Il sito ufficiale del calcio europeo

Riepilogo stagione: Germania

Pubblicato: venerdì, 7 giugno 2013, 13.02CET
È stata una stagione dei record quella dominata dall'FC Bayern München di Jupp Heynckes, protagonista di uno storico triplete Bundesliga, Coppa di Germania e UEFA Champions League.
di Steffen Potter
Riepilogo stagione: Germania
I giocatori del Bayern festeggiano a Berlino il raggiungimento di uno storico triplete ©Getty Images

Approfondimenti UEFA.com

Conferenza #EqualGame sulla diversità
  • Conferenza #EqualGame sulla diversità
  • Il potere della diversità nel calcio
  • Dichiarazioni di interesse tornei giovanili UEFA
  • Your Move: una mascotte con una differenza per UEFA EURO 2020
  • La Squadra della Settimana di Europa League
  • La squadra della settimana di UEFA Europa League
  • Il poker speciale di Seedorf
  • Zidane torna a Madrid: i super allenatori in Champions League
  • La Squadra della settimana di Europa League
  • Le grandi rimonte in UEFA Champions League
1 di 10
Pubblicato: venerdì, 7 giugno 2013, 13.02CET

Riepilogo stagione: Germania

È stata una stagione dei record quella dominata dall'FC Bayern München di Jupp Heynckes, protagonista di uno storico triplete Bundesliga, Coppa di Germania e UEFA Champions League.

È stata una stagione nella quale l'FC Bayern München ha vinto tutto, non solo in Germania, bensì anche in Europa. Con il trionfo in finale di UEFA Champions League a Londra contro il Borussia Dortmund, il Bayern è diventata la prima squadra tedesca ad aggiudicarsi il triplete.

Il Bayern non ha solamente vinto, ma lo ha fatto con stile. Nella massima competizione europea a livello di club, i bavaresi hanno umiliato l'FC Barcelona per 7-0 in semifinale, e in campionato hanno trionfato con 25 punti di vantaggio sul Borussia Dortmund.

Il Bayern ha così polverizzato numerosi record durante la 50esima stagione di Bundesliga, al termine della quale le sorprendenti SC Freiburg e Eintracht Frankfurt si sono qualificate per l'Europa.

Campioni: FC Bayern München
I bavaresi hanno stabilito il primo record della loro memorabile stagione vincendo le prime otto gare consecutive di campionato, terminato con una sola sconfitta come già avvenuto nell'edizione 1986/87. Gli ultimi due titoli in Bundesliga del Borussia Dortmund hanno scatenato la rabbiosa reazione del Bayern, il cui tecnico Jupp Heynckes è stato bravissimo a trasformare in una vera squadra: basti pensare al generoso lavoro difensivo svolto anche da giocatori come Franck Ribéry e Arjen Robben, solitamente piuttosto allergici a questo tipo di compiti.

Finale di Coppa: FC Bayern München 3-2 VfB Stuttgart
Bruno Labbadia lo aveva detto alla vigilia: se in giornata, la sua squadra avrebbe potuto causare problemi al Bayern. Per lungo tempo la finale era stata in realtà a senso unico: i freschi campioni di Germania erano volati sul 3-0 in virtù del rigore di Thomas Müller e della doppietta di Mario Gomez, subendo solo nel finale le reti di Martin Harnik per il definitivo 3-2, la vera ciliegina sulla torta di un'annata meravigliosa degli uomini di Heynckes.

Piazzamenti europei*
FC Bayern München – fase a gironi UEFA Champions League
Borussia Dortmund – fase a gironi UEFA Champions League
Bayer 04 Leverkusen – fase a gironi UEFA Champions League
FC Schalke 04 – play-off UEFA Champions League
SC Freiburg – fase a gironi UEFA Europa League
Eintracht Frankfurt – play-off UEFA Europa League
VfB Stuttgart – terzo turno preliminare UEFA Europa League

*Soggetto a conferma definitiva della UEFA

Calciatore dell'anno: Franck Ribéry (FC Bayern München)
Sono in molti a sostenere che quella appena terminata sia stata la miglior stagione in assoluto per il nazionale francese. Freddo sotto porta e letale al momento di mandare a rete i compagni, quest'anno Ribéry ha aggiunto una nuova dimensione al suo stile di gioco, quella difensiva. La sua importanza la si è vista sia durante l'intero campionato sia in UEFA Champions League, dove in finale ha partecipato alla costruzione di entrambe le reti della sua squadra.

Da seguire: Julian Draxler (FC Schalke 04)
Se già l'anno scorso aveva dimostrato di essere un diamante grezzo, collezionando ben 30 presenze in Bundesliga, quest'anno per Draxler è giunta la definitiva consacrazione: dieci gol e quattro assist per questo 19enne dai piedi molto buoni, a segno anche in UEFA Champions League e al debutto con la maglia della nazionale maggiore, nell'amichevole persa 4-3 dalla Germania in casa degli Stati Uniti.

Squadra rivelazione: Eintracht Frankfurt
Anche i giovani terribili del Friburgo avrebbero meritato questo riconoscimento, avendo sfiorato il quarto posto e l'accesso ai play-off di UEFA Champions League, andati in ultima battuta all'FC Schalke 04. Alla fine però abbiamo scelto il Francoforte, che da neopromossa ha terminato il campionato al sesto posto e centrato così la UEFA Europa League. Armin Veh è stato bravo ad amalgamare alcuni dei migliori talenti di seconda divisione, creando una squadra tutta pressing e calcio offensivo.

Capocannoniere: Stefan Kiessling, Bayer 04 Leverkusen (25)

Retrocesse: Fortuna Düsseldorf, SpVgg Greuther Fürth

Promosse: Hertha BSC Berlin, TSV Eintracht Braunschweig

Numero: 91
Il Bayern ha polverizzato molti record nella stagione 2012/13, ma ve ne è uno che salta subito all'occhio: i bavaresi hanno collezionato 91 di 102 punti possibili, un record che in questo momento sembra davvero difficilmente superabile.

Frase
"È un momento molto emozionante. Si vede che siamo un grande collettivo e un'ottima squadra. I ragazzi si sono fatti e hanno fatto a me un bellissimo regalo: questo triplete è qualcosa di unico."
Il tecnico del Bayern Heynckes dopo aver vinto il terzo trofeo di una indimenticabile stagione.

Ultimo aggiornamento: 11/06/13 13.32CET

Informazioni collegate

Federazioni nazionali
Profili squadre

https://it.uefa.com/memberassociations/news/newsid=1960830.html#riepilogo+stagione+germania