UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Irlanda, Olanda e Inghilterra in testa per il Fair Play

La Repubblica d'Irlanda è al momento prima nella classifica UEFA Respect Fair Play che mette in palio tre posti per i preliminari della UEFA Europa League 2015/16.

La Repubblica d'Irlanda guida momentaneamente la classifica UEFA Respect Fair Play
La Repubblica d'Irlanda guida momentaneamente la classifica UEFA Respect Fair Play ©Harold Cunningham

La Repubblica d'Irlanda è al momento prima nella classifica UEFA Respect Fair Play che si basa sulle 1.613 partite di competizioni UEFA per club e nazionali disputate tra il primo maggio e il 31 dicembre 2014.

L'Irlanda è davanti a Olanda e Inghilterra nella corsa per i tre posti addizionali per i preliminari della UEFA Europa League 2015/16. La classifica finale si baserà sulle gare disputate dal primo maggio 2014 al 30 aprile 2015 e verrà annunciata a maggio.

Per questa classifica intermedia vengono prese in considerazione solo le federazioni che hanno almeno 30 gare UEFA all'attivo. Numero calcolato dividendo il totale delle partite UEFA per il numero di federazioni affiliate alla UEFA.

Il regolamento delle competizioni per club UEFA 2014/15 stabilisce che tre posti addizionali per la UEFA Europa League 2015/16 vengano assegnati automaticamente alle federazioni che guidano la classifica Respect Fair Play sempre che abbiano ottenuto un punteggio superiore a 8,0.

I giudizi per la classifica Respect Fair Play sono assegnati dai delegati UEFA, e si basano su criteri come gioco positivo, rispetto per gli avversari, rispetto per l'arbitro, condotta di tifosi e dirigenti, ammonizioni ed espulsioni.

Ciascuna delle tre federazioni a cui verrà assegnato un posto aggiuntivo nel primo turno preliminare della UEFA Europa League 2015/16 potrà ammettere il club con la migliore classifica fair play nel massimo campionato nazionale. Se il suddetto club dovesse risultare già qualificato per una competizione UEFA, la squadra seconda classificata nella competizione nazionale fair play potrà essere ammessa, e così via. E' quindi possibile che anche una squadra retrocessa possa qualificarsi per la UEFA Europa League grazie al comportamento esemplare tenuto nel suo campionato.

La classifica al 31 dicembre del 2014.