UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

UEFA premiata per l'impegno nel Fair Play

La Commissione UEFA per il Fair Play e la Responsabilità Sociale si è riunita questa settimana presso la sede centrale della UEFA, premiata per il suo impegno nel campo del fair play e del rispetto.

Senes Erzik, Michel Platini e David Taylor con il trofeo Willi Daume World Fair Play
Senes Erzik, Michel Platini e David Taylor con il trofeo Willi Daume World Fair Play ©UEFA.com

La commissione UEFA per il Fair Play e la Responsabilità Sociale si è riunita questa settimana nella sede centrale della UEFA in Svizzera. Si tratta della prima volta da quando la UEFA è stata premiata con un prestigioso riconoscimento per il suo impegno nel campo del fair play e del rispetto.

Successo collettivo
All’organo di governo del calcio europeo è stato riconosciuto il 'Willi Daume World Fair Play Trophy' dalla Commissione Internazionale per il Fair Play, a conferma dell’importante contributo dato alla promozione e alla diffusione del fair play in occasione di UEFA EURO 2008™. Şenes Erzik, presidente della commissione e vice presidente UEFA, ha ricevuto il premio in rappresentanza del Presidente UEFA Michel Platini, in occasione di una cerimonia di gala tenutasi il mese scorso a Istanbul. Questa settimana il presidente UEFA, il segretario generale David Taylor e i membri della commissione hanno avuto per la prima volta l’opportunità di riunirsi per esprimere la propria soddisfazione per l’importante risultato ottenuto dalla UEFA.

Momento importante
La campagna per il rispetto in campo, era stata avviata da Platini prima dell’inizio della fase finale del Campionato Europeo UEFA dell’estate scorsa, e mirava ad diffondere il reciproco rispetto tra calciatori, allenatori, direttori di gara e tifosi, ed ha rappresentato un momento importante nell’ambito del torneo. La sua larga diffusione e promozione nelle città sedi degli incontri ha contribuito molto all’atmosfera serena e conviviale che si è venuta a creare dentro e fuori il campo, oltre che all’interno e all’esterno degli stadi in Austria e Svizzera.

La campagna si estende
In conseguenza delle reazioni positive nei confronti della campagna, l’iniziativa ‘Rispetto’ è stata estesa a tutti gli eventi e le competizioni UEFA e viene anche promossa nella comunità calcistica a livello nazionale e locale. La posizione della UEFA è che debba esistere il rispetto per le differenze e le diversità che rappresentano una ricchezza per l’Europa, con particolare riguardo alla lotta contro razzismo, violenza, xenofobia e omofobia, e che inoltre debba essere ribadito il sostegno ai nostri partner che si occupano della promozione dello sport per disabili.