UEFA.com funziona meglio su altri browser
Dal 25 gennaio, UEFA.com non supporterà più Internet Explorer.
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

I successi della famiglia Camacho

Con un padre e un fratello professionisti, Ignacio Camacho del Málaga ha dovuto dimostrare di essere all'altezza ma se l'è cavata piuttosto bene, vincendo l'Europeo Under 21 ed esordendo in nazionale maggiore a novembre.

Ignacio Camacho spera di tornare in UEFA Champions League con il Málaga
Ignacio Camacho spera di tornare in UEFA Champions League con il Málaga ©AFP/Getty Images

Con un padre e un fratello professionisti (rispettivamente Juan José Camacho e Juanjo Camacho), Ignacio Camacho del Málaga CF ha dovuto dimostrare di essere all'altezza ma se l'è cavata piuttosto bene. Vincitore del Campionato Europeo Under 21 UEFA con la Spagna nel 2013, ha esordito in nazionale maggiore nell'amichevole persa 1-0 novembre contro la Germania e ora cerca di conquistare un posto in UEFA Champions League con la sua squadra di club. Il giocatore, 24 anni, parla a UEFA.com dei suoi traguardi, delle sue speranze per il 2015 e della sua famiglia.

UEFA.com: a 24 anni hai già giocato nel Real Zaragoza, nel Club Atlético de Madrid e nel Málaga. Ti consideri già esperto?

Ignacio Camacho: anche se sono giovane ho già vissuto in tre città. Ho lasciato Saragozza a 15 anni e sono andato a Madrid con la famiglia, che è stata molto importante. Ho iniziato la carriera professionistica all'Atlético a 17 anni e a 20 sono venuto a Málaga. Ci sono stati alti e bassi.

UEFA.com: sei figlio di un calciatore. Ti sei mai sentito sotto pressione, calcisticamente parlando?

Camacho: no, perché ho sempre giocato con i miei fratelli, che non hanno mai smesso con il calcio. Hanno sei e 10 anni in più di me, ma ho sempre giocato con loro. Sono diventato ambizioso e combattivo perché volevo sempre vincere, anche se loro sono molto più grandi. Mi è stato utile per dopo.

UEFA.com: nel 2013 sei arrivato ai quarti di finale di UEFA Champions League con il Málaga e hai vinto il titolo Under 21 con la Spagna, mentre nel 2014 hai esordito in nazionale maggiore. Questi sono i migliori anni della tua carriera?

Ignacio Camacho all'esordio con la Spagna
Ignacio Camacho all'esordio con la Spagna©Getty Images

Camacho: la UEFA Champions League con il Málaga è stata incredibile. Tutta la città si è stretta intorno a noi, che siamo arrivati più lontano del previsto. Da allora ho esordito con la Spagna e ne vado fiero. È un sogno che diventa realtà, perché avevo già giocato nelle giovanili e vinto il titolo Under 21.

UEFA.com: il Málaga sta avendo una buona stagione. Può arrivare di nuovo in UEFA Champions League?

Camacho: la prendo con calma perché è ancora presto. I tifosi sono su di giri e vorrebbero vederci in testa alla classifica, ma sappiamo che la partita più importante è sempre la prossima e che in settimana dobbiamo allenarci molto. Dobbiamo giocare ogni partita come fosse l'ultima, poi vedremo.

UEFA.com: che cosa speri per il 2015?

Camacho: di non infortunarmi, come vorrebbero tutti, ma non dipende da me. Poi spero di migliorare: questo invece dipende da me.