Una maglia pesante per Pogba

Carlos Tévez è stato l'ultimo giocatore della Juventus ad indossare la prestigiosa maglia numero 10 bianconera. E lo ha fatto con grande successo. Adesso toccherà a Pogba...

Paul Pogba (Juventus)
Paul Pogba (Juventus) ©AFP/Getty Images

La Juventus ha conquistato il quarto Scudetto e ha raggiunto la finale di UEFA Champions League grazie anche a uno strepitoso Carlos Tévez. Questa estate l'asso argentino ha fatto le valigie lasciando la sua maglia numero 10 a Paul Pogba.

"E' un onore per me indossare la maglia numero 10 della Juventus dopo grandissimi giocatori", ha subito fatto sapere il centrocampista francese. "Paul ha chiesto la 10 e avrà più responsabilità - ha spiegato Massimiliano Allegri -. Vestire quel numero non è semplice. Non è semplice perchè la 10 l'hanno indossata i più grandi giocatori della Juventus". 

Alla prima stagione in bianconero Tévez aveva realizzato 19 gol trascinando i Bianconeri verso il record di 102 punti. Lo scorso campionato si è addirittura superato arrivando a quota 20 beneficiando anche dell'arrivo di Massimiliano Allegri, che gli ha dato più libertà in attacco. "Cosa è cambiato con Allegri? Tutto: tattica, gestione, davvero tutto - ha dichiarato Tévez -. Con lui ho avuto più libertà in campo e questo a me piace". 

©AFP/Getty Images

Il 31enne attaccante argentino non aveva mai nascosto il suo desiderio di terminare la sua carriera nell'amato CA Boca Juniors. E il suo sogno si è avverato questa estate, ma solo dopo che si è ritagliato un posto speciale nella storia del club insieme ad altri famosi numeri 10 bianconeri. La scelta di affidare a Pogba la numero 10 è giusta? Intanto cerchiamo di capire perchè è così pesante...

Cinque famosi numeri 10 della Juve
Carlos Tévez

Gol nelle prime due stagioni di Juve ...
2013/14: 19
2014/15: 20

©Getty Images

Omar Sívori
1957/58: 22
1958/59: 15

Anche lui argentino, Sívori si è trasferito alla Juventus nel 1957 dal CA River Place, conquistando tre Scudetti in otto stagioni. 'El Cabezón' formava una coppia d'attacco eccezionale con il compagno gallese John Charles e vinse la classifica marcatori con 28 gol nel 1959/60 e il Pallone d'Oro nel 1961. "Qui devi sempre lottare e, quando tutto sembra perduto, continuare a crederci: la Juve non si arrende mai", era solito dire l'attaccante sudamericano.

©Getty Images

Michel Platini
1982/83: 16
1983/84: 20

Il francese arrivò alla Juventus nel 1982 e rimase a Torino per cinque anni, vincendo non solo due Scudetti ma anche la Coppa delle Coppe, la Coppa dei Campioni e la Coppa Intercontinentale. Capocannoniere del campionato per tre anni consecutivi e tre volte vincitore del Pallone d'Oro, ha guidato la Francia alla vittoria nel Campionato Europeo UEFA 1984. "Platini l'abbiamo comprato per un tozzo di pane, lui ci ha messo sopra il foie gras", ha detto l'ex Presidente Gianni Agnelli. "Nella Juve nessuno è mai stato al suo livello e se in futuro ci sarà qualcuno che lo supererà, lo ammetteremo a malincuore".

©Getty Images

Roberto Baggio
1990/91: 14
1991/92: 18

Baggio è arrivato alla Vecchia Signora nel 1990 dai rivali dell'ACF Fiorentina e ha vinto uno Scudetto e una Coppa UEFA in cinque stagioni. Vincitore del Pallone d'Oro nel 1993, il 'Divin Codino' è un grande ammiratore di Tévez: "Lo adoro, da quando lo vedevo giocare nel Boca Juniors. Segnare tanti gol nel campionato italiano non è mai facile. Si sta confermando un grande giocatore".

©Getty Images

Alessandro Del Piero
1993/94: 5
1994/95: 8

Del Piero aveva 18 anni quando ha firmato per la Juventus nel 1993 e ha dato spettacolo con la maglia bianconera fino al 2012; detiene il record di presenze nel club (705) e di gol (290). "Spero che indossi la maglia numero 10 con amore", aveva dichiarato riguardo a Tévez quando l'argentino è arrivato a Torino. E' stato accontentato.

In alto