Corso per medici del calcio in Portogallo

Il Portogallo è l'ultima federazione nazionale ad avere aderito all'innovativo Programma di Formazione per Medici di Calcio UEFA (FDEP) – in cui conoscenze legate alla medicina applicata al calcio vengono condivise in tutta Europa.

Il corso del programma 'Football Doctor Education' in Portogallo
Il corso del programma 'Football Doctor Education' in Portogallo ©FPF

Il Programma di Formazione per Medici di Calcio UEFA (FDEP) – in cui competenze della medicina applicata al calcio e informazioni vengono scambiate in tutta Europa - inizia la nuova stagione, pronto per nuove sfide.

La Federcalcio portoghese (FPF) è solamente l'ultima federazione in ordine di tempo ad avere aderito all'innovativo programma, ospitando il secondo corso sulle emergenze mediche nel campo di gioco, all'interno del quadro delle attività organizzate dalla UEFA sull'educazione medica. Il corso ha avuto luogo nel quartier generale della PFP a Lisbona, e ha visto la partecipazione di 20 dottori provenienti da club di prima e seconda divisione portoghese, nonché diversi istruttori di riconosciuta esperienza.

Attraverso il corso, sono state trasferite importanti conoscenze tecniche che hanno arricchito il bagaglio culturale dei partecipanti. Il primo soccorso sul campo da gioco, il supporto ai giocatori infortunati, stabilizzazione e immobilizzazione nei casi più gravi, nonché le tecniche di trasporto degli infortunati, sono stati alcuni degli argomenti principali trattati. La Federcalcio portoghese sta adesso preparando un altro modulo in traumatologia, previsto per la fine dell'anno.

"Il secondo corso in Portogallo ha mostrato ancora una volta come il Programma di Formazione per Medici di Calcio stia unendo tutta Europa - ha spiegato il responsabile del corso e membro del comitato medico UEFA, Dr José Henrique Jones -. Questo corso ha offerto la possibilità ai medici che non hanno potuto partecipare alla prima edizione, di partecipare alla seconda, così da imparare e condividere conoscenze e competenze della medicina sportiva del calcio professionistico. Il Portogallo è una delle prime federazioni a organizzare il workshop per la seconda volta. Spero che per gli altri possa essere di ispirazione per fare lo stesso".

La FDEP, inaugurata nel 2011, ha consentito la condivisione della conoscenza tra le federazioni associate alla UEFA, attraverso una serie di corsi. Il tema delle emergenze mediche all'interno del rettangolo verde, rappresenta uno dei tanti argomenti trattati. Gli altri riguardano ruoli e responsabilità della medicina del calcio, diagnosi e trattamento degli infortuni, prevenzione e riabilitazione, e antidoping.

Il contenuto è stato elaborato e redatto in collaborazione con il Comitato Medico UEFA e con esperti di medicina dello sport.

Il contenuto del programma è stato filtrato dai membri delle federazioni nella fase di organizzazione degli eventi a livello nazionale, come la conferenza di Lisbona. Di conseguenza, i medici rappresentanti della FA, sono stati supportati nel trasmettere le conoscenze condivise nel calcio a livello internazionale, in modo da garantire le stesse nozioni agli staff medici e ai dottori dei club a tutti i livelli.

La UEFA sta distribuendo dei kit di formazione per le emergenze mediche,  strumenti didattici, manuali tecnici e corsi gestiti da esperti qualificati, in modo da garantire la condivisione di tecniche e consigli utili sull'argomento. È stata anche inaugurata una piattaforma online con all'interno servizi per l'apprendimento.