UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Relazioni club-tifosi per le licenze UEFA

A partire dalla stagione 2012/13 i club dovranno avere un funzionario per le relazioni con i tifosi (SLO) come parte dei nuovi criteri per le licenze UEFA – nuovo passo avanti nelle relazioni club-tifosi.

Relazioni club-tifosi per le licenze UEFA
Relazioni club-tifosi per le licenze UEFA ©UEFA.com

L'introduzione di nuovi criteri per le licenze UEFA a partire dalla stagione 2012/13 che obbligano i club ad avere un funzionario per le relazioni con i tifosi (supporter liaison officer, SLO) segna un importante capitolo nelle relazioni club-tifosi e sottolinea quanto importanti queste vengano considerate.

Secondo l'Articolo 35 del nuovo Regolamento UEFA Licenze per Club e Fair Play Finanziario, i club saranno obbligati a nominare uno SLO con lo scopo di assicurare un giusto e costruttivo dialogo tra un club e i propri tifosi. Questa decisione è il frutto della stretta collaborazione tra l'organo di governo del calcio europeo e la Direzione Tifosi – l'organo che offre una guida e supporta i gruppi di tifosi in 17 nazioni europee.

Il concetto che prevede gli SLO, che è stato considerato da tempo, ha ottenuto la piena approvazione dalle federazioni nazionali rappresentate nella Commissione Licenze per Club UEFA ed è stato sviluppato con la forte cooperazione della Direzione Tifosi.

Il concetto, che vuole costruire una relazione reciproca e armoniosa con i tifosi, è stato presentato e discusso al Congresso dei Tifosi di Calcio Europei che si è tenuto a Barcellona lo scorso finesettimana organizzato da Football Supporters Europe (FSE). Questo evento, il terzo nel suo genere, ha visto la partecipazione di centinaia di rappresentanti dei tifosi di tutta Europa che hanno potuto ascoltare il discorso di William Gaillard, consigliere personale del presidente UEFA, prima di una serie di workshop dove si sono scambiati pensieri e idee tra i tifosi e la UEFA su una serie di progetti importanti, incluso il fair play finanziario e gli SLO.

I funzionari per le relazioni con i tifosi dei club esistevano già in un numero limitato di nazioni europee e aiutano a migliorare il dialogo tra i tifosi e i club che seguono. Cosa primaria, gli SLO devono essere credibili per i tifosi, e quindi dovrebbero avere esperienze nel campo, oltre che contatti e reti nella base dei tifosi.

Informano i tifosi sulle decisioni principali prese dai dirigenti del club e, nella direzione opposta, comunicano i bisogni dei tifosi ai dirigenti, inoltre costruiscono relazioni – non solo con i vari gruppi di tifosi e per le varie iniziative, ma anche con la polizia e con i responsabili della sicurezza. Si confrontano anche con i funzionari per le relazioni degli altri club prima delle partite, per assicurarsi che i tifosi si comportino rispettando le linee guida della sicurezza.

Per implementare i nuovi criteri, verrà creata una rete di contatti per il progetto SLO da ciascuna federazione nazionale in Europa e lavorerà insieme al team licenze per club UEFA e alla Direzione Tifosi per assistere i club e le 53 federazioni affiliate alla UEFA. Quest'anno oltre 600 club hanno richiesto una licenza UEFA e molti altri hanno chiesto licenze nazionali basate sugli stessi principi - o simili. Da qui, lo scopo più ampio e il significato del progetto SLO.

Come lo stesso sistema per le licenze, l'implementazione e lo sviluppo dei funzionari per le relazioni con i tifosi sarà uno strumento per alzare gli standard minimi - un sistema dinamico che cambia nel tempo, e che si concentra sullo sviluppo e la crescita del dialogo tra i tifosi e i club.

Per ulteriori informazioni sul progetto funzionari per le relazioni con i tifosi per favore contattate Antonia.hagemann@supporters-direct.org mentre in relazione al regolamento per le licenze per club UEFA, Sefton Perry a clublicensing@uefa.ch.