Andrea Agnelli e la responsabilità sociale nel calcio

Che cosa pensa il presidente della Juventus sul ruolo del calcio nella società? Guarda l'intervista esclusiva con Andrea Agnelli prima della donazione UEFA alla Croce Rossa da parte di Paul Pogba.

Che cosa pensa Andrea Agnelli del ruolo che il calcio ha nella società? Perché la Juventus è pioniera nel campo della responsabilità sociale? Che cosa pensa di Paul Pogba, scelto per consegnare la donazione della Squadra dell’Anno di UEFA.com? Guarda l’intervista esclusiva.

La UEFA ha incontrato il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, per parlare del potere del calcio con le buone azioni, il club bianconero è infatti uno dei più attivi per quanto riguarda la responsabilità sociale. Inoltre, Agnelli si dice molto contento che i suoi giocatori siano convolti in iniziative del genere, tra cui Paul Pogba che ha sostenuto la partnership tra la UEFA e il Comitato Internazionale Croce Rossa (ICRC)  per assistere le vittime delle mine terrestri in Afghanistan.
 
Andrea Agnelli e il potere del calcio a fin di bene:

'Il calcio sicuramente non è solo un gioco. Oggi è un'industria che ha la potenzialità di influenzare sia in positivo che in negativo. Da questo punto di vista spetta a chi gestisce il calcio, siano essi le istituzioni calcistiche, i club o i giocatori, assumersi le proprie responsabilità e saper indirizzare la valenza e la portata che ha il calcio nella direzione giusta'.

Agnelli e la nomina di Paul Pogba per la donazione UEFA: 

'Il fatto che sia stato scelto un giocatore della Juventus, in questo caso Paul, non può che essere un onore e un piacere. Abbiamo un dialogo continuo e costante con la UEFA e questo è un ulteriore riconoscimento delle nostre attività. Per noi è un grandissimo piacere'.

Per guardare l'intervista completa in esclusiva, fare clic sul lettore video.

In alto