Clarence Seedorf nominato ambasciatore UEFA

Clarence Seedorf, ex nazionale olandese e quattro volte vincitore della UEFA Champions League, è stato nominato Ambasciatore Globale UEFA per la Diversità e il Cambiamento.

Clarence Seedorf è stato scelto come Ambasciatore Globale UEFA per la Diversità e il Cambiamento.

Clarence Seedorf, ex nazionale olandese e quattro volte vincitore della UEFA Champions League, è stato nominato Ambasciatore Globale UEFA per la Diversità e il Cambiamento. L'annuncio del Presidente UEFA Michel Platini allo stadio Olimpico di Amsterdam ribadisce l'impegno dell'organizzazione a promuovere la diversità e combattere il razzismo e la discriminazione nel calcio europeo.

Il Presidente UEFA ha dichiarato: "Sono soddisfatto delle campagne condotte finora dalla UEFA contro la discriminazione. Abbiamo introdotto nuove regole, risoluzioni e procedure per gli arbitri affinché possano contrastare il problema, ma c'è ancora molto da fare e sono lieto di poter contare sul contributo di Clarence Seedorf, autentica leggenda del calcio europeo. Sostiene la causa con molta passione e metterà a disposizione la sua esperienza in modo che tutti noi possiamo eliminare qualsiasi forma di discriminazione una volta per tutte".

Seedorf ha dichiarato: "È un onore e un privilegio essere stato scelto come Ambasciatore Globale UEFA per la Diversità il Cambiamento. Non vedo l'ora di collaborare con la UEFA; insieme, possiamo fare molto per avere un calcio più integrato, positivo, tollerante e diverso. Sono sicuro che sarà un rapporto importante e fruttuoso. La mia missione è rendere il mondo un posto migliore e questa opportunità mi consentirà di riuscirci".

Clarence Seedorf lavorerà direttamente con l'amministrazione UEFA per combattere la discriminazione e parteciperà a vari progetti di responsabilità sociale che promuovono la formazione, la diversità e l'integrazione. Con le sue competenze, Seedorf contribuirà a creare nuovi concept e iniziative da introdurre in tutto il calcio europeo, sia a livello istituzionale che nelle competizioni.

In veste di ambasciatore, Seedorf ottimizzerà le strategie della UEFA per tutelare l'immagine del calcio a livello globale e diffondere un messaggio di tolleranza e unità, in modo da eliminare le discriminazioni e il razzismo dal calcio.

Dopo la presentazione allo stadio Olimpico di Amsterdam si è svolto un seminario organizzato dalla UEFA, dalla Federcalcio olandese (KNVB) e dalla rete FARE (Footbal Against Racism in Europe) sulla discriminazione istituzionale nel calcio.

In alto