Successo del Programma Gruppo di Studio

Le federazioni nazionali europee continuano a scambiarsi preziose informazioni tecniche attraverso il Programma Gruppo di Studio finanziato dalla UEFA e giunto al suo quarto anno.

©Israel Football Association

Uno dei compiti chiave della UEFA è assicurare lo scambio di conoscenze tecniche tra le sue federazioni nazionali attraverso il Programma Gruppo di Studio UEFA (SGS), giunto alla sua quarta stagione.

Il programma è stato istituito su iniziativa del presidente della UEFA Michel Platini, consentendo alle federazioni nazionali di trasmettersi conoscenze tecniche per il bene comune del calcio europeo. Di norma, tre federazioni fanno visita a una quarta federazioni per partecipare a seminari incentrati sui seguenti temi: sviluppo del calcio giovanile d'élite, calcio di base, formazione allenatori e calcio femminile.

Il programma si propone di elevare gli standard in Europa consentendo agli specialisti federali – con il contribuito finanziario della UEFA – di acquisire conoscenze tecniche dai colleghi delle altre federazioni o a livello di club. Finora nel 2011/12 si sono svolti 36 seminari, e ulteriori 18 si terranno entro i primi di giugno.

A marzo, lo sviluppo del calcio giovanile – la cura delle stelle del domani – è stata al centro dell'attenzione con quattro iniziative SGS organizzate da Inghilterra (ospiti: Repubblica Ceca, Portogallo, Spagna); Austria (Repubblica Ex Jugoslava di Macedonia, Georgia, Galles); Norvegia (Isole Faroe, Liechtenstein, Lituania) e Olanda (Armenia, Lettonia, San Marino).

Il calcio di base, altra componente cruciale della strategia UEFA, è stato il punto focale di altri due seminari, organizzati dalla Repubblica d'Irlanda (Repubblica EX Jugoslava di Macedonia, Olanda, Scozia) e Israele (Estonia, Kazakistan, Slovenia). L'ambasciatore del calcio di base UEFA, Per Ravn Omdal, ha partecipato attivamente ai dibattiti in Israele insieme a Mordechai Shpigler, grande del calcio israeliano e attuale membro della Commissione Sviluppo e Assistenza Tecnica UEFA.

L'SGS ha l'effetto positivo di indurre i partecipanti, una volta rientrati a casa, a diffondere idee e concetti assimilati all'interno delle proprie federazioni. La Commissione Sviluppo e Assistenza Tecnica, in collaborazione con l'amministrazione UEFA, segue con attenzione il programma, ne valuta gli standard e analizza i riscontri delle federazioni organizzatrici e ospiti.

Jerzy Engel, esperto tecnico polacco e membro del Comitato Sviluppo e Assistenza Tecnica, è particolarmente soddisfatto delle esperienze nel suo settore di competenza, la formazione degli allenatori. “Sono convinto che questi incontri e scambi di conoscenza sulla formazione degli allenatori aiuterà a formare allenatori migliori in futuro – ha dichiarato, sottolineando lo spirito positivo dei seminari SGS -. L'aspetto più importante, come in una squadra di calcio, è l'atmosfera che si respira in queste conferenze”.


In alto