Il trio delle meraviglie si chiama HIM

Barcellona? No. Real Madrid? Nemmeno. Niente BBC, niente MSN: il trio delle meraviglie ce l'ha il Napoli. Solo i partenopei vantano tre giocatori in doppia cifra in campionato nel 2016/17, Marek Hamšík, Lorenzo Insigne e Dries Mertens.

Hamšík, Insigne e Mertens: tutti e tre già in doppia cifra in campionato
Hamšík, Insigne e Mertens: tutti e tre già in doppia cifra in campionato ©Getty Images

Lionel Messi, Luis Luis Suárez, Neymar, ovvero la MSN. Karim Benzema, Gareth Bale, Cristiano Ronaldo, ovvero la BBC. Nelle scorse stagioni i tridenti delle meraviglie di Barcellona e Real Madrid hanno entusiasmato l'Europa, ma ora c'è il nuovo che avanza. E si chiama HIM.

Dries Mertens è il miglior marcatore stagionale del Napoli in Serie A con 20 gol
Dries Mertens è il miglior marcatore stagionale del Napoli in Serie A con 20 gol©Getty Images

Marek Hamšík, Lorenzo Insigne, Dries Mertens: sono loro a dettare legge in questa stagione, per la gioia del Napoli. Nessuna squadra nei cinque principali campionati nazionali d'Europa, infatti, può vantare tre giocatori in doppia cifra in fatto di gol. Nessuno tranne gli Azzurri, naturalmente. 

20 gol per Mertens, 12 per Insigne e 10 per Hamšík (ormai vicinissimo al record di marcature di Diego Maradona con il Napoli...): una doppia cifra al cubo per Maurizio Sarri, che pur avendo perso in estate Gonzalo Higuaín, autore di 36 reti la scorsa stagione, non è certo rimasto a corto di bocche da fuoco.

Ma non è tutto, perché al terzetto in doppia cifra potrebbe presto aggiungersi José Callejón, attualmente fermo a otto reti. In questo caso, i giocatori del Napoli con almeno dieci reti stagionali in campionato salirebbero addirittura a quattro. Un poker difficilmente eguagliabile.

Lorenzo Insigne festeggia uno dei 12 gol stagionali segnati in campionato
Lorenzo Insigne festeggia uno dei 12 gol stagionali segnati in campionato©Getty Images

Nei primi cinque campionati continentali secondo il ranking UEFA (Liga, Premier League, Bundesliga, Serie A, Ligue 1) nessun altra squadra, nel 2016/17, è riuscita ad andare a bersaglio almeno dieci volte con tre giocatori diversi. Ma prima della fine stagione, qualcuno potrebbe riuscire ad eguagliare quanto fatto dal Napoli: vediamo chi sono i principali indiziati.

In Spagna il Barcellona ha Messi a 25 gol e Suárez a 22, con Neymar fermo a 8, ma è probabile che il brasiliano bussi almeno altre due volte prima della conclusione della Liga. Il Real Madrid, ha Ronaldo a 19, Benzema a 8 e Bale a 7: per eguagliare i partenopei alle Merengues serviranno due gol del francese e tre del gallese. Potrebbe farcela anche l'Atlético Madrid, che ha Antoine Griezmann a 14, Kevin Gameiro a 10 e Yannick Carrasco a 8: due gol del belga e la tripla doppia diverrebbe realtà per i Colchoneros.

In Inghilterra la capolista Chelsea ha Diego Costa a 17 gol, Eden Hazard a 11 e Pedro Rodriguez a 7: ad Antonio Conte serviranno dunque tre gol dell'ex centrocampista del Barcellona. Il Tottenham, 19 per Harry Kane, 13 per Dele Alli, dovrà sperare in altri tre gol di Heung-Min Son, fermo a quota 7.

Hamšík è già a quota 10 in campionato nel 201617 e continua a inseguire il record di Maradona
Hamšík è già a quota 10 in campionato nel 201617 e continua a inseguire il record di Maradona©Getty Images

Più difficile che ad eguagliare il Napoli sia una formazione tedesca: a 11 turni dal termine non c'è neppure una squadra in Bundesliga che abbia almeno due giocatori in doppia cifra. E' improbabile, dunque, che da qui al termine della stagione, qualcuna riesca a proporne addirittura tre.

L'impresa potrebbe invece riuscire alla Roma, che ha Edin Džeko a 21, Salah a 10 e Radja Nainngolan a 9: un graffio del Ninja e i Giallorossi eguaglierebbero il primato del Napoli. Anche la Fiorentina è in corsa con Nikola Kalinić a 14 e Federico Bernardeschi a 10, ma la Viola avrà bisogno almeno di altri cinque gol da parte di Khouma Babacar. Discorso simile per il Torino: Andrea Belotti è a 22 e Iago Falqué a 10, ma ai Granata serviranno altre cinque marcature di uno tra Daniele Baselli e Marco Benassi.

Per quanto riguarda la Francia c'è il Monaco in pole-position: 16 gol per Radamel Falcao e 12 per Kylian Mbappé, con Valère German che è già a quota 9. Al club del Principato basterà davvero poco. In corsa c'è anche il Nizza, con Alassane Pléa a 11, Mario Balotelli a 10 e Wylan Cyprien fermo a quota 8. C'è poi l'Olympique Marsiglia con due giocatori in doppia cifra: Bafétimbi Gomis, 16 gol, e Florian Thauvin, 10, ma Clinton Njié dovrà segnarne sei in otto partite per raggiungere quota 10. La strada, dunque, sembra in salita. 

 

 

 

In alto