Il sito ufficiale del calcio europeo

L'Inter sfiora l'impresa, ma in finale va la Juve

Pubblicato: mercoledì, 2 marzo 2016, 22.33CET
Sconfitti 3-0 nella semifinale di andata, i Nerazzurri battono la Juventus con lo stesso punteggio ma poi devono inchinarsi ai rigori: decisivo l'errore di Palacio, in finale i campioni d'Italia affronteranno il Milan.
L'Inter sfiora l'impresa, ma in finale va la Juve
I giocatori della Juventus festeggiano l'approdo in finale di Coppa Italia ©AFP/Getty Images

Approfondimenti UEFA.com

Dichiarazione congiunta di FIFA, AFC, UEFA, Bundesliga, LaLiga, Premier League e Lega Serie A riguardo alle attività di beoutQ in Arabia Saudita
  • Dichiarazione congiunta di FIFA, AFC, UEFA, Bundesliga, LaLiga, Premier League e Lega Serie A riguardo alle attività di beoutQ in Arabia Saudita
  • Distribuzione ricavi competizioni UEFA per club nel 2019/20
  • L'impegno UEFA verso il calcio femminile
  • Moccia e Nicastro invitate alla sfida di Supercoppa UEFA
  • Fase finale UEFA Nations League: la Squadra del Torneo
  • La Squadra della Settimana di Europa League
  • Le grandi rimonte in UEFA Champions League
  • La Squadra della settimana di Europa League
  • Buffon, Ronaldo, Ibra & co.: i cavalieri che non fecero l'impresa
  • La Squadra della Settimana di Europa League
1 di 10
Pubblicato: mercoledì, 2 marzo 2016, 22.33CET

L'Inter sfiora l'impresa, ma in finale va la Juve

Sconfitti 3-0 nella semifinale di andata, i Nerazzurri battono la Juventus con lo stesso punteggio ma poi devono inchinarsi ai rigori: decisivo l'errore di Palacio, in finale i campioni d'Italia affronteranno il Milan.

L’Inter sfiora la grande impresa, ma è la Juventus a centrare la finale di Coppa Italia, la sedicesima della sua storia e la seconda consecutiva. A San Siro i campioni d’Italia dilapidano il cospicuo vantaggio dell’andata (3-0) e sono riacciuffati dai Nerazzurri di Roberto Mancini, che con la doppietta di Marcelo Brozović e il gol di Ivan Perišić portano la sfida prima ai supplementari e poi ai rigori. Dove la squadra di Massimiliano Allegri si dimostra più precisa, staccando il biglietto per la finale contro il Milan.

Il primo pericolo l’Inter lo crea con Perišić, ma il sinistro del croato termina a lato di poco. Il 16’, comunque, la squadra di Mancini passa. Il gol lo firma Brozović, con un bel destro, dopo un pallone perso maldestramente da Hernanes. La squadra di casa è scatenata, Adem Ljajić colpisce la traversa e poi manda fuori di un soffio sullo scarico di Éder.

Si va al riposo con l’Inter avanti 1-0. Nella ripresa Mancini è subito costretto al cambio e richiama Geoffrey Kondogbia - colpito alla testa - inserendo Jonathan Biabiany. Dopo quattro minuti, arriva il raddoppio. Perišić è tutto solo sul secondo palo e deve solo spingere il pallone in rete sull’assist di Éder.

La Juventus pareggia il conto dei legni con Simone Zaza, poi Danilo D'Ambrosio fallisce un’incredibile occasione spedendo il pallone fuori di testa. All’Inter serve un gol e a otto minuti dalla fine i Nerazzurri beneficiano di un rigore, per un intervento di Daniele Rugani su Perišić. Dal dischetto va Brozović, che non sbaglia: doppietta e rimonta completata.

Il finale è scoppiettante. Zaza si divora il gol qualificazione, mentre Neto tiene a galla i campioni d’Italia con un super intervento ancora sull’imprendibile Perišić. Si va ai supplementari, dove il risultato non cambia malgrado la pressione della Juventus, vicina al gol con Zaza, Paul Pogba e due volte con Álvaro Morata, fermato da Juan Pablo Carrizo.

L’epilogo ai rigori è inevitabile e l’Inter di Mancini paga a carissimo prezzo l’errore di Rodrigo Palacio. La Juve di Massimiliano Allegri tira un sospiro di sollievo e può far festa.

Ultimo aggiornamento: 03/03/16 7.47CET

Informazioni collegate

Federazioni nazionali
Profili squadre

https://it.uefa.com/memberassociations/news/newsid=2338843.html#linter+sfiora+limpresa+finale+juve