Il Bastia vola in finale

Sébastien Squillaci e Ghislain Printant sono molto contenti dopo il 7-6 ai rigori sul Monaco in semifinale di Coppa di Lega francese. Ora, la squadra corsa si prepara alla sfida decisiva contro il Paris Saint-Germain e insegue suo il secondo trofeo.

Sébastien Squillaci esulta dopo il rigore decisivo
Sébastien Squillaci esulta dopo il rigore decisivo ©Getty Images

Sébastien Squillaci e Ghislain Printant dell'SC Bastia sono molto contenti dopo il 7-6 ai rigori sull'AS Monaco FC in semifinale di Coppa di Lega francese. Ora la squadra corsa si prepara alla sfida decisiva contro il Paris Saint-Germain e insegue il secondo trofeo nella sua storia.

Dopo 120 minuti a reti inviolate allo Stade Louis II, Squillaci ha trasformato il rigore decisivo contro la sua ex squadra. L'11 aprile, il club cercherà di vincere la sua prima finale della competizione dopo quella persa contro il PSG nel 1995.

Poiché il 10 gennaio il Bastia ha battuto il PSG per 4-2 in Ligue 1, Printant e i suoi uomini sono convinti di poter regalare alla squadra il suo secondo trofeo dopo la Coppa di Francia del 1981.

Sébastien Squillaci, capitano del Bastia
Abbiamo giocato un'ottima gara e meritavamo di passare perché siamo rimasti molto uniti. Abbiamo avuto qualche occasione verso la fine, ma non siamo riusciti a concretizzarla. I rigori sono sempre difficili, ma stasera è andata bene.

Abbiamo tempo per prepararci, ma siamo contenti di andare allo Stade de France insieme ai nostri fantastici tifosi. Le finali bisogna vincerle. Giocheremo contro una grande squadra, ma è una partita secca. In campionato abbiamo vinto e non vedo perché non possiamo ripeterci.

Ghislain Printant, allenatore del Bastia
La gente è molto orgogliosa di noi. Ci siamo dimostrati all'altezza e siamo riusciti a fare quello che avevamo previsto. Alla fine, credo che abbia vinto la squadra più creativa e meritevole. I miei giocatori mi sorprendono sempre di più. Un pensiero va anche al mio predecessore Claude Makélélé [esonerato a inizio novembre] e al suo vice Didier Tholot.

Leonardo Jardim, allenatore del Monaco
Siamo stati lenti e imprecisi nell'ultimo passaggio. Dovevamo impegnarci di più. Il Bastia è venuto qui per pareggiare, mentre noi abbiamo giocato con poca intensità. Ora i ragazzi devono recuperare perché mancano ancora tante partite.

In alto