alla Turchia di diventare la 25esima nazione rappresentata al torneo.

Negli altri paesi, i tedeschi del Württemberg hanno travolto 14-1 i greci del Fthodia (da segnalare la tripletta in otto minuti di Julian Schwarz), mentre Belgrado ha vinto il girone di qualificazione al sorteggio dopo aver concluso il Gruppo 5 con gli stessi risultati dell'SW Bulgaria.

Con sei gol, Sergei Lednev della regione russa meridionale si è affermato capocannoniere delle qualificazioni, mentre gli ucraini dello Yednyst Plysky hanno segnato una media di cinque gol a partita senza subirne nella fase intermedia, concludendo con la migliore differenza reti (+15).

In alto