Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

I rigori premiano lo Sparta

Lo Sparta Praga pareggia allo scadere del recupero e poi piega ai rigori il Viktoria Plzeň conquistando la Coppa di Repubblica ceca per la ventesima volta.

Sparta in festa
Sparta in festa ©Martin Sekanina

L'AC Sparta Praha supera ai rigori l'FC Viktoria Plzeň vincendo la Coppa della Repubblica ceca per la ventesima volta.

Il Plzeň va in vantaggio con il tiro dalla lunga distanza di Radim Řezník che si insacca con la complicità di una deviazione al 74'. La squadra di Dušan Uhrin spreca buone occasioni per raddoppiare, soprattutto con Milan Petržela che calcia alto da buona posizione.

Ma all'ultimo minuto del recupero la pressione dello Sparta porta al fallo di mano in area di Petržela e Josef Hušbauer, attuale capocannoniere del campionato ceco, mantiene i nervi saldi dal dischetto.

Si va ai rigori: le squadre falliscono due tiri a testa su nove. Poi la serata di Petržela va di male in peggio quando calcia alto dal dischetto permettendo al terzino dello Sparta Pavel Kadeřábek di insaccare il rigore che vale il trofeo.

"Sono molto felice per questo finale di stagione – ha detto il centrocampista dello Sparta Lukáš Vácha a UEFA.com -. Abbiamo raggiunto entrambi gli obiettivi che avevamo a inizio stagione. Il prossimo passo è la Champions League e spero che ci faremo trovare pronti”.

In alto