Poker al Pescara, la Roma allunga sul Napoli

Nel Monday Night, i Giallorossi vincono 4-1 all'Adriatico e consolidano il 2° posto portandosi a +4 sulla squadra di Sarri: nel finale del primo tempo segnano Strootman e Nainggolan, poi doppietta di Salah. Abruzzesi in Serie B.

©AFP/Getty Images

Pescara-Roma 1-4 (Ahmed Benali 83’; Strootman 44’, Nainggolan 45’, Salah 48’, 60’)
La Roma torna al successo in campionato e consolida il secondo posto, aumentando a quattro punti il vantaggio sul Napoli. All’Adriatico, nel Monday Night, i Giallorossi battono 4-1 il Pescara del loro ex allenatore Zdeněk Zeman e lo condannano alla retrocessione in Serie B. Finisce 4-1 per la formazione di Luciano Spalletti, trascinata dalla doppietta di Mohamed Salah, che raggiunge quota 13 reti in Serie A.

La Roma, che lascia a riposo Daniele De Rossi, segna subito con Salah, ma il gol è annullato per fuorigioco dell’egiziano. Radja Nainggolan colpisce una clamorosa traversa, i Delfini resistono comunque fino allo scadere del primo tempo. Quando gli ospiti piazzano un micidiale uno-due.

La partita la sblocca Kevin Strootman, che sfrutta il perfetto assist di Stephan El Shaarawy, poi arriva il raddoppio di Nainggolan, che fa centro a rimorchio sullo scarico di Edin Džeko: per il Ninja è il decimo gol in campionato. Nella ripresa i Giallorossi dilagano.

Segna Salah con uno splendido sinistro da fuori area, poi al 60’ l’ex Chelsea e Fiorentina trova il poker coronando una perfetta ripartenza. Nel finale i padroni di casa segnano con il libico Ahmad Benali, mentre Cristiano Biraghi centra il palo su punizione. La Roma di Spalletti torna a -8 dalla Juventus, il Pescara retrocede in Serie B.

 

In alto