UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

1954-1962: La nascita della UEFA

1954-1962: La nascita della UEFA
1954-1962: La nascita della UEFA ©UEFA.com

L'Union des Associations Européennes de Football (UEFA) è stata fondata a Basilea (Svizzera) il 15 giugno 1954 da un gruppo di dirigenti calcistici lungimiranti. Da allora l'organismo alla guida del calcio europeo - una delle sei confederazioni continentali affiliate alla FIFA - ha visto crescere in maniera esponenziale la propria importanza, agendo a fianco e in nome delle varie federazioni nazionali europee e di tutte le parti in causa per promuovere il calcio e rafforzarne lo status di sport più popolare del mondo.

I principi guida dei fondatori della UEFA nei primi anni '50 del secolo scorso furono la promozione e lo sviluppo dell'unità e della solidarietà all'interno della comunità calcistica europea. Da allora è passato oltre mezzo secolo, ma la missione della UEFA non è mutata e l'organismo si è trasformato in un vero e proprio difensore del calcio in Europa, il cui scopo è quello di salvaguardare e favorire il bene di questo sport a tutti i livelli, da quello professionistico fino a quello amatoriale. Nel 1960, la UEFA poteva contare su uno staff di sole tre persone; oggi, con il crescente fabbisogno di risorse umane necessarie per il suo funzionamento, il quadro è cambiato radicalmente e il personale è salito a 330 elementi a tempo indeterminato e 100 a tempo determinato, con quasi 40 differenti nazionalità tra dirigenti, segretari, allenatori, giornalisti, traduttori ed impiegati, questi ultimi di stanza presso il centro nevralgico dell'amministrazione UEFA, che si trova a Nyon, cittadina della Svizzera occidentale situata sulle sponde del Lago di Ginevra.

Nel corso degli anni, la UEFA si è trasformata da organismo squisitamente amministrativo ad organizzazione dinamica e propositiva, in linea con le necessità di gestione del calcio moderno. La UEFA è un'autorità sportiva che non ha poteri di governo, ma agisce in rappresentanza delle federazioni nazionali europee ed opera esclusivamente a partire dall'impulso di queste ultime. Al momento della sua fondazione, la UEFA contava 25 federazioni affiliate, cresciute gradualmente fino all'inizio degli anni '90 del secolo scorso, quando i nuovi sviluppi politici nell'Europa orientale e la dissoluzione dell'Unione Sovietica portarono ad un rapido incremento del numero di associazioni nazionali. Oggi, le federazioni affiliate sono 54 e la UEFA opera con l'obiettivo costante di tutelare l'interesse di tutti i propri membri

Il periodo culminato con la Coppa del Mondo del 1954, le cui fasi finali si disputarono in Svizzera e che segnò il cinquantenario della FIFA, fu decisivo per la nascita di una confederazione europea. Nei primi anni '50 del secolo scorso, un gruppo di dirigenti calcistici lungimiranti - tra i quali l'ex Segretario e Presidente della FIGC, Dottor Ottorino Barassi, e i suoi corrispettivi per la Francia e il Belgio, Henri Delaunay e José Crahay, proposero di formare un organismo di tutela del calcio europeo. Il primo incontro fra i tre si svolse a Zurigo, nel maggio 1952, quindi fecero seguito altre riunioni informali a Parigi (1952) ed Helsinki (1953). La vera spinta per la creazione di un organismo in grado di rappresentare le federazioni nazionali europee, prese tuttavia corpo soltanto dopo il Congresso Straordinario FIFA del 1953 a Parigi, nel corso del quale l'organismo di governo del calcio mondiale sancì all'interno del proprio statuto la legittima necessità di creare le confederazioni continentali.

Già mezzo secolo fa, apparve chiaro come una serie di organismi continentali fossero più utili, rispetto ad una singola autorità mondiale, per gestire la crescita costante del movimento calcistico. Dopo una lunga serie di discussioni informali e proposte, finalmente si arrivò ad un incontro ufficiale e alla fondazione della UEFA, avvenuta il 15 giugno 1954 a Basilea. Il primo statuto venne approvato in occasione del Congresso inaugurale, svoltosi a Vienna il 2 marzo 1955. Da allora, la UEFA è stata promotrice di tutte le iniziative volte al miglioramento del calcio europeo, dentro e fuori dal campo. Le prime figure di spicco all'interno dell'organismo di governo del calcio continentale furono Ebbe Schwartz (Danimarca), che divenne Presidente il 22 giugno 1954, e Henri Delaunay, primo Segretario Generale UEFA a partire dalla data di fondazione, 15 giugno 1954, fino al 9 novembre 1955, quando venne sostituito dal figlio Pierre Delaunay (Francia) prima ad interim, poi uffialmente a partire dall'8 giugno 1956.

La Coppa dei Campioni, la principale competizione europea per squadre di club, che vedeva come protagoniste le formazioni vincitrici dei rispettivi campionati nazionali, nacque nel 1955. La Coppa delle Fiere (antesignana della Coppa UEFA e, dal 2009, della UEFA Europa League) venne ideata il mese successivo, mentre nel 1958, dopo due anni di preparativi, vide la luce un nuovo torneo dedicato alle nazionali, la Coppa delle Nazioni Europee. A partire dal 1956, inoltre, la FIFA affidò alla UEFA l'onere dell'organizzazione dell'allora celeberrimo Torneo Internazionale Giovanile, una manifestazione che si disputava fin dal 1948.

Scelti per te