UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Čeferin, presidente UEFA: proteggere il modello sportivo europeo

Il discorso di apertura del presidente UEFA, Aleksander Čeferin, al Congresso UEFA 2024, ha celebrato il 70° anniversario dell'organo di governo europeo e ha sottolineato la necessità di proteggere il modello che ha mantenuto il calcio europeo ai vertici per decenni.

Il presidente Aleksander Čeferin è intervenuto nel corso del 48° Congresso UEFA
Il presidente Aleksander Čeferin è intervenuto nel corso del 48° Congresso UEFA UEFA via Getty Images

"70 anni e i capitoli più emozionanti della nostra storia devono ancora essere scritti".

Il presidente UEFA, Aleksander Čeferin

Modello sportivo europeo

"La forza del calcio europeo risiede in un acuto senso di appartenenza, nonché nell'adesione a un modello chiaro, semplice e potente, basato su valori comuni. Dal Portogallo al Kazakistan, da Cipro alle Isole Faroe, dalla Finlandia all'Italia, qui non ci sono giganti o piccoli, non c'è chi ha e chi non ha. Grazie al nostro sistema, la nostra è una democrazia in cui tutti possono sognare: le vittorie si conquistano sul campo, e non fuori dal campo".

"Sia a livello di club che di nazionali, [il calcio europeo] è stato ai vertici per decenni. E lo siamo ancora. E siamo abbastanza umili da attribuire questo indiscutibile successo al nostro modello unico. Un modello basato sulla solidarietà, un modello basato sugli investimenti, sull'unità, sul merito sportivo, su un sistema che prevede promozioni e retrocessioni. I nostri leader devono rendersi conto - e fortunatamente la maggioranza dei leader lo ha fatto - che dobbiamo proteggere questo modello insieme".

Come le competizioni UEFA sostengono il modello sportivo europeo

Nuovo format per le competizioni maschili per club UEFA

"Il 2024 sarà l'anno del lancio di un rivoluzionario nuovo format delle competizioni maschili per club. Un nuovo format che promette ancora più equità, entusiasmo, intensità, emozioni e imprevedibilità. Siamo convinti che questi cambiamenti siano necessari e che andranno a vantaggio di tutti, non ultimi dei tifosi e dei club che vogliono ribaltare le consolidate gerarchie del calcio europeo. Questi cambiamenti porteranno anche maggiori entrate di solidarietà, poiché i profitti saranno ridistribuiti in modo più equo".

Decisione della Corte di Giustizia Europea

"Alcuni pensano che tutto si possa comprare, che tutto è in vendita. Questa è una particolare prospettiva di vita, ma non è la nostra".

"Il calcio non è in vendita. Non si possono comprare i sogni. Non si possono comprare i meriti sportivi. Non si possono comprare i valori che fanno del calcio un gioco così potente e glorioso. Non si possono comprare 70 anni di storia col denaro".

I 70 anni della UEFA

"Settant'anni di storia, tradizione, passione, unità, coraggio e creatività, non possono essere semplicemente accantonati. La nostra storia è solo all'inizio. La nostra è una storia che continueremo a scrivere insieme. Tutti noi. Perché oggi più che mai, siamo padroni del nostro destino. Il calcio conta su di voi. E anch'io conto su di voi".

Unità europea

"La storia della collaborazione europea è rappresentata da alcuni simboli che sono semplicemente intoccabili. E il calcio europeo è uno di questi. Mai prima d'ora, nei tempi moderni, il nostro continente è apparso così fragile, così frammentato, così fratturato. Ma c'è la forza nell'unità, e l'unità è l'unica cosa che può salvarci. Ad ogni livello, fino all'umile campo di calcio".

Il calcio, veicolo di unità e inclusione

"Esprimo il mio pieno sostegno a tutti quei giocatori, allenatori, arbitri e dirigenti che hanno subito abusi e offese nei nostri stadi o sui social network. Coloro che screditano il nostro sport in questo modo non sono altro che dei codardi. Codardi che spesso si nascondono dietro l'anonimato delle loro case e dei loro schermi. Scriviamo insieme un nuovo capitolo. Uno in cui il calcio sia uno sport pacifico, libero dai suoi demoni. Libero da questi vigliacchi".

Modello sportivo europeo: in breve

EURO 2024: sostenibile, green

"Posso promettervi che sarà un EURO festoso, allegro e cordiale. Questo EURO sarà il più possibile sostenibile e green. Utilizzeremo le strutture esistenti per ridurre al minimo l'impatto sui contribuenti tedeschi e sull'ambiente. Sarà un grande EURO che non dimenticheremo mai. Un EURO con un programma basato sul finanziamento di progetti di energia rinnovabile in migliaia di club amatoriali".

I segreti del successo della UEFA

"Il programma HatTrick è stato lanciato poco più di 20 anni fa e adesso siamo orgogliosi di scrivere un nuovo capitolo di quello che è diventato il più importante programma di ridistribuzione finanziaria e di solidarietà nello sport europeo. Da due decenni ormai, la UEFA distribuisce i profitti di EURO alle 55 federazioni affiliate per aiutarle a finanziare i loro programmi di crescita. HatTrick VI inizia oggi e prevede un aumento del 21% dei finanziamenti. Investiamo molto oggi per poter continuare ad essere leader domani".

Calcio femminile

"La crescita del calcio femminile è stata a dir poco incredibile. Ben oltre le aspettative di chiunque. La Coppa del Mondo 2019, tenutasi qui in Francia, ha rappresentato un punto di svolta. La gente ha iniziato a notare e apprezzare il livello delle partite e la passione che il calcio femminile può generare. Stiamo facendo tutto il possibile per garantire che questo successo continui".

Partner

"Sono grato per la fiducia dimostrata dai club e dall'Associazione dei Club Europei, dalle leghe, dal sindacato europeo dei giocatori e dalle associazioni dei tifosi. Voi siete la base e il fondamento del calcio. Non sempre siamo stati in sintonia, ma oggi siamo più uniti e più forti che mai".

Leggende del calcio europeo e mondiale

"Vorrei dedicare un pensiero speciale a tre (ex calciatori) che si sono distinti non solo per la loro bravura e il loro talento, ma anche per la loro classe dentro e fuori dal campo. Sir Bobby Charlton, il Kaiser Franz Beckenbauer e 'Rombo di Tuono' Gigi Riva: ci mancherete, ma le vostre imprese rimarranno per sempre impresse nella nostra memoria e negli annali del calcio mondiale".

FIFA

"Abbiamo capito che se la UEFA e la FIFA sono divise, il calcio ne risente. Questa ritrovata unità protegge, e continuerà a proteggere il nostro sistema piramidale, assicurando che il calcio rimanga lo sport numero uno in Europa e in tutto il mondo".