Il sito ufficiale del calcio europeo

Bollicine francesi, tacchi divini e nuovi eroi spagnoli

Pubblicato: venerdì, 2 marzo 2012, 9.59CET
Nella rubrica di questa settimana trovano spazio la tripletta di Roberto Soldado con la Spagna, l'eccellente vittoria della Francia in Germania e una riunione di famiglia senza lieto fine a Zagabria.
di Josh Hershman
Bollicine francesi, tacchi divini e nuovi eroi spagnoli
Mathieu Debuchy e Olivier Giroud esultano dopo un gol nel successo 2-1 della Francia sulla Germania ©Getty Images

Approfondimenti UEFA.com

Comitato Esecutivo UEFA approva nuova competizione per club
  • Comitato Esecutivo UEFA approva nuova competizione per club
  • Un'esperienza unica – Aleksander Čeferin
  • La UEFA ha scelto l'Olanda per l'International Broadcast Center di UEFA EURO 2020
  • La UEFA incrementa i finanziamenti alla UEFA Foundation for Children
  • Wladimir Klitschko e Snežana Samardžić-Marković alla UEFA Foundation for Children
  • Il presidente UEFA visita la Bosnia-Erzegovina
  • La squadra della settimana di Europa League
  • Il meglio di Drogba in Champions League
  • La Squadra della Settimana di Europa League
  • Chi c'è nella Squadra della Settimana di Europa League?
1 di 10
Pubblicato: venerdì, 2 marzo 2012, 9.59CET

Bollicine francesi, tacchi divini e nuovi eroi spagnoli

Nella rubrica di questa settimana trovano spazio la tripletta di Roberto Soldado con la Spagna, l'eccellente vittoria della Francia in Germania e una riunione di famiglia senza lieto fine a Zagabria.

Calciatore: Roberto Saldado (Spagna)
Il Ct della Spagna Vicente del Bosque ha premiato l'eccellente stato di forma dell'attaccante del Valencia CF Roberto Soldado convocandolo per la prima volta dal 2007 nella vittoria per 5-0 in amichevole contro il Venezuela. Entrato in campo nella ripresa, il 26enne ha firmato i suoi primi tre gol in nazionale, nonostante abbia fallito un rigore. "È stata una delle notti più felici della mia vita. Spero di poterne vivere molte altre. È stato un sogno tornare in nazionale in questo modo, ma avrei dovuto segnare quel rigore".

Squadra: Francia

A punteggio pieno nelle qualificazioni per UEFA EURO 2012 e imbattuta in amichevole da marzo 2011, la Germania si presentava come un ostacolo arduo per la Francia di Laurent Blanc nell'amichevole di mercoledì. E invece i transalpini hanno offerto il loro lato migliore, passando in vantaggio con l'esordiente Olivier Giroud a metà del primo tempo. Florent Malouda ha raddoppiato al 69' e, nonostante il gol dei tre volte campioni d'Europa con Cacau, la Francia ha difeso il vantaggio e allungato la striscia d'imbattibilità a 18 partite. "Abbiamo offerto una grande prestazione contro una grande nazione calcistica – ha dichiarato Alou Diarra -. È la dimostrazione che possiamo fare bene nelle grandi occasioni”.

Gol: Cristiano Ronaldo (Real Madrid CF)
L'attaccante del Real Madrid CF ha segnato tanti gol importanti e spettacolari in carriera, ma forse nessuno geniale e istintivo come il gol-partita realizzato contro il Rayo Vallecano de Madrid. Alle prese con l'ermetica retroguardia dei padroni di casa, Ronaldo tira fuori dal cilindro un colpo di tacco vincente in mezzo all'area intasata, regalando i tre punti alla squadra di José Mourinho e mantenendo i dieci punti di vantaggio sull'FC Barcelona in testa alla Liga. “È stato un gran gol, ma non il migliore della carriera”, ha dichiarato il portoghese.

Numero: 100
Mercoledì mancavano 100 giorni esatti al calcio d'inizio di UEFA EURO 2012, in programma a Varsavia tra la Polonia, co-organizzatore del torneo, e la Grecia, campione d'Europa nel 2004. L'ultimo impianto a essere completato, lo Stadio Nazionale di Varsavia, ha ospitato il pareggio senza reti tra Polonia e Portogallo davanti a 55.000 spettatori. Cifra tonda anche per il portiere della Danimarca Thomas Sørensen, che ha festeggiato le 100 presenze nella sconfitta in casa per 2-0 contro la Russia. "Mi hanno detto che mancano 100 giorni all'inizio del torneo. Abbiamo molto tempo per migliorare. Arriveremo in maniera completamente diversa al torneo”, ha dichiarato.

Frase

"È molto bello giocare in questo stadio. Sarebbe bello se ci giocasse una squadra di club, l'FC Wembley...".
Dichiarazione dell'attaccante olandese Arjen Robben, autore di una doppietta nel successo per 3-2 in Inghilterra.

Buon compleanno: Dino Zoff

Dino Zoff ha festeggiato martedì 70 anni. Trent'anni fa ha sollevato la Coppa del Mondo FIFA e 44 anni fa ha contribuito alla conquista dell'Italia del Campionato Europeo UEFA 1968. L'ex portiere e allenatore ha collezionato 112 presenze con l'Italia, ed è uno dei personaggi più rispettato del calcio nazionale. Non a caso è soprannominato 'Il Monumento del Calcio Italiano'. "Ho sempre preferito i fatti alle parole”, ha dichiarato Zoff, cresciuto dalla nonna con otto uova crude al giorno.

Teatro dei sogni: AS Saint-Étienne
Calcio e arte raramente vanno a braccetto. Tuttavia, per il secondo anno consecutivo, l'AS Saint-Étienne offre ai suoi tifosi un posto all'Opéra-Théâtre de Saint-Étienne. Acquistando un biglietto per lo stadio, i tifosi possono scegliere tra cinque spettacoli nel teatro da 1.200 posti, tra cui Progresso di Rake di Igor Stravinsky, Sinfonia Eroica di Beethoven, Orfeo e Euridice di Gluck. Il direttore dell'Opéra-théâtre, David Camus, ha dichiarato: "È un invito a venire a scoprire cos'è il teatro”.

Affari di famiglia: Zlatan Ibrahimović
La visita di Zlatan Ibrahimović a Zagabria per l'amichevole della Svezia contro la Croazia è stata una notizia che ha destato molto interesse. Il momento clou della partita, vinta 3-1 dagli ospiti, è stato quando l'attaccante dell'AC Milan ha lasciato il campo, salutato da un'autentica ovazione, a quattro minuti dalla fine. L'allenatore dei portieri dell'NK Dinamo Zagreb, Miralem Ibrahimović, aspettava con particolare trepidazione l'arrivo di 'Ibra', per indagare su un'eventuale parentela. "Ricordo che da bambino andavo a trovare dei parenti nella città natale del papà di Zlatan, Bijeljina. Zlatan potrebbe essere mio cugino”. Purtroppo, l'arcano familiare non è stato risolto. “Gliel'ho chiesto, ma mi ha detto di non saperlo. Ha aggiunto che suo padre Šefik potrebbe saperne di più”.


Ultimo aggiornamento: 06/03/12 12.24CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Profili squadre

https://it.uefa.com/memberassociations/news/newsid=1761839.html#bollicine+francesi+tacchi+divini+nuovi+eroi+spagnoli