Riflettori puntati su #FootballPeople

Dal 10 al 24 ottobre, le squadre che partecipano alle competizioni europee aderiranno a una serie di iniziative per dare risalto alla campagna #FootballPeople della rete Fare contro la discriminazione nel calcio.

©UEFA

Nelle prossime due settimane, le squadre che partecipano alle competizioni europee aderiranno a una serie di iniziative per dare risalto alla campagna #FootballPeople della rete Fare, che insieme alla UEFA lotta contro la discriminazione in campo e lontano dai campi.

Prima delle 98 partite di UEFA Champions League, UEFA Europa League, UEFA Women's Champions League e delle qualificazioni europee in programma dal 10 al 24 ottobre, i giocatori di entrambe le squadre poseranno per una foto insieme agli arbitri e agli assistenti. Le squadre terranno anche uno striscione con l'hashtag #EqualGame della UEFA.

Un'importante campagna poer la diversità, l'inclusione e l'accessibilità nel calcio
Un'importante campagna poer la diversità, l'inclusione e l'accessibilità nel calcio©FARE

Per la prima volta, l'iniziativa verrà ampliata alle partite degli ottavi di UEFA Women's Champions League. 

Negli stadi verranno trasmessi video per comunicare i messaggi più importanti della rete Fare, mentre i bambini indosseranno le magliette #FootballPeople per invitare tutti tifosi a lottare contro la discriminazione e a riconoscere l'importanza dell'inclusione, della diversità e dell'accessibilità. 

Punto focale della lotta al razzismo
"Le settimane #FootballPeople della rete Fare sono un punto focale nella lotta al razzismo, alla discriminazione e all'intolleranza nel calcio", ha dichiarato il presidente UEFA President Aleksander Čeferin, sottolineando che l'iniziativa è complementare alla campagna #EqualGame della UEFA.

Le settimane #FootballPeople si svolgono ogni anno: partecipa anche tu!
Le settimane #FootballPeople si svolgono ogni anno: partecipa anche tu!©FARE

"Ogni anno vi partecipano migliaia di persone. La UEFA si impegna utilizzando le sue competizioni di alto profilo come trampolino per i messaggi più importanti - ha aggiunto -. Invito tutti i tifosi d'Europa ad aderire a questa campagna!".

Obiettivi comuni: la partnership Fare-UEFA
"Per la comunità del calcio europeo, le settimane #FootballPeople della rete Fare sono l'opportunità perfetta per inviare un messaggio forte e congiunto a sostegno dell'inclusione e della diversità", ha commentato Piara Powar, direttore Esecutivo della rete Fare.

UEFA lavora insieme alla rete Fare dal 2001 con l'obiettivo comune di eliminare il razzismo dal calcio.

La rete Fare è nata nel 1999 a Vienna dopo un incontro tra gruppi di tifosi, organizzazioni non governative e rappresentanti delle minoranze etniche. Opera a tutti i livelli del calcio, organizzando campagne di respiro europeo come #FootballPeople e iniziative per i giovani presso i club locali.

In alto