Scozia, Coppa di Lega al Kilmarnock

"Bisogna credere nei propri mezzi e noi abbiamo lavorato duro per riuscirci", ha dichiarato il tecnico del Kilmarnock Kenny Shiels dopo il successo 1-0 contro il Celtic in finale di Coppa di Lega scozzese.

Dieter Van Tornhout riceve i complimenti dei compagni dopo aver segnato il gol-partita
Dieter Van Tornhout riceve i complimenti dei compagni dopo aver segnato il gol-partita ©Getty Images

Il Kilmarnock FC ha conquistato la prima Coppa di Scozia della sua storia battendo 1-0 il Celtic FC a Hampden Park.

Grandi protagonisti della sfida il subentrato Dieter Van Tornhout e il portiere Cameron Bell: l'attaccante belga ha festeggiato il suo 27esimo compleanno firmando il gol-partita di testa a 6' dal fischio finale, mentre Bell è stato eletto migliore in campo per i numerosi interventi effettuati. La sconfitta ha interrotto la striscia del Celtic di 26 gare interne senza sconfitte, negando alla squadra di Neil Lennon la rincorsa alla tripletta di titoli stagionali.

"Sono molto emozionato, è un momento fantastico - ha dichiarato Bell -. Questa vittoria la dedichiamo al nostro allenatore. Tutti sognano, ma noi siamo rimasti con i piedi per terra e abbiamo vinto con pieno merito. Ho dovuto compiere parecchi interventi, ma quando affronti il Celtic non può essere altrimenti".

"Bisogna credere nei propri mezzi e noi abbiamo lavorato duro per riuscirci - ha aggiunto il tecnico Kenny Shiels -. Il Celtic è una squadra giovane ed è sempre obbligata a vincere; sapevo che facendo circolare bene il pallone li avremo messi in difficoltà, perché la pressione era tutta su di loro".

In alto