Il sito ufficiale del calcio europeo

Sandwich per tutti ed eroi per caso

Pubblicato: Giovedì, 24 gennaio 2013, 14.14CET
Dalla favola Bradford, all'Ángel dei senzatetto passando per l'eroico gesto di Luciano Zauri. UEFA.com passa in rassegna il meglio della settimana calcistica in Europa.
Sandwich per tutti ed eroi per caso
Rory McArdle e Gary Jones festeggiano la qualificazione del Bradford alla finale ©Getty Images

Approfondimenti UEFA.com

Il presidente UEFA incontra gli studenti a Oxford
  • Il presidente UEFA incontra gli studenti a Oxford
  • Se ne va un gigante del calcio
  • La UEFA piange Lennart Johansson
  • Fase finale UEFA Nations League: la Squadra del Torneo
  • La Squadra della Settimana di Europa League
  • Le grandi rimonte in UEFA Champions League
  • La Squadra della settimana di Europa League
  • Buffon, Ronaldo, Ibra & co.: i cavalieri che non fecero l'impresa
  • La Squadra della Settimana di Europa League
  • La squadra della settimana di UEFA Europa League
1 di 10
Pubblicato: Giovedì, 24 gennaio 2013, 14.14CET

Sandwich per tutti ed eroi per caso

Dalla favola Bradford, all'Ángel dei senzatetto passando per l'eroico gesto di Luciano Zauri. UEFA.com passa in rassegna il meglio della settimana calcistica in Europa.

Squadra: Bradford City AFC
Il club dello Yorkshire occidentale ha di nuovo ribaltato i pronostici, diventando la prima squadra di quarta divisione in 51 anni a raggiungere la finale di Coppa di Lega inglese - impresa riuscita in precedenza solo al Rochdale FC nella stagione 1961/62. Il vecchio detto 'non c'è due senza tre' è stato confermato quando il Bradford ha vinto con un 4-3 complessivo contro l'Aston Villa FC, eliminando la terza squadra di Premier League sulla strada verso Wembley, dopo Wigan Athletic FC e Arsenal FC.

L'uomo a siglare la rete decisiva nella gara persa 2-1 in trasferta, James Hanson, una volta riempiva gli scaffali di un supermercato ed è l'unico giocatore tra gli undici del Bradford il cui trasferimento è costato soldi al club. "Perché non potremmo vincere? ha detto il portiere, Matt Duke. "Lasciateci sognare".

Giocatore: Björn Vleminckx (Gençlerbirliği SK)
E' difficile sperare che il primo giorno di un nuovo lavoro vada meglio di come è andato a Vleminckx. Il debutto del nazionale belga con il Gençlerbirliği domenica scorsa è stato da sogno, con il giocatore che ha scritto il suo nome negli annali del calcio. Il 28enne, arrivato in prestito dal Club Brugge KV, ha segnato quattro reti nella partita vinta 5-3 in casa dell'Antalyaspor, e i suoi primi tre gol – al 2', 4' e 28' minuto – rappresentano la tripletta più veloce nella storia della massima divisione turca.

"Ovviamente non pensavo che avrei segnato quattro gol nella mia prima partita", ha detto Vleminckx, e ora l'interesse verso il giocatore è così alto che l'allenatore del Gençlerbirliği Fuat Çapa ha vietato la presenza dei media durante gli allenamenti di giovedì e venerdì, per permettere ai giocatori di concentrarsi sulla sfida del finesettimana contro il pericolante Akhisar Belediyespor.

Gol: Paul Pogba (Juventus)
L'alto centrocampista è riuscito a far sì che non si notassero troppo le assenze contemporanee di Andrea Pirlo, Claudio Marchisio, Simone Pepe e Kwadwo Asamoah contro l'Udinese Calcio lo scorso finesettimana. Il 19enne ha raddoppiato il suo bottino di gol stagionali segnando due reti con altrettanti poderosi tiri di destro durante la vittoria casalinga per 4-0 - due reti da applausi.

E' stato il gol che al 41' minuto ha sbloccato il risultato a meritare un'ovazione. Approfittando di una palla ribattuta sui 30 metri, Pogba ha sfruttato i suoi riflessi e lasciato partire un tiro potente che si è infilato all'incrocio dei pali superando un incolpevole Daniele Padelli.

"Il primo gol è stato da pazzi. Anche solo il fatto di pensare di tirare da lì è da pazzi. Sono molto contento, ma fa già parte del passato. Ora dobbiamo concentrarci e continuare a lavorare e fare punti", ha detto Pogba, che misteriosamente il giorno dopo si è tagliato la cresta bionda.

