Il sito ufficiale del calcio europeo

Strepitoso Bale, fa festa il Real

Pubblicato: mercoledì, 16 aprile 2014, 23.23CET
Al Mestalla la squadra di Ancelotti batte 2-1 il Barcellona nel Clásico e conquista la Coppa di Spagna: Marc Bartra risponde a Ángel di María, decide un super gol del gallese a cinque minuti dalla fine."E' un sogno che si realizza", dice Bale.
Strepitoso Bale, fa festa il Real
Real Madrid CF ©AFP/Getty Images

Approfondimenti UEFA.com

Distribuzione ricavi competizioni UEFA per club nel 2019/20
  • Distribuzione ricavi competizioni UEFA per club nel 2019/20
  • KV Mechelen fuori dalla UEFA Europa League 2019/20
  • L'impegno UEFA verso il calcio femminile
  • La UEFA presenta la piattaforma digitale in chiaro OTT
  • Fase finale UEFA Nations League: la Squadra del Torneo
  • La Squadra della Settimana di Europa League
  • Le grandi rimonte in UEFA Champions League
  • La Squadra della settimana di Europa League
  • Buffon, Ronaldo, Ibra & co.: i cavalieri che non fecero l'impresa
  • La Squadra della Settimana di Europa League
1 di 10
Pubblicato: mercoledì, 16 aprile 2014, 23.23CET

Strepitoso Bale, fa festa il Real

Al Mestalla la squadra di Ancelotti batte 2-1 il Barcellona nel Clásico e conquista la Coppa di Spagna: Marc Bartra risponde a Ángel di María, decide un super gol del gallese a cinque minuti dalla fine."E' un sogno che si realizza", dice Bale.

Il Real Madrid CF si aggiudica per la prima volta in questa stagione El Clásico contro il FC Barcelona e conquista la 19esima Coppa del Re della sua storia. Allo Stadio Mestalla di Valencia, le merengues superano 2-1 in un’emozionante finale i Blaugrana, che dopo l’eliminazione in UEFA Champions  League e la sconfitta contro il Granada CF che molto probabilmente li costringerà ad abdicare nella Liga, vedono sfumare l’unico obiettivo rimasto. Senza l’infortunato Cristiano Ronaldo, è Gareth Bale a regalare a Carlo Ancelotti il primo trofeo sulla panchina madridista.

Il Real Madrid parte forte, ispirato proprio dal gallese ex Southampton FC e Tottenham Hotspur FC: nello spazio di due minuti arriva alla conclusione due volte, ma nella prima circostanza calcia fuori e nella seconda è fermato da un ottimo tackle di Javier Mascherano. All’11’ arriva però il vantaggio dei Galacticos, con una ripartenza letale. Isco appoggia per Karim Benzema, che a sua volta serve sul filo del fuorigioco Ángel di María: il diagonale di sinistro dell'argentino batte un incerto José Manuel Pinto.

La squadra di Gerardo “Tata” Martino prova a imbastire una reazione, il cross di Cesc Fàbregas non trova Neymar sul secondo palo mentre il colpo di testa di Jordi Alba non impensierisce Iker Casillas. Ci prova anche Lionel Messi dal limite dell’area, ma il sinistro del fuoriclasse argentino – non in una delle sue migliori serate – sfila a lato alla sinistra del portiere avversario.

Nella ripresa la squadra di Ancelotti potrebbe chiudere la partita, Bale ha altre due buone opportunità ma non riesce a inquadrare lo specchio della porta di Pinto. Dopo una chanche per Marc Bartra e Karim Benzema, al 68’ arriva il pareggio del Barcellona. Lo firma proprio Bartra, ragazzo proveniente dalla Cantera, che sugli sviluppi di un corner salta più in alto del portoghese Pepe e di testa batte Casillas.

Luka Modrić colpisce il palo con un destro dalla distanza, sembrano profilarsi i supplementari. Ma a quattro minuti dalla fine arriva la perla di Bale. Il gallese piazza uno sprint micidiale, supera Bartra in velocità uscendo lateralmente dal campo e batte Pinto con un tocco intelligente di sinistro. E’ il gol della vittoria, il gol che regala la coppa al Real Madrid di Ancelotti anche perché nel recupero Neymar, sull’assist di Xavi Hernández, centra il palo. A fine partita tutti abbracciano l’ex giocatore del Tottenham, anche Zinedine Zidane e Cristiano Ronaldo. Il Barça, alla terza sconfitta in una settimana, è invece a terra: forse, è la fine di un’era.

"Questo è un sogno che si realizza; sono venuto a Madrid per vincere titoli e spero che questo sia il primo di tanti", ha detto Bale. "Quest'anno ne possiamo vincere tre [Liga, UEFA Champions League e Copa del Rey] e lotteremo duramente per farcela".

Il capitano Iker Casillas ha alzato il trofeo e guidato i caroselli della squadra in Plaza de Cibeles di primo mattino. "Spero davvero torneremo qui per le altre competizioni", ha detto il portiere.

Ultimo aggiornamento: 17/04/14 9.43CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre
Partita collegata

https://it.uefa.com/memberassociations/news/newsid=2091689.html#strepitoso+bale+festa+real