Berbatov rimanda la festa del PSG

Con due gol dell'attaccante bulgaro, il Monaco di Ranieri passa 4-1 sul campo del fanalino di coda Ajaccio: per confermarsi campione di Francia, la squadra di Blanc dovrà attendere almeno fino a domenica.

Berbatov rimanda la festa del PSG
Berbatov rimanda la festa del PSG ©AFP/Getty Images

Dimitar Berbatov conferma il suo splendido momento di forma e trascina con due gol l’AS Monaco FC a un convincente successo 4-1 sul campo dell’AC Ajaccio.

Se la squadra guidata da Claudio Ranieri avesse perso, il Paris Saint-Germain sarebbe stato incoronato campione di Francia senza giocare. Trascinato dall’attaccante bulgaro, comunque, il Monaco ottiene un successo che obbligherà i campioni di Francia in carica a vincere domenica sul campo del pericolante FC Sochaux-Montbélliard per confermare il titolo già questa settimana.

Berbatov, con un colpo di testa e una fredda conclusione,  realizza il settimo e l’ottavo club con la formazione del Principato, prima che due rapide transizioni portino alle reti di Geoffrey Kondogbia e Lucas Ocampos. Gadji Tallo firma il gol della bandiera per i padroni di casa, ultimi in classifica.

Con sette punti di vantaggio, il PSG difficilmente si lascerà sfuggire la vittoria del campionato ma il Monaco può consolarsi con il secondo posto, virtualmente acquisito con undici punti di vantaggio sulle inseguitrici e che assicura la partecipazione alla fase a gironi di UEFA Champions League.

Benjamin Corgnet e Loïc Perrin vanno a segno nei primi 15 minuti e l’AS Saint-Étienne piega 2-1 l’Évian Thonon Gaillard FC consolidando il quarto posto; il ko lascia l’Évian in diciassettesima posizione, con cinque punti di vantaggio sulla zona pericolo. A pari punti con l’Évian, a quota 38, c’è l’EA Guingamp, che vince di misura in casa contro il Valenciennes FC grazie al gol decisivo di Claudio Beauvue. Il Valenciennes, con tre partite da giocare, è a nove punti dalla salvezza.

Nell’anticipo del venerdì, Serge Gakpé risponde al vantaggio di Florian Thauvin e l’OGC Nice ferma sul pareggio l’Olympique de Marseille.