Corso di formazione per i medici in Spagna

"Non ci sono dubbi che qui ho imparato cose nuove", ha detto un partecipate al programma UEFA Football Doctor Education che si è tenuto in Spagna e che ha contribuito alla diffusione di preziose informazioni nel campo medico.

Da sinistra a destra: il medico sociale dell'Atlético Madrid, il dott. José María Villalón, il relatore di supporto, il dott. José A. Pareja Esteban, e il primo relatore, il dott. Oliver Marín Peña
Da sinistra a destra: il medico sociale dell'Atlético Madrid, il dott. José María Villalón, il relatore di supporto, il dott. José A. Pareja Esteban, e il primo relatore, il dott. Oliver Marín Peña ©RFEF

Mentre il settore medico nel mondo del calcio continua a guadagnare importanza e ribalta, i medici sociali in Spagna hanno beneficiato del programma UEFA Doctor Education (FDEP) per rafforzare la propria conoscenza sulle diagnosi degli infortuni e sui trattamenti da seguire. Il seminario, che si è tenuto a Madrid, è stato ospitato dalla federcalcio spagnola (RFEF).

Il programma, con i suoi relativi corsi diffusi nelle nazioni di tutta Europa, sta contribuendo alla diffusione di informazioni e competenze fondamentali in tutta la comunità medica sportiva europea.

Il contenuto del programma viene diffuso dalle federazioni affiliate attraverso i corsi FDEP a livello nazionale, come quello in Spagna a cui hanno partecipato 19 medici sociali di club e di nazionale, e un rappresentante dello staff medico della federcalcio dell'Andorra (FAF). La neo vice presidente del Comitato Medico UEFA, la dottoressa Helena Herrero, è stata a capo del corso di Madrid.

Diagnosi e trattamenti degli infortuni sono solo alcuni degli argomenti del programma. Tra gli altri temi, le emergenze mediche in campo, ruoli e responsabilità dei medici sociali, prevenzione e riabilitazione dagli infortuni, oltre alla campagna per eliminare la piaga del doping dal calcio.

Il contenuto del FDEP è stato sviluppato e redatto in collaborazone col Comitato Medico UEFA e con esperti del settore medico sportivo.

Il programma FDEP prevede seminari fisici durante i quali i medici imparano e mettono in pratica tecniche col supporto online di piattaforme di e-learning che contengono video didattici, test di conoscenza e linee guida generali a cui i medici possono rivolgersi in qualsiasi momento.

Un forum online consente inoltre ai partecipanti di discutere e risolvere qualsiasi dubbio anche al di fuori dei corsi. Tutte queste attività sono programmate per garantire ai medici delle 54 federazioni affiliate alla UEFA le competenze necessarie per svolgere al meglio il loro importante ruolo all'interno del calcio.

Al termine di ogni corso i partecipanti vengono sottoposti a dei test, i cui risultati servono a valutare le competenze e le conoscenze acquisite. La valutazione è importante perché i medici, oltre a imparare nozioni fondamentali, sono tenuti a trasmettere a 'cascata' tali conoscenze maturate nel corso a tutti i medici della propria nazione. Questo aspetto assicura che solo i partecipanti che dimostrino la propria competenza nel settore possano trasmettere quanto appreso ai colleghi in seminari 'a cascata'.

Considerazioni sul corso e sull'attività UEFA di formazione sui medici del calcio:

Dott.ssa Helena Herrero (Comitato Medico UEFA), responsabile del corso: è stato importante per la RFEF ospitare il seminario UEFA 'Football Doctor Education Programme' sulle diagnosi e trattamento degli infortuni del calcio. Al corso hanno partecipato medici sociali di primo piano che hanno beneficiato di informazioni di alta qualità sui più comuni infortuni del calcio e sulle migliori terapie da seguire. Il FDEP è un programma prestigioso e la RFEF è orgogliosa di essere la prima federazione a trasmettere a cascata tali conoscenze.

Dottor José Antonio Rodas, medico sociale Spagna Under 17: il corso è stato fantastico e mi ha aiutato ad ampliare la mia conoscenza scientifica. Ci tengo a raccomandare espressamente questo seminario ai medici che lavorano nel calcio. [Il calcio in Spagna] ne sta beneficiando davvero molto, soprattutto per quel che riguarda il miglioramento delle cure e l'apertura di nuove aeree di ricerca.

Dottor Lorenzo García Camacho, medico sociale Spagna Under 18: Non ci sono dubbi che qui ho imparato nuove cose. Corsi come questi permettono ai medici di scambiarsi conoscenze in modo permanente, e questa è sempre una cosa positiva. Adesso mi sento decisamente meglio attrezzato per venire incontro alle esigenze di una squadra di calcio durante le sessioni di allenamento, durante gli spostamenti e ovviamente durante le partite.

In alto