Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Dortmund e Bayern di nuovo contro

I bavaresi hanno 17 punti di vantaggio sui Gialloneri in Bundesliga, ma le tre sconfitte subite la scorsa stagione dal Bayern sono una garanzia che la sfida di questa sera in Coppa di Germania non sarà scontata.

Bayern e Dortmund hanno pareggiato 1-1 a dicembre
Bayern e Dortmund hanno pareggiato 1-1 a dicembre ©Getty Images

FC Bayern München e Borussia Dortmund si affrontano nei quarti di finale di Coppa di Germania, in una sfida che in molti considerano cruciale per stabilire quale sia la squadra più forte sul suolo tedesco.

Se si guarda alla Bundesliga, il quesito pare risolto in partenza: i bavaresi sono primi e hanno ben 17 lunghezze di margine sui Gialloneri. Tuttavia, la scorsa stagione il Bayern ha incassato due sconfitte in campionato contro il Dortmund, che si è anche imposto in Coppa di Germania per 5-2. Con queste premesse, a cui si aggiunge l'1-1 dello scorso dicembre a Monaco, è naturale che la squadra di Jupp Heynckes voglia offrire una prova di forza per dimostrare di essere la degna erede del Dortmund nell'albo d'oro della Bundesliga.

Toni Kroos è convinto che il dominio del Bayern in Bundesliga e l'ottimo rendimento offerto in UEFA Champions League derivino anche dalla crescita del Borussia nelle ultime stagioni. "Con le sue ottime prestazioni, il Dortmund ha reso più forti anche noi", ha spiegato il centrocampista, che potrebbe partire titolare insieme ad Arjen Robben vista la squalifica di Franck Ribéry.

"La voglia di rivincità è una motivazione forte, ricordo ancora bene la partita di dicembre - ha aggiunto Javi Martínez, arrivato in Baviera in estate per 40 milioni di euro -. Fu una sfida di grande intensità e mi aspetto la stessa atmosfera nei quarti di finale. La pressione sarà maggiore, perché è un confronto a eliminazione diretta, ma noi siamo pronti".

Martínez è stato fondamentale per l'ascesa del Bayern. Il suo stile di gioco intelligente e pratico, ha permesso ai bavaresi di adottare quel tipo di pressing che tanti successi ha regalato alla nazionale spagnola. "Il trasferimento in Bundesliga non è stato semplice - ha ammesso il centrocampista -. Mi è servito del tempo, ma il calcio tedesco si adatta alle mie caratteristiche. Lo stile è molto fisico e diretto, mi piace.

Sulla sponda opposta, il Dortmund è intenzionato a non abdicare senza lottare. "Non c'è dubbio, loro stanno disputando una stagione fantastica - ha ammesso il tecnico Jürgen Klopp -. Noi però affronteremo questa partita come se si strattasse di una trasferta di Champions League."

Anche Sebastian Kehl e Robert Lewandowski sono ottimisti. "Se c'è una squadra che sa come battere il Bayern, quella è la nostra", ha dichiarato Kehl, mentre Lewandwoski ha aggiunto: "Vogliamo battere il Bayern anche questa volta. Le mie aspirazioni sono immutate, voglio giocare sempre meglio e vincere con il Dortmund".

In alto