UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Taylor elogia il calcio europeo

Il Segretario Generale UEFA ha descritto il calcio europeo di club come il "migliore al mondo" e la UEFA Champions League come "il torneo più prestigioso in assoluto".

Il Segretario Generale UEFA, David Taylor, ha descritto il calcio europeo di club come il "migliore al mondo" e la UEFA Champions League come "il torneo più prestigioso in assoluto".

Più spettacolo
Il Signor Taylor ha voluto spendere parole d’elogio per il calcio europeo in occasione del sorteggio per gli ottavi di finale del torneo. "In questa stagione abbiamo assistito a numerose gare davvero appassionanti - ha spiegato alla platea -. Il livello di spettacolo è salito rispetto alla scorsa stagione, con ben 267 reti segnate in 96 partite, 26 in più della scorsa edizione".

Più qualità
"Anche il livello medio delle partecipanti è salito - ha aggiunto il Signor Taylor -. Ben otto delle 16 squadre in lizza negli ottavi hanno vinto il rispettivo campionato nazionale".

Cambio di atteggiamento
Il Signor Taylor ha inoltre aggiunto che la seconda fase del torneo potrebbe portare in dote alcuni cambi di atteggiamento da parte delle squadre partecipanti, per via dell’eliminazione diretta. "La regola per cui i gol siglati in trasferta valgono doppio è stata ideata nella lontana stagione 1969/70 per evitare atteggiamenti troppo difensivi nelle competizioni europee - ha spiegato il Segretario generale -. Se poi i doppi confronti dovessero ugualmente terminare in parità, allora saranno i rigori, elettrizzanti ma sempre crudeli, a decidere la vincitrice".

La nuova UEFA Champions League
Il Signor Taylor ha anche ricordato alla platea che a partire dalla stagione 2009/10 le regole di accesso alla UEFA Champions League verranno modificate, come deciso il mese scorso dal Comitato esecutivo UEFA. Le squadre qualificate direttamente alla fase a gironi saranno 22 invece di 16. Le sei squadre in più proverranno dalle nazioni che figurano dalla posizione numero 1 alla 3 del ranking oltre alle squadre campioni delle nazioni dal 10 al 12. I rimanenti dieci posti verranno così suddivisi: cinque per le vincitrici dei campionati nazionali dal 13 al 53 del ranking e cinque per le squadre seconde, terze e quarte classificate nei campionati da 1 a 15 nel ranking.

Maggiore interesse
"Inserire più squadre vincitrici dei rispettivi campionati nazionali nel tabellone principale della Champions League significa creare maggiore interesse per la competizione in tutta Europa - ha spiegato il Signor Taylor -. Riteniamo inoltre che anche lo spettacolo ne risentirà positivamente".

Fair play e rispetto
Il Segretario Generale ha concluso il suo intervento con un elogio ai protagonisti in campo. "Oltre al bel gioco, vorremmo sempre vedere un comportamento rispettoso nei confronti degli avversari e degli ufficiali di gara da parte dei giocatori - ha ribadito il Signor Taylor -. Quanto mostrato finora dalle squadre impegnate in UEFA Champions League lascia presagire che finalmente questo messaggio sia stato compreso fino in fondo".