Bingo, Gulliver e cena gratis

Rio Ferdinand offre una cena a Darron Gibson dell'Everton per il gol contro il City, mentre Antonio Conte paragona Zlatan Ibrahimović a Gulliver e John Guidetti non smette di segnare. Le notizie più curiose su UEFA.com.

Gol: Darron Gibson (Everton FC)
Tranne un paio di stagioni in prestito, Gibson aveva giocato sempre e solo in una squadra prima di passare all'Everton il mese scorso. Quale? Il Manchester United FC. Alla quarta presenza con l'Everton, il centrocampista è entrato dalla panchina contro gli acerrimi rivali del Manchester City FC e ha messo a segno il decisivo gol dell'1-0 che ha permesso allo United di raggiungere la capolista. I suoi ex compagni non hanno esitato a ringraziarlo. Su Twitter, Rio Ferdinand ha scritto: "Offro una cena a Darron Gibson nel mio ristorante", mentre Sir Alex Ferguson ha dichiarato: "Era già tutto previsto!".

Giocatore: John Guidetti (Feyenoord)
Guidetti, in prestito dal City, sta facendo parlare molto di sé in Eredivisie. Lo scorso fine settimana, la sua seconda tripletta consecutiva, nel 4-2 contro l'AFC Ajax a Rotterdam, lo ha candidato a un posto nella nazionale svedese a UEFA EURO 2012 a fianco di Zlatan Ibrahimović, altro attaccante che si era fatto conoscere in Olanda. "Zlatan ha detto ai giornalisti che il campionato olandese è l'ideale per crescere - ha commentato Guidetti -. È già tanto che sappia il mio nome, ma forse è un bene che conosca il suo prossimo compagno di reparto!".

Squadra: Juventus
Con il 2-1 di sabato sull'Udinese Calcio, i bianconeri sono rimasti in vetta al campionato, prolungando l'imbattibilità fra tutte le competizioni a 22 gare. Mentre la partita di martedì contro il Parma FC è stata rinviata per neve, il giorno dopo l'AC Milan si è arreso 2-0 all'S.S. Lazio. Pur avendo un punto e una gara a disposizione in più, Antonio Conte pensa che i rossoneri siano ancora favoriti al titolo perché hanno un'arma segreta. "Il Milan è favorito perché ha Zlatan Ibrahimović, che a volte mi ricorda Gulliver", ha commentato.

Numero: 55
Dal 28 febbraio 2010 al 29 gennaio 2012, l'FC Porto non ha mai perso in Liga. Domenica, però, il Gil Vicente FC ha messo fine alla sua striscia positiva battendolo per 3-1 e lasciandolo a cinque punti dall'SL Benfica capolista. "Abbiamo dimostrato un'apatia che non è ammissibile per una squadra che vuole diventare campione", ha commentato il tecnico Vítor Pereira. Nonostante abbia superato il suo precedente record di 53 gare senza sconfitte con Sir Bobby Robson, il Porto è ancora lontano dai più grandi primati di imbattibilità in Europa.

Dichiarazione:
"Non gridare 'Bingo!' fin quando non hai completato una riga"
Sagge parole di Ran Ben Shimon, allenatore dell'Hapoel Kiryat Shmona FC. La squadra, fondata nel 2000, ha vinto la seconda Coppa di Lega israeliana consecutiva e continua a sconvolgere i pronostici in campionato, pur essendo ancora lontana dal titolo.

Subito in gol: Nolan Roux (LOSC Lille Métropole)
Il mercato invernale si è chiuso da poco, ma alcuni acquisti hanno già dato i loro frutti. L'esordio più clamoroso è stato quello di Roux, autore di due gol in altrettanti minuti nel 3-0 di sabato sull'AS Saint-Étienne. "Non avrei mai immaginato di iniziare così. Ora sta a me continuare", ha commentato il giocatore, 23 anni. Anche un ex beniamino della Ligue 1, Djibril Cissé, ha iniziato con il botto al suo ritorno in Premier League. L'attaccante francese, 30 anni, è andato in rete dopo 12 minuti con la maglia del Queens Park Rangers FC e, in passato, aveva compiuto imprese simili con il Sunderland AFC e il Liverpool FC.

Affluenza record: Spaladium Arena
Questa settimana, in Croazia è iniziato UEFA Futsal EURO 2012. Nella serata inaugurale, gli 8.000 spettatori della Spaladium Arena hanno assistito al 2-1 dei padroni di casa sulla Romania. Il portiere Ivo Jukić non ha dubbi che il pubblico possa dare una grossa mano alla squadra. "Ho detto ai giornalisti che nessuno può venire a Spalato davanti ai nostri tifosi e pensare di essere favorito. Lo si è visto stasera. Il pubblico ci ha dato una spinta proprio quando ne avevamo bisogno".

In alto