Il sito ufficiale del calcio europeo

Analisi stagione: Italia

Pubblicato: Martedì, 21 giugno 2011, 15.52CET
Dopo cinque stagioni di monologo Inter, lo Scudetto ha cambiato padrone, ma non città, e il Milan ha così potuto festeggiare il suo 18esimo titolo, lasciando ai cugini la consolazione della Coppa Italia.
Analisi stagione: Italia
Il Milan è campione d'Italia ©Getty Images
Pubblicato: Martedì, 21 giugno 2011, 15.52CET

Analisi stagione: Italia

Dopo cinque stagioni di monologo Inter, lo Scudetto ha cambiato padrone, ma non città, e il Milan ha così potuto festeggiare il suo 18esimo titolo, lasciando ai cugini la consolazione della Coppa Italia.

L'AC Milan ha interrotto il dominio dell'FC Internazionale Milano conquistando il primo Scudetto dal 2004 – il 18esimo in totale – lasciando ai cugini nerazzurri la consolazione della seconda Coppa Italia consecutiva.

Campione in carica: AC Milan
Gli arrivi di Zlatan Ibrahimović, Robinho e Kevin-Prince Boateng in estate avevano svelato fin da subito le ambizioni del Milan e Massimiliano Allegri, fresco di addio al Cagliari Calcio, non ha perso tempo, portando in vetta i Rossoneri già a novembre e rimanendovi fino alla fine. La decisione di rinforzare il centrocampo con i muscoli di Mark van Bommel a gennaio si è rivelata azzeccatissima: il Milan ha chiuso il campionato con 65 reti all'attivo, quattro in meno dell'Inter, ma ne ha subite solo 24, ben 15 in meno dell'SSC Napoli, la squadra con la seconda miglior difesa.

Finale di Coppa Italia: FC Internazionale Milano - US Città di Palermo 3-1
Secondo trionfo consecutivo per l'Inter, che non è riuscita a concedere il bis in campionato e in UEFA Champions League. Nonostante il punteggio finale, la sfida è stata equilibratissima: il Palermo ha creato molto, ma ha dovuto fare i conti con un Júlio César in stato di grazia, mentre l'Inter ha sfruttato al massimo i suoi campioni, mettendo il risultato al sicuro con Diego Milito dopo la doppietta di Samuel Eto'o e il gol della speranza rosanero firmato da Ezequiel Muñoz.

Piazzamenti europei*
AC Milan – UEFA Champions League
FC Internazionale Milano – UEFA Champions League
SSC Napoli – UEFA Champions League
Udinese Calcio – UEFA Champions League
S.S. Lazio – UEFA Europa League
AS Roma– UEFA Europa League
US Città di Palermo - UEFA Europa League
*Soggetti alla conferma della UEFA

Giocatore dell'anno: Thiago Silva (AC Milan)
Il centrale difensivo rossonero è stato protagonista di una grande stagione. Grazie alla sicurezza del nazionale brasiliano, il Milan si è confermato quasi impenetrabile in difesa, richiamando alla mente il periodo d'oro di Franco Baresi e Paolo Maldini. Versatile e dotato di ottime geometrie, Thiago Silva non ha sfigurato neppure quando è stato schierato a centrocampo e a fine stagione ha rinnovato fino al 2016 il suo contratto con il Milan, desideroso di non lasciarsi scappare quello che è considerato attualmente il miglior difensore della Serie A.

Astro nascente: Alexis Sánchez (Udinese Calcio)
I 12 gol firmati con il Cile avevano già fatto salire alla ribalta 'El Niño Maravilla', ma l'ottima stagione disputata con l'Udinese lo ha consacrato come uno dei maggiori talenti del panorama internazionale. Spostato in posizione più centrale da Francesco Guidolin, Sánchez ha confermato la bontà dell'intuizione del suo tecnico ripagandolo con 12 gol, accompagnati da una lunga serie di prestazioni scintillanti. "Giocatori del genere ne nascono appena due o tre per generazione - ha dichiarato il presidente dell'Udinese Giampaolo Pozzo -. Forse non sono la persona più imparziale nel giudizio, ma per quanto mi riguarda vale [Lionel] Messi".

Squadra rivelazione: SCC Napoli
Il Napoli ha chiuso il campionato al terzo posto e si è qualificato per la fase a gironi di UEFA Champions League, tornando a disputare la massima competizione continentale per club per la prima volta dal 1990/91. I partenopei, però, hanno anche qualche rammarico, considerando che a sei turni dalla fine inseguivano il Milan con sole tre lunghezze di svantaggio. Protagonista assoluto della stagione del Napoli è stato Edinson Cavani, autore di 26 gol in Serie A e sette in UEFA Europa League.

Capocannoniere: Antonio Di Natale, Udinese Calcio (28reti)

Numero: 206
La stagione è stata avara di soddisfazioni per l'AS Roma e Francesco Totti, che non sono andati oltre il sesto posto in campionato. Il capitano giallorosso, tuttavia, si è consolato segnando il suo 206esimo gol in Serie A in maggio e soffiando così a Roberto Baggio il quinto posto nella classifica dei migliormi marcatori di tutti i tempi in Serie A. Ora Totti è a soli nove gol di distanza da Giuseppe Meazza e José Altafini, ma dovrà faticare non poco per acciuffare Silvio Piola a quota 274.

Squadre retrocesse: UC Sampdoria, Brescia Calcio, AS Bari

Squadre promosse: Atalanta BC, AC Siena, Novara Calcio.

Citazione:
"Il carisma di Clarence Seedorf è incredibile, è il nostro Barack Obama".  Antonio Cassano esprime tutta la sua ammirazione nei confronti dell'esperto centrocampista olandese, che ha recentemente rinnovato per un altro anno - il decimo - il suo rapporto con il Milan.

Ultimo aggiornamento: 08/07/11 16.30CET

Informazioni collegate

Profili giocatori
Federazioni affiliate
Profili squadre

http://it.uefa.com/memberassociations/association=ita/news/newsid=1636926.html#analisi+stagione+italia