UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

La Repubblica d'Irlanda piange Liam Miller

L'ex centrocampista di Celtic, Manchester United e Repubblica d'Irlanda Liam Miller è scomparso all'età di 36 anni.

La Repubblica d'Irlanda piange Liam Miller
La Repubblica d'Irlanda piange Liam Miller ©Getty Images

La Repubblica d'Irlanda piange la morte di Liam Miller, ex centrocampista di Celtic e Manchester United e nazionale (con cui ha giocato 21 gare), scomparso all'età di 36 anni.

Nato a Cork, Miller stava combattendo un cancro alla prostata. 

Ha fatto il suo debutto con il Celtico nel 2000, vincendo la Scottish Premiership nel 2004. Lo stesso anno è passato al Manchester United, dove è rimasto per due anni.

Dopo una stagione in prestito al Leeds United si è trasferito al Sunderland, facendo così parte della squadra che ha raggiunto la promozione alla Premier League nel 2007. Miller ha poi giocato per il Queens Park Rangers in Inghilterra e l'Hibernian in Scozia, oltre ai club australiani and Perth Glory, Brisbane Roar e Melbourne City.

Ha giocato anche per la squadra della sua città natale, Cork City e più di recente per gli Wilmington Hammerheads negli Stati Uniti.

Miller ha iniziato la sua carriera per la Repubblica d'Irlanda nelle giovanili e con l'Under-21. Ha fatto parte della squadra irlandese capace di vincere l'Europeo UEFA Under-16 nel 1998, e ha poi debuttato nella nazionale maggiore nel 2004.

"Il Manchester United è profondamente dispiaciuto della notizia della scomparsa del nostro ex centrocampista Liam Miller", ha twittato il club. "Facciamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia ed ai cari in questo momento difficile". Anche il Sunderland e il Celtci hanno espresso la loro tristezza per la sua scomparsa.