Genoa, una classifica "bellissima"

Era dal 1929 che il Genoa non faceva 26 punti nelle prime 14 giornate, e dopo la vittoria sul Milan Gasperini si gode il terzo posto in solitaria. "Abbiamo meritato ogni punto", dice il tecnico. "Se non sveniamo tutti, i punti li facciamo".

I giocatori del Genoa festeggiano con i tifosi la vittoria contro il Milan
I giocatori del Genoa festeggiano con i tifosi la vittoria contro il Milan ©AFP/Getty Images

Era dal lontano 1929 che il Genoa CFC non collezionava 26 punti nelle prime 14 giornate di Serie A, e grazie alla vittoria di misura sull'AC Milan la squadra di Gian Piero Gasperini strappa un sorprendente terzo posto in solitaria: "Abbiamo meritato ogni singolo punto", ha detto il tecnico.

Dopo la vittoria della scorsa settimana per 3-0 in casa dell'AC Cesena, in molti lo avevano detto: se il Genoa dovesse iniziare a fare bene in casa così come fa in trasferta, allora potrebbe raggiungere traguardi inaspettati. E i Grifoni hanno risposto, a Marassi, battendo il Milan per 1-0 grazie alla rete del difensore e capitano Luca Antonelli.

Questo risultato ha permesso al Genoa di superare l'SSC Napoli, fermato dall'Empoli FC sul 2-2, e di conquistare il terzo posto in solitaria, posizione nella quale non stazionava dalla stagione 1939/40. Da due mesi nessuno riesce a battere la squadra di Gasperini, e secondo il tecnico questo risultato non è figlio della fortuna.

"La classifica è inaspettata, ma i punti sono tutti meritati", ha detto il 56enne. "Dopo il gol abbiamo avuto un momento di esaltazione e abbiamo iniziato a giocare individualmente per l'eccessiva carica, poi siamo ritornati in noi, oggi abbiamo fatto tutto al meglio e strameritato di vincere".

L'entusiasmo in casa Genoa si può quasi toccare, tanto che Gasperini si lascia andare a una battuta: "Parlare di salvezza non ha senso, se non sveniamo tutti quanti, i punti li facciamo", ha detto, prima di tornare in 'modalità diplomatica'. "Però ci sono squadre dietro di noi attrezzate, c'è il mercato a gennaio e un campionato ancora lungo e difficile".

"Essere terzi è magnifico, a livello fisico stiamo molto bene e oggi l'abbiamo dimostrato perché abbiamo sopraffatto il Milan, la vittoria è strameritata", ha commentato l'autore del gol vittoria Antonelli. "Il nostro primo obiettivo era fare 40 punti il prima possibile, ma adesso la classifica è bellissima e vediamo come andrà a finire. La nostra forza è l'intensità".

Non è un caso se è proprio quella genoana l'unica squadra che in questa stagione di Serie A è riuscita a battere la capolista Juventus. "Siamo arrivati qui senza regali o fortuna", ha detto Gasperini, alla 100esima vittoria sulla panchina dei liguri. "Ora si può sognare di fare un'altra grande partita contro la Roma, ma per ora siamo soddisfatti di oggi, quindi ci concediamo tre giorni di festa".

In alto