UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Infinito Del Piero, Juve ancora prima

Il gol del capitano regala il 2-1 ai Bianconeri contro la Lazio, la squadra di Antonio Conte torna così prima in classifica. Vincono in casa Roma e Inter, mentre il Napoli scivola con l’Atalanta.

Infinito Del Piero, Juve ancora prima
Infinito Del Piero, Juve ancora prima ©AFP/Getty Images

E’ una magia su punizione di Alessandro Del Piero a regalare la vittoria alla Juventus contro la S.S. Lazio, i Bianconeri continuano così la loro corsa in testa alla classifica. L’FC Internazionale Milano vince 2-1 in rimonta contro l’AC Siena, così come l’AS Roma sconfigge per 3-1 l’Udinese Calcio scavalcando il SSC Napoli, sconfitto in casa dall’Atalanta BC.

La Juventus preme subito per trovare il vantaggio e dopo alcune occasioni fallite, si porta sull’ 1-0 grazie al gol di Simone Pepe, che realizza con una bellissima rovesciata sull’assist perfetto di Andrea Pirlo. I Bianconeri falliscono più volte l’occasione del raddoppio e vengono raggiunti proprio alla fine del primo tempo: Lionel Scaloni pesca Stefano Mauri dentro l’area, il centrocampista Biancoceleste trova il secondo gol consecutivo con un bel colpo di testa.

Nel secondo tempo i Piemontesi cercano con tutte le forze il raddoppio e lo trovano proprio nel finale con il loro uomo simbolo: Alessandro Del Piero che segna con un perfetto calcio di punizione facendo esplodere lo Juventus Stadium . Nel recupero espulso Libor Kozak per i capitolini.

A San Siro sono i toscani a passare in vantaggio con il gol al 6’ di Gaetano D’Agostino, che raccoglie la respinta di Julio Cesar e realizza a porta sguarnita. I Nerazzurri trovano il pareggio nel finale di primo tempo, grazie a Diego Milito che realizza con un colpo di testa sotto misura. Nel finale Milito segna anche dal dischetto arrivando a quota 20 gol stagionali.

All’Olimpico è Daniel Osvaldo a portare avanti i giallorossi, l’italo-argentino realizza con un’azione caparbia insaccando sulla respinta di Samir Handanovič proprio sul suo tiro. La Roma sfiora in più occasioni il gol del raddoppio nel primo tempo, ma proprio alla fine della prima frazione arriva il pari dell’Udinese con Gelson Fernandes che sfrutta il perfetto assist di Antonio Di Natale per realizzare da pochi passi.

Partono ancora bene i Giallorossi nella seconda frazione con Osvaldo che colpisce il palo, i Capitolini sfiorano più volte il nuovo vantaggio, ma il portiere ospite è fenomenale nell’opporsi. A pochi minuti dal termine, però, arriva il gol di Francesco Totti che da pochi passi sfrutta il perfetto assist di Osvaldo. Nel recupero arriva anche il terzo gol dei giallorossi, con il colpo si testa del brasiliano Marquinho al secondo centro in Serie A.

E’ il primo gol di Giacomo Bonaventura a regalare il vantaggio all'Atalanta sul campo del Napoli, con un bellissimo diagonale di sinistro che inganna Morgan De Sanctis. Dopo solo un minuto però pareggia Ezequiel Lavezzi, che ben lanciato da Goran Pandev (espulso nel finale) realizza di destro.

Nella seconda frazione tutti si attendono l’assalto dei Partenopei, ma sono i Nerazzurri a trovare il gol con  Gianpaolo Bellini. Gli ospiti giocano in contropiede e vano in rete anche con un gran tiro di Carlos Carmona.

Gonzalo Bergessio regala il vantaggio al Calcio Catania ma l’US Lecce ribalta il risultato nel finale con i gol di Daniele Corvia e David Di Michele, che in precedenza aveva anche fallito un rigore. Per gli Etnei espulso Juan Pablo Carrizo, sostituito in porta dal centrocampista Lodi, dopo il pareggio.

Il successo del Lecce fa tremare molte squadre. Non va infatti oltre lo 0-0 l’ACF Fiorentina contro l’US Città di Palermo, così come il Genoa CFC non riesce ad avere la meglio sull’AC Cesena, pareggiando davanti ai propri tifosi per 1-1.

Vittoria fondamentale invece per il Parma FC sul Novara Calcio: gli Emiliani si impongono grazie ai gol di Sebastian Giovinco e Jonathan, portandosi quattro punti sopra la zona retrocessione.