Schaaf e Werder si separano dopo 41 anni

Al club da quando aveva 11 anni nel 1972, Thomas Schaaf lascia la panchina del Werder dopo ben 14 stagioni. "Un periodo eccezionale".

Thomas Schaaf
Thomas Schaaf ©AFP/Getty Images

Thomas Schaaf lascia la panchina dell’SV Werder Bremen di comune accordo con il club tedesco.

Schaaf, legato al club da quando aveva 11 anni nel 1972, ha preso il timone della prima squadra nel maggio del 1999. L’annuncio arriva a una giornata dalla fine di una stagione deludente per il Werder, che solo nell’ultimo weekend si è assicurato la salvezza non vincendo una partita dal 9 febbraio.

Gli assistenti Wolfgang Rolff e Matthias Hönerbach guideranno la squadra sabato in casa dell’1. FC Nürnberg. "Ringraziamo Thomas per ciò che ha fatto come giocatore e come allenatore in oltre 40 anni”, ha detto il direttore sportivo Thomas Eichin.

"Con lui il club ha ottenuto grandi successi, ha davvero lasciato il suo marchio sul Werder Brema”. Schaaf, che da giocatore ha vinto la Bundesliga due volte oltre alla Coppa delle Coppe del 1992, ha guidato i Grün-Weissen al double nel 2004, alla conquista di altre due coppe nazionali e alla finale della Coppa UEFA del 2009 persa contro l’FC Shakhtar Donetsk.

"Ho trascorso un periodo eccezionale al Werder con grandi successi e molte esperienze positive – ha detto Schaaf che ha allenato il club in 644 partite ufficiali -. Ringrazio tutti e auguro un gran futuro al Werder Brema”.