Il sito ufficiale del calcio europeo

Harakiri Juventus, il Milan torna a sperare

Pubblicato: Mercoledì, 2 maggio 2012, 22.09CET
In vantaggio di un gol e di un uomo, i Bianconeri pareggiano 1-1 contro il Lecce nel turno infrasettimanale: il vantaggio sui Rossoneri, che battono l’Atalanta, scende a un punto. Bene l’Udinese, cade l’Inter, pari Lazio.
Harakiri Juventus, il Milan torna a sperare
Tommaso Rocchi (S.S Lazio) & Emanuele Pesoli (AC Siena) ©AFP/Getty Images
Pubblicato: Mercoledì, 2 maggio 2012, 22.09CET

Harakiri Juventus, il Milan torna a sperare

In vantaggio di un gol e di un uomo, i Bianconeri pareggiano 1-1 contro il Lecce nel turno infrasettimanale: il vantaggio sui Rossoneri, che battono l’Atalanta, scende a un punto. Bene l’Udinese, cade l’Inter, pari Lazio.

In vantaggio di un gol e di un uomo, la Juventus si fa raggiungere dall’US Lecce e consente all’AC Milan di riaprire la corsa scudetto. Nelle gare della 36esima giornata, la capolista pareggia 1-1 contro l’US Lecce e vede ridursi a un punto il vantaggio sui campioni d’Italia, che si impongono 2-0 sull’Atalanta BC. Nella corsa per il terzo posto importante passo in avanti dell’Udinese Calcio, che grazie al successo corsaro contro l’AC Cesena raggiunge l’SSC Napoli e allunga sia sull’FC Internazionale Milano, battuto sul campo del Parma FC, sia sulla S.S. Lazio, che in casa non va oltre l’1-1 con l’AC Siena.

A Torino la sfida si mette subito in discesa per la Signora di Antonio Conte. Dopo otto minuti Claudio Marchisio firma il vantaggio, nella ripresa i Giallorossi di Serse Cosmi restano in dieci per l’espulsione dell’attaccante colombiano Juan Cuadrado. Il raddoppio e la nona vittoria consecutiva della Juventus sembrano nell’aria, ma il finale è imprevedibile: a cinque minuti dalla fine Gianluigi Buffon commette uno dei rarissimi errori della sua carriera e consente ad Andrea Bertolacci di realizzare l’1-1 a porta vuota.

Il Milan non si lascia sfuggire l’occasione di ridurre il gap dal primo posto: a San Siro i Rossoneri di Massimiliano Allegri battono l’Atalanta di Sersi Cosmi e centrano il terzo successo – e il quinto risultato utile – consecutivo. Nel 2-0 del Meazza vanno a segno Sulley Muntari e Robinho, che in precedenza aveva colpito una traversa.

Secondo successo consecutivo per l’Udinese, che al Manuzzi passa 1-0 contro il Cesena. Il gol vittoria lo firma in apertura Diego Fabbrini, mentre i padroni di casa falliscono un calcio di rigore con Adrian Mutu, che centra la traversa. I friulani di Francesco Guidolin raggiungono il Napoli al terzo posto e allungano su Inter e Lazio.

Al Tardini i Nerazzurri conoscono la prima sconfitta con Andrea Stramaccioni in panchina. Il Parma vince 3-1, anche se gli ospiti chiudono il primo tempo in vantaggio grazie alla rete di Wesley Sneijder. Nella ripresa vanno a segno lo spagnolo Fernando Marqués, Sebastian Giovinco e l’ex Jonathan Biabany, che trascinando alla vittoria i Ducali di Roberto Donadoni. All’Olimpico l’undicesimo gol in campionato di Mattia Destro porta il Siena in vantaggio, i Biancocelesti di Edoardo Reja riescono a pareggiare con un rigore trasformato da Cristian Ledesma. La Lazio recrimina per una traversa di Libor Kozák.

Il Novara Calcio pareggia 2-2 con l’ACF Fiorentina ma non riesce a evitare la retrocessione. Al Franchi i piemontesi di Attilio Tesser si portano avanti di due reti, realizzate da Jeda (14’) e Marco Rigoni (30’) su calcio di rigore. Nella ripresa i Viola di Delio Rossi reagiscono e trovano il pareggio, con la doppietta di Riccardo Montolivo, a segno prima dagli undici metri e poi con un tiro dal limite dell’area.

Dopo quattordici partite di digiuno, il Genoa CFC torna al successo e compie un passo probabilmente cruciale per la salvezza. Sul neutro di Brescia, è Boško Janković a realizzare il gol decisivo (76’) dopo il botta e risposta tra Rodrigo Palacio (12’) e Lorenzo Ariaudo (13’). I Rossblù di Luigi De Canio portano a tre punti il vantaggio sul Lecce. Colpo corsaro del Bologna FC sul campo del Calcio Catania: al Massimino il gol del talento uruguaiano Gastón Ramírez regala ai Rossoblù di Stefano Pioli il sesto risultato utile consecutivo.

Ultimo aggiornamento: 03/05/12 9.43CET

Risultati

Serie A 2011/12

Matches
In casaFuori casa
Ultimo aggiornamento: 16/05/2012 23:18 CET

02/05/2012

FiorentinaFiorentina2-2NovaraNovara

Montolivo 48 (P), 71

Jeda 14, Rigoni 30 (P)

Città: Firenze

02/05/2012

GenoaGenoa2-1CagliariCagliari

Palacio 11, Janković 76

Ariaudo 13

Città: Brescia

02/05/2012

CataniaCatania0-1BolognaBologna

Ramirez 79

Città: Catania

02/05/2012

MilanMilan2-0AtalantaAtalanta

Muntari 9, Robinho 90+3

Città: Milano

02/05/2012

LazioLazio1-1SienaSiena

Ledesma 62 (P)

Destro 26

Città: Roma

02/05/2012

JuventusJuventus1-1LecceLecce

Marchisio 8

Bertolacci 85

Città: Torino

02/05/2012

ParmaParma3-1InternazionaleInternazionale

Marqués 53, Giovinco 55, Biabiany 82

Sneijder 13

Città: Parma

02/05/2012

CesenaCesena0-1UdineseUdinese

Fabbrini 4

Città: Cesena

01/05/2012

NapoliNapoli2-0PalermoPalermo

Cavani 16 (P), Hamšík 35

Città: Napoli

01/05/2012

ChievoChievo0-0RomaRoma

Città: Verona

Classifiche

*Atalanta BC: 6 punti di penalizzazione
Ultimo aggiornamento: 16/05/2012 23:18 CET

Informazioni collegate

Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/memberassociations/association=ita/news/newsid=1792607.html#harakiri+juventus+milan+torna+sperare