Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Come le competizioni UEFA rafforzano il calcio femminile dentro e fuori dal campo

Da UEFA Women's EURO e la UEFA Women's Champions League a UEFA Women's Futsal EURO e ai tornei giovanili, la UEFA assicura che tutte le sue competizioni mirino all'obiettivo a lungo termine di costruire un futuro sostenibile per il calcio femminile.

©Sportsfile

UEFA Women's EURO 2021

Come parte della sua strategia quinquennale per lo sviluppo del calcio femminile e per aumentare la partecipazione in tutta Europa, la UEFA punta a raddoppiare la portata delle sue competizioni, compreso l'UEFA Women's EURO.

©FA

Il mese scorso, la UEFA e la Federcalcio inglese hanno annunciato che il match di apertura di UEFA Women's EURO 2021 in Inghilterra si svolgerà a Old Trafford. Con una capacità dello stadio di 74.000 e con l'Inghilterra in campo, la partita potrebbe battere il record di presenze per il Campionato Europeo femminile..

In totale, la UEFA offre 800.000 biglietti per assistere al torneo a 16 squadre di 31 partite, un aumento del 46% rispetto all'edizione 2017 svoltasi in Olanda (480.000). Oltre alla sede del Manchester United, altre nove sedi ospiteranno le partite di UEFA Women's EURO 2021, con la finale in programma l'1 agosto a Wembley. "Il calcio d'inizio al Theatre of Dreams di Manchester e la finale all'iconico Wembley Stadium mostrano fino a dove è arrivato questo sport. Questo è ciò che merita il calcio femminile", ha dichiarato Nadine Kessler, responsabile del calcio femminile UEFA.

Per massimizzare l'esposizione della competizione, la UEFA ha assicurato televisione in chiaro, radio e copertura online. Tutte le partite a eliminazione diretta sono programmate per le slot TV in prima serata.

Arbitri UEFA dell'Europeo femminile

©Getty Images

A più di un anno di distanza da UEFA Women's EURO 2021, la UEFA sta già assicurando che le assistenti arbitrali che sperano di esserci possano beneficiare di colleghi esperti che hanno diretto in tornei internazionali.

Nell'ambito di questo processo, a novembre 2019, l'organo di governo del calcio europeo ha invitato 38 candidati al primo corso di arbitri donne FIFA nella sua sede di Nyon in Svizzera.

Ai partecipanti è stata inoltre fornita una visione approfondita del sistema di video assistente arbitro (VAR) a supporto del processo decisionale dell'arbitro, che è stato gradualmente introdotto in varie competizioni UEFA.

Fase finale UEFA Women's Futsal EURO

©Sportsfile

L'anno scorso, la UEFA ha ampliato la portata delle sue competizioni per le squadre nazionali femminili al sempre più popolare futsal. Le finali della UEFA Women's Futsal EURO si sono svolte a Gondomar in Portogallo, con la Spagna che ha battuto i padroni di casa per 4-0 nella finale.

Circa 23 squadre nazionali hanno partecipato ai turni di qualificazione della competizione iniziati nel 2018. Si prevede che tale numero salirà a 30 per l'inizio del torneo 2020/21.

UEFA Women's Champions League

2019 final highlights: Lyon 4-1 Barcelona
2019 final highlights: Lyon 4-1 Barcelona

Dalla stagione 2021/22, la UEFA Women's Champions League cambierà format per incoraggiare partite più competitive e offrire una maggiore visibilità per il calcio femminile delle squadre d'elite.

Il nuovo formato aumenterà il numero di partite del 20%, con l'attuale turno a eliminazione diretta di 16 sostituito da una fase a gironi e quattro gruppi di quattro squadre che giocano in casa e fuori. Le prime due di ciascun raggruppamento passano ai quarti di finale.

I media saranno centralizzati dalla fase a gironi in poi, con la UEFA che gestirà ogni partita per trasmissione televisiva o streaming online. Otto giornate nel 2021/22 saranno programmate per evitare lo scontro con altre importanti competizioni calcistiche - una mossa senza precedenti progettata per ampliare la portata del calcio femminile.

Il nuovo format è stato sviluppato dalla UEFA in stretta collaborazione con i club e l'Associazione Europea dei Club e stabilisce un nuovo punto di riferimento per una competizione internazionale di calcio per club femminile.

Campionato Europeo femminile UEFA Under 17

©Sportsfile

Nel 2019, la Bulgaria ha organizzato il Campionato Europeo femminile UEFA Under 17. La UEFA ha aiutato l'associazione nazionale a sfruttare la visibilità della competizione per dare il via allo sviluppo del calcio femminile in tutto il paese.

Come parte del sostegno della UEFA, l'ex centrocampista e attuale allenatrice della nazionale femminile finlandese Anna Signeul ha organizzato un seminario tecnico durante il torneo per condividere le migliori pratiche con le future allenatrici in Bulgaria.

Signeul partecipa anche a un programma di per allenatori mentori UEFA su scala europea lanciato nel 2018/19. Questo mira a sostenere lo sviluppo di allenatrici attive di alto livello fornendo consigli sulle sfide quotidiane della loro vita da allenatrici. Supporta anche gli allenatori dal diploma UEFA A iscritti al corso di diploma UEFA Pro.

Tornei di sviluppo internazionali

Allo stesso modo la UEFA offre alle ragazze la loro prima esperienza di competizione calcistica multinazionale attraverso i suoi tornei internazionali di sviluppo.

Supportati attraverso il programma Assist della UEFA, che lavora a stretto contatto con le federazioni nazionali di tutta Europa e le confederazioni sorelle di tutto il mondo, questi tornei consentono ai giovani giocatori - ragazzi e ragazze - di vivere nuove culture e continenti.

In alto