I gruppi di studio crescono sul campo

Nell'ambito del progetto per gruppi di studio della UEFA, giunto alla quinta edizione, sono stati condotti due seminari pratici in Serbia e in Inghilterra.

I partecipanti al seminario in Serbia
I partecipanti al seminario in Serbia ©FSS

La quinta stagione dello Schema per gruppi di studio (SGS) della UEFA prosegue a passo spedito grazie alla collaborazione tra le federazioni nazionali, che uniscono le forze nel settore tecnico a beneficio di tutto il calcio europeo.

Il progetto, iniziativa del presidente UEFA Michel Platini, prevede visite tra le federazioni per condividere informazioni, esperienze e prassi in vari ambiti, come la formazione allenatori, i settori giovanili, il calcio femminile e quello di base. In questa edizione si svolgeranno 51 seminari, di cui 15 sul calcio giovanile d'elite, 13 sulla formazione allenatori, 13 sul calcio di base e 10 sul calcio femminile.

Circa 1.700 tecnici di tutta Europa partecipano ai seminari organizzati in 31 nazioni. Serbia, Ungheria, Bulgaria ed ERJ Macedonia sono i nuovi paesi che partecipano all'edizione 2012/13.

La Federcalcio serba (FSS) ha organizzato un seminario sul calcio giovanile d'elite con ospiti provenienti da Italia, Moldavia e Azerbaigian. Durante la prima giornata si sono svolte sedute teoriche e pratiche con i giocatori delle nazionali giovanili presso il Centro Sportivo Stara Pazova. Nella seconda giornata, i partecipanti hanno osservato in prima persona come l'FK Crvena zvezda e l'FK Partizan coltivano i campioni del futuro.

"Il nostro staff tecnico ha avuto la possibilità di acquisire nuove nozioni e introdurle nell'organizzazione - ha commentato Zoran Laković, segretario generale della FSS -. Riteniamo che tutti i delegati in visita torneranno nei loro paesi arricchiti da un'altra esperienza positiva".

"Il nostro obiettivo era presentare la Federcalcio serba in modo esauriente - ha aggiunto Savo Milošević, direttore delle nazionali -. Abbiamo illustrato il programma di lavoro con le nazionali, i metodi di verifica e i criteri di selezione. Abbiamo visitato le due squadre di maggior successo in Serbia perché hanno più giocatori in nazionale".

In un altro riuscito seminario in Inghilterra, al quale hanno partecipato la federazione svizzera, austriaca e belga, si è parlato di calcio di base. Gli ospiti hanno assistito alla presentazione del Charter Standard della Football Association (FA), sistema di controllo della qualità nel calcio di base che riconosce e premia i club più organizzati, sostenibili e che danno maggiore importanza alla tutela dei bambini, a un allenamento di qualità e alla sicurezza.

Durante il seminario in Inghilterra è stato anche presentato il programma 'Mash-Up', rivolto a ragazzi e ragazze dai 14 ai 17 anni che hanno lasciato il calcio o sono sul punto di lasciarlo. Il progetto consente loro di giocare a calcio lontano dalle strutture ufficiali e in modo rilassato, per riscoprire il piacere di questo sport. Gli incontri si basano sul divertimento piuttosto che sulla competizione e si svolgono dopo la scuola su campi di calcio a cinque.

Il terzo elemento del seminario in Inghilterra è stato il programma FA Skills. Rivolto ai bambini da cinque a 11 anni, si preoccupa non solo di migliorare le capacità tecniche dei bambini, ma anche di farli divertire con un'attività sana e dare loro fiducia. La federazione ha sottolineato che, in tutti i progetti, il punto focale è sempre il giocatore.

In alto