Numero: 2000
La partita infrasettimanale di Coppa di Francia valida per i sedicesimi di finale e giocata contro il Toulouse FC è stata la gara competitiva numero 2000 del Paris Saint-Germain FC dopo la sua fondazione nel 1970. La squadra di Carlo Ancelotti ha festeggiato vincendo 3-1 al Parc des Princes – la vittoria numero 930 per il PSG.

Parole
"Non è un problema che sia un po' più basso. Non è che ingaggiamo i giocatori a seconda dell'altezza, altrimenti inizieremmo a mandare i nostri talent scout nelle palestre di pallacanestro".
Il direttore sportivo dell'Hannover 96 Jörg Schmadtke reagisce alla rivelazione che il nuovo centrocampista del club França sia alto 'solo' 1 metro e 82 – otto centimetri meno di quello che pensavano.

Angelo custode: Ángel Rangel (Swansea City AFC)
Il difensore dello Swansea ha fatto parlare di sè lo scorso venerdì quando ha chiesto via Twitter ai suoi 24.000 follower dove poteva recarsi nella città gallese per aiutare i senzatetto. Il 30enne ha detto di avere "cibo da condividere", dopo essere stato a un fast-food dove il direttore stava preparando le cose da buttare all'ora di chiusura.

"Mia moglie, Nikki, che è una persona molto sensibile e caritatevole, ha chiesto se potevamo avere il cibo per i senzatetto piuttosto che vederlo buttare nei cassonetti", ha detto Rangel. "Sono stati d'accordo e abbiamo guidato intorno a Swansea per oltre un'ora, ma non siamo riusciti a trovare dei senzatetto perché faceva troppo freddo all'aperto con tutta quella neve".

I coniugi Rangel hanno poi trovato un rifugio per senzatetto dopo aver ricevuto una serie di risposte. "Grazie mille, ma è stato solo un piccolo gesto, abbiamo solo guidato per un'ora e ci siamo sentiti benissimo", ha poi spiegato in un altro tweet.

Servizio d'emergenza: Luciano Zauri (S.S. Lazio)
Il difensore della Lazio Luciano Zauri ha rischiato di superare Rangel sulla strada verso la santità quando ha salvato una bambina di sette anni - la nipote di Zbigniew Boniek, nientemeno – che era caduta in un pozzetto di quattro metri nel bagno del ristorante dove Zauri stava festeggiando il suo 35esimo compleanno a Roma, a causa del cedimento di un’asse posta sul pavimento e sulla quale la piccola era salita per guardarsi allo specchio.

"Avevamo quasi finito di mangiare quando ho visto la gente che correva in maniera caotica verso il bagno gridando che una bambina era caduta", ha raccontato Zauri. "C'era un grosso buco sotto il lavandino e la bambina stava urlando e piangendo. Sono immediatamente sceso provando a fare un po' di luce con il mio telefono, e ho visto che stava riuscendo a tenere la testa sopra il livello dell'acqua".

Zauri si è calato nel pozzetto per sollevare la bambina - figlia dell'ex tennista italiano Vincenzo Santopadre e di Karolina Boniek - e portarla in salvo, ma ha sottolineato che non è stato niente di straordinario. "Non sono io l'eroe, è lei", ha detto il 35enne. "Ha continuato a lottare fino a che non l'abbiamo tirata fuori, e ha fatto esattamente quello che le dicevo".

Ops... di nuovo: Neil Lennon (Celtic FC)
Il telefono di un giornalista che suona durante una conferenza stampa è una delle cose che scatenano la disapprovazione di colleghi e allenatori. Quindi, quando il cellulare usato per registrare di un giornalista sportivo scozzese ha suonato durante la conferenza di Neil Lennon, dopo che la sua squadra aveva battuto 4-1 l'Heart of Midlothian FC, l'allenatore del Celtic FC nell'ilarità generale ha tagliato corto e risposto alla chiamata.

L'interlocutore, sotto shock, ha riagganciato forse perché non ha riconosciuto la voce di Lennon, che ha poi detto: "Non era contenta". La donna, che ora si sa essere la moglie del corrispondente sportivo capo del The Herald, ci ha riprovato poco più tardi.

"Per favore, puoi smettere di interrompere la mia conferenza stampa?", ha chiesto Lennon rispondendo di nuovo al telefono. "E' Neil Lennon che parla". Quando si è conclusa anche la seconda telefonata, il tecnico si è rivolto al proprietario del telefono dicendo: "Non credo che uscirai questa sera, Michael".

Ultimo aggiornamento: 25/01/13 11.52CET

Informazioni collegate

Profili squadre

http://it.uefa.com/memberassociations/news/newsid=1913676.html#sandwich+tutti+eroi+caso