UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Nuova campagna ELA contro le leucodistrofie

L'Assoziazione Europea Leucodistrofie, che ha ricevuto l'assegno di solidarietà UEFA da un milione di Franchi Svizzeri per il 2008, ha lanciato una nuova campagna di lotta alle malattie genetiche e mieliche.

Nuova campagna ELA contro le leucodistrofie
Nuova campagna ELA contro le leucodistrofie ©UEFA.com

L'Assoziazione Europea Leucodistrofie (ELA), che ha ricevuto l'assegno di solidarietà UEFA da un milione di Franchi Svizzeri per il 2008, ha lanciato una nuova campagna di lotta alle malattie genetiche e premierà con un dono coloro che effettueranno un'offerta a partire da ora fino al 4 gennaio.

Estrazione
Chiunque effettuerà una donazione sul sito www.ledondelachance.com parteciperà all'estrazione dei premi messi in palio dai partner della ELA. Un fortuntao estratto potrà addirittura incontrare Zinédine Zidane, uno degli ambasciatori dell'associazione. 

Ricerca
Fin dal 1992, la ELA lavora senza sosta per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle malattie genetiche, finanziare la ricerca medica e aiutare le famiglie colpite da simili problemi. La ELA ha anche creato una fondazione di ricerca dedicata alle malattie mieliche, che verrà finanziata attraverso la campagna natalizia.

Malattie genetiche
Le leucodistrofie sono malattie genetiche che attaccano il rivestimento del sistema nervoso centrale (cervello e spina dorsale), danneggiandolo e causando l'interruzione degli impulsi elettrici che regolano l'attività nervosa. 

Solidarietà
La UEFA ha donato l'assegno di solidarietà alla ELA lo scorso agosto a Montecarlo. Sin dal 1998, l'organismo di governo del calcio europeo utilizza l'appuntamento monegasco - che include la consegna degli European Football Awards e la Supercoppa UEFA, oltre a inaugurare la nuova stagione calcistica -  per annunciare la propria donazione da un milione di Franchi Svizzeri a favore di una causa di solidarietà sociale.