UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Nuovo strumento online per la sicurezza

Durante la conferenza tra UEFA e Unione europea sulla sicurezza negli stadi, è stato presentato lo Stadium and Security Expert Tool (SSET), un nuovo strumento online che agevola la collaborazione tra gli addetti ai lavori.

Nuovo strumento online per la sicurezza
Nuovo strumento online per la sicurezza ©Getty Images

Da oggi, tutti coloro che lavorano per la sicurezza negli stadi europei hanno a disposizione un innovativo strumento online con il quale possono scambiare informazioni e consigli, condividere buone prassi e mettere in pratica le lezioni acquisite in questo settore. Giovedì a Varsavia, in occasione della conferenza tra UEFA e Unione europea sulla sicurezza negli stadi, è stato presentato lo Stadium and Security Expert Tool (SSET).

L'applicazione è stata voluta dalla UEFA, dal Consiglio d'Europa e dal Gruppo di riflessione europeo sulla sicurezza negli stadi per agevolare la gestione della sicurezza nelle competizioni UEFA. SSET, disponibile per la famiglia del calcio europeo e le autorità pubbliche, è il database più completo sulla sicurezza negli stadi in Europa.

Con un semplice clic, SSET Online consente un facile accesso a informazioni, consigli e buone prassi attraverso video, documenti, presentazioni, immagini e sorgenti audio rilevanti per la gestione della sicurezza nel calcio. Compilato da esperti, permette agli utenti di caricare i loro materiali e contribuire con testimonianze, dare suggerimenti e condividere informazioni essenziali ovunque, in qualsiasi momento e su qualsiasi tema.

SSET Online supporta le comunità sociali, consentendo agli utenti di aggiornare costantemente le buone prassi nelle vari sedi europee. Gli utenti, dunque, sono incoraggiati a creare gruppi e a condividere argomenti ed elementi multimediali. Il tema della conferenza di Varsavia era “Lavorare insieme”: per questo, tutti gli interessati nella sicurezza sono invitati a collaborare attraverso il nuovo strumento online.

L'applicazione prevede varie aree tematiche. La prima è Stadio e sicurezza, che tratta di attività operative, infrastrutture, coordinamento dei partner, meccanismi di comunicazione, norme e strategie di sicurezza negli stadi. Segue Stadium Management, che illustra le modalità per avere stadi sicuri, redditizi e sostenibili. Quindi, Incident Viewer, con un elenco degli incidenti suddivisi in 20 categorie, e l'area Raccolte, in cui gli utenti possono creare la loro raccolta di temi ed elementi.

SSET Online è aperto ai tutti i membri della famiglia UEFA, come delegati delle federazioni, rappresentanti delle autorità locali, forze di polizia e servizi di emergenza, rappresentanti dei club e degli stadi che ospitano gli incontri.

A Varsavia, oltre 300 delegati hanno assistito a una conferenza dal sapore diverso, nella quale l'ambientazione ha rispecchiato pienamente la filosofia della UEFA "prima il calcio" e ha offerto un ambiente piacevole. La sala conferenza è stata infatti allestita come uno stadio, con tribune per il pubblico, un campo che serviva da palcoscenico e tabelloni pubblicitari che mostravano soprattutto la parola Respect, un messaggio chiave per chi ha a cuore le tante attività della UEFA e cerca di garantire il benessere del calcio europeo.

Al vertice sono intervenuti Grigoriy Surkis (presidente Comitato stadi e sicurezza UEFA) ed Elvinas Jankievicius (viceministro degli interni in Lituania, attuale presidente dell'Unione europea), veicolando un messaggio chiaro e riassunto di seguito.

Nessuno può risolvere da solo il problema della sicurezza negli stadi: federazioni, club, autorità pubbliche e forze di polizia devono lavorare insieme a fianco della UEFA e ai partner europei per creare un approccio coerente, coinvolgendo anche i tifosi. Una partnership integrata è necessaria per assicurare che le partite, specialmente quelle organizzate dalla UEFA, possano svolgersi in un ambiente sicuro e accogliente.