Febbre da derby nel weekend europeo

Derby a Baku e a Milano, oltre alla versione 'eterna' in Croazia, a Le Classique e alla sfida di Premier League tra due ex allenatori dell'Inter nel cuore della nostra anteprima settimanale.

Robinho (AC Milan) & Javier Zanetti (FC Internazionale Milano)
Robinho (AC Milan) & Javier Zanetti (FC Internazionale Milano) ©Getty Images

Azerbaijan: İnter Bakı PİK - Neftçi PFK (sabato 11.00)
La seconda in classifica ospita la capolista in una partita che avrà molto da dire sull'assegnazione del titolo. I campioni del Neftçi, distratti dall'impegno nella fase a gironi di UEFA Europa League nella prima parte della stagione, hanno ritrovato la loro forma e sono imbattuti da sei gare in campionato. La quinta vittoria in sette gare li porterebbe a superare gli avversari, che hanno occupato la prima posizione per la maggior parte della stagione. C'è ottimismo tra i giocatori del Neftçi, con l'allenatore Boyukagha Hajiyev che ha detto: "[Il tecnico dell'İnter] Kakhaber Tskhadadze ha fatto un buon lavoro e dato vita a ua squadra forte, ma tutto dipende da noi".

Inghilterra: Manchester City FC - Chelsea FC (domenica 14.30)
Messe da parte le incertezze di inizio stagione, il Manchester United FC ha infilato una serie positiva di 14 giornate (12 vittorie e due pareggi), lasciandosi alle spalle i campioni del City e il Chelsea, le cui squadre sono allenate da ex tecnici dell'FC Internazionale Milano.

Roberto Mancini, tecnico del City, non ha ancora abbandonato le speranze di titolo: "Abbiamo 12 punti di ritardo in questo momento, ma ne abbiamo persi sette in tre partite. Le cose possono cambiare rapidamente”. A quattro punti dal City, il Chelsea di Rafael Benítez si pone obiettivi più modesti. "Lo United è ormai troppo distante, ma dietro tutte le squadre stanno lasciando punti e possiamo ancora ambire al secondo posto”, ha dichiarato il difensore John Terry.

Svizzera: FC Basel 1893 - Grasshopper-Club (domenica 16.00)
Il Grasshopper, capolista nel torneo elvetico, sarà privo del capitano Veroljub Salatić, infortunato, e del difensore centrale Stéphane Grichting, squalificato, per la trasferta contro i campioni in carica. Nonostante i quattro punti di vantaggio sugli inseguitori del Basilea, il tecnico del Grasshopper Uli Forte preferisce indossare i panni dell'outsider.

"Dobbiamo essere modesti - ha dichiarato Forte, la cui ultima sconfitta in campionato risale al 4-0 a Basilea il 18 novembre, cinque giornate fa -. Sarebbe da arroganti dire che vogliamo vincere il titolo. Vogliamo giocare al meglio delle nostre possibilità, ma il Basilea resta favorito”. Il Basilea dovrà rinunciare al proprio capitano, Marco Streller, mentre è in dubbio la presenza di Alexander Frei.

Croazia: HNK Hajduk Split - GNK Dinamo Zagreb (domenica 18.00)
Con il contributo dell'appassionato pubblico dello Stadion Poljud, l'Hajduk, secondo in classifica, spera di recuperare una parte cospicua degli otto punti di vantaggio della Dinamo al comando della Prva Liga. La formazione di Spalato arriva al Derby Eterno sulla scorta del successo per 2-0 nell'ultima gara contro l'NK Slaven Koprivnica: 11esima partita senza incassare sconfitte in tutte le competizioni.

"La Dinamo è una squadra eccellente, ma ha sempre faticato allo stadio Poljud – ha dichiarato il centrocampista Mirko Oremuš, che indosserà la fascia di capitano al posto dell'infortunato Mario Maloča -. I tifosi sono il nostro 12esimo uomo in campo. Il mio pronostico è 1-0 per l'Hajduk".
Ivan Krstanović, che ha deciso la sfida d'andata con la Dinamo 11 mesi fa grazie a una doppietta negli ultimi 11 minuti, ha dichiarato: "Spero di segnare ancora contro l'Hajduk, questa volta allo stadio Poljud di Spalato".

Italia: FC Internazionale Milano - AC Milan (domenica 20.45)
Dopo essere risalito al terzo posto in serie A e avere superato 2-0 l'FC Barcelona nell'andata degli ottavi di finale di UEFA Champions League, il Milan spera di completare una settimana perfetta con una vittoria nella stracittadina.
Mario Balotelli, autore di quattro reti in tre partite di campionato dal suo arrivo a gennaio dal Manchester City FC, tornerà nell'undici titolare contro la sua ex squadra. "Mario è molto importante per noi – ha dichiarato Giampaolo Pazzini, che ha guidato l'attacco rossonero contro il Barcellona per l'indisponibilità di Balotelli nelle competizioni europee -. Ci darà una grande mano”.

L'Inter è a un punto dai rivali cittadini per colpa di una serie negativa in cui ha ottenuto una sola vittoria nelle ultime cinque giornate di campionato. Nell'ultima uscita ha perso 4-1 contro l'ACF Fiorentina. "Dobbiamo giocare un grande derby adesso”, ha dichiarato il tecnico nerazzurro Andrea Stramaccioni.

Francia: Paris Saint-Germain FC - Olympique de Marseille (domenica 21.00)
Dopo la sconfitta a sorpresa della capolista PSG sul campo dell'FC Sochaux-Montbéliard e la vittoria in extremis del Marsiglia contro il Valenciennes FC, cinque punti e due posizioni separano le due squadre in vista de 'Le Classique' edizione numero 81.

David Beckham potrebbe esordire con il PSG e quindi confrontarsi in mezzo al campo con il connazionale Joey Barton. "Siamo tutti consapevoli dell'importanza della gara – ha dichiarato Barton – Dovremo tenere a freno le emozioni, essere concentrati e tenere alto il morale del gruppo”. Le due squadre si ritroveranno di fronte mercoledì al Parco dei Principi per gli ottavi della Coppa di Francia.

In alto