Torino ko, il Genoa è salvo

I Grifoni superano 2-1 i Granata di Siniša Mihajlović e - complici le sconfitte di Empoli e Crotone - conquistano la certezza della permanenza in Serie A. Il Sassuolo travolge il Cagliari.

Giovanni Simeone (Genoa) festeggia un gol importantissimo per i Grifoni
Giovanni Simeone (Genoa) festeggia un gol importantissimo per i Grifoni ©Getty Images

Genoa-Torino 2-1 (Rigoni 32’, Simeone 54’; Ljajić 89’)
Dopo la clamorosa sconfitta sul campo del già retrocesso Palermo, il Genoa ritrova il successo contro il Torino e conquista la matematica salvezza. A Marassi, la squadra di Ivan Jurić supera 2-1 quella di Siniša Mihajlović e “blinda” il sedicesimo posto, viste le sconfitte di Empoli e Crotone.

E’ Luca Rigoni a portare in vantaggio i Grifoni, che nella ripresa trovano il raddoppio con Giovanni Simeone, figlio del “Cholo” al dodicesimo gol in campionato. I Granata riescono solo ad accorciare le distanze con Adem Ljajić, a segno a un minuto dalla fine.

Sassuolo-Cagliari 6-2 (Magnanelli 7’, Berardi 12’, Politano 13’, Borriello 34’ aut., Iemmello 56’ su rig., Matri 90’; Sau 25’, Ioniţa 60’)
Il Sassuolo ottiene la seconda vittoria consecutiva, la terza nelle ultime quattro partite, e sale all’undicesimo posto in classifica. A Reggio Emilia, la squadra di Eusebio Di Francesco si impone con un incredibile 6-2 sul Cagliari, segnando tre gol nei primi tredici minuti, quattro nel primo tempo.

Udinese-Sampdoria 1-1 (Théréau 5’; Muriel 64’ su rig.)
L’Udinese porta a quattro partite il suo digiuno di vittorie, salutando il pubblico del Friuli con un pareggio casalingo contro la Sampdoria. La squadra di Luigi Delneri va in vantaggio dopo appena cinque minuti con l’attaccante francese Cyril Théréau, ma nella ripresa i Doriani pareggiano con un rigore trasformato da Luis Muriel. Ben tre espulsi: Rodrigo De Paul e Danilo tra i padroni di casa, lo stesso Muriel tra gli ospiti. 


In alto