UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Abilità speciali in partite di esibizione

Atleti disabili daranno prova delle loro capacità calcistiche in occasione di partite in programma a Varsavia, Danzica, Donetsk e Kiev poco prima delle sfide valide per i quarti di finale di UEFA EURO 2012.

Abilità speciali in partite di esibizione
Abilità speciali in partite di esibizione ©UEFA.com

UEFA EURO 2012 accoglierà atleti disabili che daranno prova della loro abilità calcistica durante le partite che si disputeranno prima dei quarti di finale a Varsavia, Danzica, Donetsk e Kiev.

Tali partite rientrano nel progetto di inclusione RESPECT della UEFA: iniziative attuate da CAFE (Centro per l'accesso al calcio in Europa) e volte a promuovere l'integrazione di calciatori e tifosi disabili nel calcio.

Le partite di esibizione offrono ai tifosi di EURO 2012 l'occasione di vedere in azione atleti disabili misurarsi contro altri atleti disabili. Gli appuntamenti in programma sono stati annunciati nel corso di una conferenza stampa organizzata a Varsavia da Olimpiadi Speciali in Polonia, uno dei partner del progetto nella regione.

Negli stadi dove sono in programma i quarti di finale, 90 minuti prima del calcio d'inizio, si giocheranno quattro partite. Oggi, allo Stadio Nazionale di Varsavia, si giocherà una partita a sette tra atleti affetti da disabilità intellettive. Una partita a cinque tra calciatori non vedenti e ipovedenti dell'associazione CROSS si terrà all'Arena Gdansk il 22 giugno.

Partner di CAFE in Ucraina, l'Associazione nazionale delle persone con disabilità organizzerà una partita a sette tra giocatori sordi alla Donbass Arena di Donetsk il 23 giugno. Allo Stadio Olimpico di Kiev si giocherà una partita a sette per giocatori con disabilità locomotorie, quali la paralisi cerebrale.

L'ambasciatore di UEFA EURO 2012 Andrzej Szarmach, leggendario attaccante della Polonia, ha dichiarato: “E' molto importante mostrare ai tifosi e agli atleti che le persone disabili possono praticare attività sportive, tra cui il calcio, come ogni altra persona. Mettendo in vetrina e celebrandoli, gli atleti disabili diventano parte di EURO 2012, a riprova dei grandi progressi compiuti in Polonia e Ucraina”.

Oltre alle partite di esibizione, la UEFA sta lavorando con CAFE per la gestione di altre due iniziative di integrazione di RESPECT. Grazie all''iniziativa “Football with No Limits”, le informazioni di partecipazione sono fornite ai tifosi disabili e ai visitatori attraverso una guida su misura.

I fondi per futuri progetti di inclusione saranno raccolti attraverso il progetto di beneficenza del torneo UEFA EURO 2012, che incoraggia tifosi di calcio e altri benefattori a donare denaro da destinare ai prossimi progetti. Sempre in prima fila, la UEFA si è impegnata a donare 3000 euro per ogni gol segnato durante il torneo. Inoltre, sono stati raccolti 175.000 euro attraverso l'asta di beneficenza dei biglietti.