Il sito ufficiale del calcio europeo

Roberto Carlos punta in alto con il Sivasspor

Pubblicato: lunedì, 6 gennaio 2014, 11.51CET
Roberto Carlos - alla prima esperienza da allenatore - ha portato il Sivasspor al quinto posto in classifica nel campionato turco e non vuole fermarsi: "Puntiamo a chiudere fra le prime tre", ha spiegato l'ex terzino brasiliano.
di Türker Tozar
da Istanbul
Roberto Carlos punta in alto con il Sivasspor
Roberto Carlos allena il Sivasspor dallo scorso giugno ©Kemal Çağlayan
Pubblicato: lunedì, 6 gennaio 2014, 11.51CET

Roberto Carlos punta in alto con il Sivasspor

Roberto Carlos - alla prima esperienza da allenatore - ha portato il Sivasspor al quinto posto in classifica nel campionato turco e non vuole fermarsi: "Puntiamo a chiudere fra le prime tre", ha spiegato l'ex terzino brasiliano.

Terzino sinistro fra i più famosi e vincenti al mondo, Roberto Carlos è l'allenatore del Sivasspor dalla scorsa estate e punta a instillare nel club turco la stessa mentalità che ne fece le fortune sul campo.

La mia filosofia è vincere, vincere e vincere. La mia carriera è stata un successo continuo e voglio che succeda la stessa cosa anche al  Sivasspor
Roberto Carlos

L'ex difensore di FC Internazionale Milano e Real Madrid CF – famoso per le sue cavalcate sulla corsia di sinistra e per la potenza dei suoi calci di punizione, nonché vincitore di tre edizioni della UEFA Champions League e di due Coppe Intercontinentali – aveva vissuto solo una breve esperienza da traghettatore sulla panchina dell'FC Anji Makhachkala prima di accettare di guidare il Sivasspor lo scorso giugno.

Molti fra gli addetti ai lavori in Turchia hanno accolto con scetticismo la scelta del brasiliano, per via della sua inesperienza, ma i tifosi del Sivasspor lo hanno subito accolto con calore, festeggiando il suo arrivo come erede di Rıza Çalımbay.

"Il calcio è una cosa semplice e basata sugli schemi, non c'è nulla da inventare - ha dichiarato il 125 volte nazionale brasiliano, che ha lasciato il calcio giocato nel marzo 2012 mentre militava nell'Anji -. Si va in campo e si gioca per vincere. Naturalmente ogni allenatore ha la sua filosofia e i giocatori devono rispecchiarla sul campo utilizzando le loro qualità. La mia filosofia è vincere, vincere e vincere. La mia carriera è stata un successo continuo e voglio che succeda la stessa cosa anche al  Sivasspor".

E con la prima metà della stagione alle spalle, i giocatori sembrano aver recepito al meglio il messaggio di Roberto Carlos. Dopo 17 gare, la squadra è quinta in classifica e anche se il distacco dal Fenerbahçe SK capolista - club con cui il brasiliano collezionò 65 presenze e sei reti in Süper Lig fra il 2007 e il 2010 - è di 12 punti, la distanza con il Galatasaray AŞ, secondo in graduatoria, è ancora colmabile. Il Sivasspor tornerà in azione il 25 gennaio contro il Kayserispor.

"Il Fenerbahçe ha fatto più punti di tutto, ma il miglior calcio è stato quello del Sivasspor - ha spiegato Roberto Carlos -. Questa non è solo la mia opinione, ma quella di tutta la Turchia. Abbiamo chiuso la prima metà della stagione al quinto posto e il nostro obiettivo è arrivare fra le prime tre a fine campionato. Giocheremo con passione e ambizione anche nella seconda parte della stagione".

Il calcio offensivo del Sivasspor ha trovato in Cicinho uno dei suoi interpreti migliori. Il 33enne ex terzino destro di Real Madrid e AS Roma è stato convinto a lasciare il Brasile e a tornare in Europa dal connazionale Roberto Carlos la scorsa estate. La mossa si è rivelata vincente, come dimostrano i 16 assist sfornati dall'esterno. Mi sono adattato molto in fretta", ha ammesso lo stesso Cicinho.

"Questo è un campionato qualitativamente di alto livello. Ci sono molte buone squadre e ogni partita rappresenta una sfida. Mi verrebbe da dire che il livello è simile a quelo della Serie A. Il Fenerbahçe sembra favorito per il titolo, ma manca ancora mezza stagione. Potrebbero esserci delle sorprese e il Sivasspor potrebbe essere una di queste".

Decisiva per le fortune della squadra è stata anche la vena realizzativa del centrale difensivo Manuel da Costa. L'ex giocatore di PSV Eindhoven, ACF Fiorentina, West Ham United FC e FC Lokomotiv Moskva ha messo a segno sei gol in 14 gare, mentre il centrocampista offensivo Aatif Chahechouhe è finalmente riuscito a dare continuità al suo rendimento ed è attualmente capocannoniere del campionato turco, seppur in coabitazione, con dieci reti all'attivo.

Tuttavia, se il Sivasspor vorrà centrare l'obiettivo prefissato da Roberto Carlos dovrà migliorare il suo rendimento contro le prime quattro in classifica. Finora, il club ha ottenuto un solo punto nelle gare giocate contro Fenerbahçe, Galatasaray, Kasımpaşa SK e Beşiktaş JK nella stagione 2013/14, ma tre di queste avversarie dovranno ancora fare visita allo stadio 4 Eylül e lì gli equilibri potrebbero cambiare.

Ultimo aggiornamento: 07/06/18 10.37CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni nazionali
Profili squadre

https://it.uefa.com/memberassociations/news/newsid=2041952.html#roberto+carlos+punta+alto+sivasspor