E' Moyes l'erede di Sir Alex

Dopo undici anni David Moyes lascerà la panchina dell'Everton FC a fine stagione, e colmerà il vuoto lasciato da Sir Alex Ferguson al Manchester United FC. Per lui contratto fino al 2019.

©Getty Images

L'allenatore dell'Everton FC David Moyes sarà il successore di Sir Alex Ferguson sulla panchina del Manchester United FC.

Il 50enne arriverà ufficialmente a Old Trafford il primo luglio, alla scadenza del suo attuale contratto con l'Everton. Moyes, nato a Glasgow come Sir Alex, ha firmato un contratto di sei anni con i 20 volte campioni d'Inghilterra.

"E' un grande onore essere scelto come allenatore del Manchester United", ha detto Moyes. "Sono felice che Sir Alex mi abbia raccomandato per prendere il suo posto. Ho grande rispetto per tutto quello che ha fatto e per il club.

"So quanto sarà dura fare l'allenatore dopo di lui, ma l'occasione di allenare lo United non è una cosa che capita molto spesso e davvero non vedo l'ora di iniziare a lavorare la prossima stagione".

Sir Alex ha aggiunto: "Quando abbiamo parlato dei candidati che pensavamo avessero le caratteristiche giuste siamo stati tutti d'accordo su David Moyes. David è un uomo di grande integrità con una forte etica del lavoro.

"Ammiro il suo lavoro da molto e l'ho avvicinato già nel 1998 per parlare della posizione di assistente allenatore qui. Era giovane all'epoca, all'inizio della carriera, e da allora ha fatto un grande lavoro all'Everton. Non c'è alcun dubbio sul fatto che abbia tutte le qualità che ci aspettiamo dall'allenatore di questo club".

Moyes aveva preso il posto di Walter Smith all'Everton nel marzo 2002 e a gennaio ha diretto la sua 500esima partita alla guida della squadra. Anche se l'ex tecnico del Preston North End FC non ha vinto nessun trofeo nei suoi undici anni a Goodison Park, ha guidato i Blues a raggiungere almeno il settimo posto in otto delle sue undici stagioni intere. In un comunicato l'Everton lo ha definito "un incredibile allenatore".

Andando allo United, Moyes ritroverà Wayne Rooney, che aveva fatto debuttare nell'agosto 2002 quando il talento dell'Everton era a due mesi dal suo 17esimo compleanno.

"Ho lavorato tanto all'Everton, con un grande presidente, grandi dirigenti e grandi giocatori", ha detto Moyes. "Da qui a fine stagione farò del mio meglio per assicurarmi di finire il più in alto possibile in classifica.

"I fantastici tifosi dell'Everton hanno avuto un grande ruolo nel rendere i miei anni a Goodison incredibili e li ringrazio dal profondo del cuore per il sostegno che hanno dato a me e ai giocatori. L'Everton sarà sempre vicino al mio cuore per il resto della mia vita".

Sir Alex aveva annunciato mercoledì che si ritirerà al termine della stagione, il 19 maggio, mettendo fine a una parentesi di 26 anni e mezzo che hanno portato due trionfi in UEFA Champions League, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa UEFA, 13 titoli di Premier League, cinque FA Cup e quattro Coppe di Lega.

In alto