Entusiasmo per la nuova associazione

La creazione della nuova Associazione dei Club Europei e la firma del Memorandum d'Intesa è stata accolta positivamente dalle parti coinvolte.

La creazione della nuova Associazione dei Club Europei (ECA) e la firma del Memorandum d'Intesa tra la UEFA e l'ECA a Nyon, è stata accolta positivamente da tutte le parti coinvolte come la condizione necessaria per un'armoniosa nuova era nel calcio europeo.

Logica e buon senso
"Per quanto mi riguarda, non definirei questo giorno come storico", ha detto il presidente della UEFA Michel Platini, "perché penso che ci sia dietro una logica seguita da gente di buon senso. Anni di lavoro hanno portato a questo cambiamento".

Giusto equilibrio
"E' stato trovato un giusto equilibrio, nella forma di un'Associazione dei Club Europei indipendente. Inoltre, non sarebbe stato possibile trovare un accordo senza l'aiuto della FIFA in alcuni settori".

Nuova armonia
La creazione dell'ECA significa che la strada è aperta verso una ristabilita armonia tra club europei, la UEFA e la FIFA. L'ECA sarà un organismo indipendente e autonomo che rappresenterà gli interessi dei club europei a livello continentale. Riconoscerà inoltre la UEFA come l'organo di governo del calcio europeo, e la FIFA come quello del calcio mondiale.

Fair play e rispetto
Karl-Heinz Rummenigge, presidente dell'ECA, ha descritto gli eventi di Nyon come "un giorno molto buono per il calcio europeo. Uno spirito di fair play e rispetto, di dare e avere, ha aiutato la famiglia del calcio a ritrovare la giusta armonia”.

Giusta direzione
"Inoltre, è importante che le vertenze giudiziarie [pendenti] siano al capolinea. È il segno che ci stiamo muovendo nella giusta direzione. La UEFA, la FIFA e i club sono tutti soddisfatti. Credo sia un giorno molto positivo per la famiglia del calcio in Europa”.

Fiducia e amore per il calcio
Joan Laporta, presidente dell'FC Barcelona: "Abbiamo ricercato una soluzione e l’abbiamo trovata. È un giorno molto importante perché è stato raggiunto un accordo all’interno della famiglia del calcio, basato sulla fiducia e sull’amore per il calcio”.

In alto