Il sito ufficiale del calcio europeo

Il calcio europeo piange Josef Masopust

Pubblicato: Lunedì, 29 giugno 2015, 13.31CET
Josef Masopust, Pallone d'Oro e vicecampione del mondo con la Cecoslovacchia nel 1962, è scomparso all'età di 84 anni.
Il calcio europeo piange Josef Masopust
Josef Masopust (Dukla Praha) ©Getty Images
Pubblicato: Lunedì, 29 giugno 2015, 13.31CET

Il calcio europeo piange Josef Masopust

Josef Masopust, Pallone d'Oro e vicecampione del mondo con la Cecoslovacchia nel 1962, è scomparso all'età di 84 anni.

La Repubblica Ceca e il calcio europeo piangono Josef Masopust, scomparso all'età di 84 anni.

Masopust è stato uno dei più grandi centrocampisti della sua generazione. Con la Cecoslovacchia ha raggiunto la finale di Coppa del Mondo FIFA nel 1962, segnando il gol di apertura contro il Brasile prima della rimonta verdeoro sul 3-1.

"Ammiravo molto Josef Masopust - ha commentato il presidente UEFA Michel Platini -. Era un gentiluomo in campo e fuori. Era un calciatore straordinario, un centrocampista classico con il senso del gol e del dribbling. Ha meritato il Pallone d'Oro del 1962 e ha fatto parte della grande Cecoslovacchia vicecampione del mondo in Cile".

Masopust era nato a Most, nella Boemia settentrionale, il 9 febbraio 1931. Dopo l'esordio nell'FK Baník Most è stato acquistato dall'FK Teplice e ha iniziato a giocare nella massima serie. Nel 1952 è passato al Dukla Praha, con cui ha vinto otto campionati.

La carriera di Masopust in nazionale, culminata con 63 presenze, è iniziata contro l'Ungheria nel 1954. Il centrocampista ha disputato la Coppa del Mondo del 1958, il Campionato Europeo UEFA del 1960 (conquistando il terzo posto) e i mondiali di due anni dopo.

Nel 1968 si è trasferito all'estero e, da giocatore-allenatore del Molenbeek, ha conquistato la promozione nella massima serie belga. La sua carriera da allenatore è proseguita al Dukla, ma il titolo è arrivato solo nel 1978 con l'FC Zbrojovka Brno. Negli anni '80, ha guidato la nazionale cecoslovacca per tre anni e ha trascorso un periodo in Indonesia.

Per festeggiare il Giubileo UEFA del 2004, ciascuna federazione ha nominato il suo giocatore più rappresentativo degli ultimi 50 anni e la Repubblica Ceca ha scelto Josef Masopust.

Oggi, in occasione del meeting a Praga, il Comitato Esecutivo UEFA ha osservato un minuto di silenzio in sua memoria e lo stesso accadrà martedì sera prima della finale dei Campionati Europei UEFA Under 21 tra Svezia e Portogallo in programma a Praga.

Ultimo aggiornamento: 29/06/15 16.53CET

Informazioni collegate

Federazioni nazionali
Profili squadre

http://it.uefa.com/memberassociations/association=cze/news/newsid=2262078.html#il+calcio+europeo+piange+josef+masopust